bambino-corda-8.630x420

bambino-corda-3.630x420

India: genitori al lavoro, bimba aspetta legata a una roccia (FOTO)
Un nastro di plastica intorno alla caviglia di una bimba di 15 mesi e poi legato a una roccia. Accade in India. Mamma Kalara Sarta non ha alternative che lasciare sua figlia così, piangente, mentre lei e il marito lavorano per 250 rupie ognuno (poco più di 3 euro). “Non sappiamo a chi lasciarla”, spiage Kalara. E il suo caso non è isolato.

carbone
Per il Segretario Generale Carbone “con l’apporto convinto delle Regioni (il Tavolo convocato per il prossimo 25 maggio) è un ottimo presupposto perché possa apportare un importante, qualificante e discontinuo della professione infermieristica all’attuazione concreta delle scelte strategiche del Patto per la Salute.”

Continua a leggere

infermiere 2 In
particolare chiedendo “se: I p
1. gli infermieri associati rientrano nella definizione di “lavoratore”;
2. gli studi professionali a cui gli infermieri sono associati sono considerati “datori di lavoro”;
3. agli infermieri è applicabile l’art. 21 del decreto in parola;
4. gli infermieri che prestano la loro attività in strutture esterne (RSA e case di cura) e queste strutture
esterne sono datori di lavoro rientrano nel campo di applicazione dell’art. 26;
5. se tale articolo 26 è fuori causa quando è diretto il rapporto fra lo studio associato e il cliente”.

Continua a leggere

cassazione
Condanna in primo e secondo grado per esercizio abusivo dell’attività di infermiera professionale presso una struttura sanitaria per anziani in assenza della prescritta abilitazione. I giudici hanno chiarito come la normativa vigente abbia completamente innovato la disciplina della professione infermieristica, definendo gli specifici requisiti necessari per il suo esercizio non abusivo,

Continua a leggere

UpkPfA5XLjhXz40nhr9oeplQKTCeaenwB081yR1W03A=--fausta_bonino L’indagine,il giornale d’italia.
Arrestata e poi liberata lei si è sempre difesa: ‘Mi sono sentita incastrata’
Morti sospette a Piombino anche dopo l’infermiere Bonino.

Strani decessi sarebbero avvenuti anche dopo l’allontanamento di Fausta Bonino, l’infermiera accusata della misteriosa morte di tredici pazienti avvenute nel reparto di rianimazione dell’ospedale Villamarina di Piombino.È quanto denunciano i difensori della donna spiegando di avere in mano 14 cartelle cliniche di degenti morti dopo che la Bonino non prestava più servizio in rianimazione.

Continua a leggere

alfio stiro

Il casus belli nasce all’interno del contratto collettivo nazionale della dirigenza medica del 2005 ma le considerazioni valgono anche per il contratto del comparto. Nella pronta disponibilità passiva effettuata nel giorno di riposo settimanale il lavoratore, invece, ha diritto, dietro sua richiesta, a un giorno di riposo compensativo “senza riduzione del debito orario” vedendosi costretto comunque a garantire l’orario di lavoro “normale”. LA SENTENZA

Continua a leggere

FB_IMG_1463233410670
Il cardiochirurgo Zbigniew Religa, spossato dopo un trapianto cardiaco durato 23 ore, controlla i segni vitali del paziente sul monitor. Nell’angolo a destra, uno dei suoi migliori infermieri di cardiochirurgia. Nella foto sotto il paziente Tadeusz Żytkiewicz, 25 anni dopo, sopravvissuto al all’intervento.

Foto di James Stanfield.

Una versione più grande della fotografia è visibile qui: http://wp.me/p3wIs-5QL

in Puglia. Sulla dirigenza infermieristica si alza lo scontro con il Dg Asl Bari

Dopo l’Ipasvi Bari, interviene con un’interrogazione sull’argomento il presidente della Commissione II (affari generali) Cosimo Borraccino unitamente al V/presidente Renato Perrini. Lo stesso governatore ha annunciato di aver avviato un’istruttoria, per un intervento risoluto ed efficace sulla Direzione Generale dell’Asl BA e non solo per l’applicazione delle norme regionali e nazionali in tema di dirigenza infermieristica.
Sull’argomento anche la Federazione Nazionale dei Collegi Ipasvi, sollecitata dal Collegio Ipasvi di Bari, ha fatto sentire la propria voce rivolgendo invito al Presidente della Puglia Michele Emiliano, con formale richiesta, di intervenire sulla Direzione Generale della Asl per revocare i provvedimenti adottati che violano sostanzialmente la legge regionale 36/2006 nonché la disciplina contrattuale che regola il rapporto di lavoro della professione sanitaria di Dirigente Infermiere.

Il Presidente Michele Emiliano, fa sapere al Collegio Ipasvi di Bari, di aver avviato un’istruttoria su quanto denunciato, per un intervento risoluto ed efficace sulla Direzione Generale dell’Asl BA e non solo per l’applicazione delle norme regionali e nazionali in tema di dirigenza infermieristica. Intanto il Collegio Ipasvi di Bari si appresta a pubblicare, un “Dossier” sull’argomento.

Saverio Andreula
Presidente del Collegio Ipasvi di Bari

13 maggio 2016
Quotidiano sanita.it

uil PALERMO – Stress lavoro correlato,le Linee guida del sistema di valutazione e gestione e dello stress lavoro correlato nelle strutture sanitarie della Regione siciliana, documento che definisce un percorso metodologico per identificare e gestire il rischio stress sul lavoro nella sanità, le cui indicazioni dovranno essere applicate in tutte le attività lavorative delle strutture regionali e in tutte le relative articolazioni aziendali.

Continua a leggere

Ultime notizie

NurseNews.eu

Prof. Palù: Covid destinato a durare per generazioni.

"Il sospetto che non sia naturale non è eresia" Il virologo dell'Università di Padova a La Stampa: "Lo scenario probabile è ...

Continua a leggere

Fnopi,Coronavirus/infermieri pronti a tutelare il rientro a scuola in sicurezza

Garantire la salute nelle scuole fa parte delle caratteristiche proprie della professione infermieristica: professionisti laureati, formati ad hoc, esperti di ...

Continua a leggere

Commissione sanita', Parente( Iv):«Professionisti in équipe per rafforzare la medicina territoriale.

Intervista alla neoeletta presidente della Commissione Sanità di Palazzo Madama: «Anche esponenti delle opposizioni mi hanno votato, per me una ...

Continua a leggere

Il danno causato dal demansionamento sistematico non trova mai ristoro, neanche in seguito ad un risarcimento economico.

L’infermiere si dovrebbe rifiutare di svolgere mansioni inferiori sistematiche. Il danno causato dalla dequalificazione professionale non trova ristoro neanche in seguito ...

Continua a leggere

Contratti: Cgil Cisl Uil, proclamiamo sciopero nazionale per mancata ratifica sanità privata.

Alla scadenza per la firma definitiva, Aris e Aiop si smentiscono Roma, 30 luglio – “Siamo oltre l’indignazione, oltre la vergogna. ...

Continua a leggere

Nel mondo mancano sei milioni di infermieri. Le dieci proposte delle Nazioni Unite.

Nel mondo mancano sei milioni di infermieri. Le dieci proposte delle Nazioni Unite.

La pandemia ci sta urlando una cosa importante: ne usciamo solo andando nella direzione di una copertura sanitaria universale. Lasciare ...

Continua a leggere

Andrea Bocelli:Umiliato dal lockdowne scoppia la polemica sui social.

"Mi sono sentito umiliato e offeso come cittadino quando mi è stato vietato di uscire di casa. Devo anche confessare, ...

Continua a leggere

Covid 19: la pandemia evidenzia la necessità di proteggere i lavoratori dagli agenti biologici

Malattie infettive, allergie e altri problemi di salute sono spesso correlati all'esposizione agli agenti biologici sui luoghi di lavoro. Si ...

Continua a leggere

Il convegno dei negazionisti in Senato, Salvini: non metto la mascherina perché non cel'ho. Sgarbi : Non c'è più Covid.

Il convegno "Covid-19 in Italia, tra informazione scienza e diritti" riunisce filosofi, giornalisti, giuristi e medici tutti contrari alla proroga ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione