dal territorio

 

 

 

 

 

La ricetta infermieristica non è solo appannaggio dei paesi anglosassoni e della Scandinavia. Nell’Unione Europea è diffusa e prevista da precise direttive. Che in Italia non si applicano. Il dibattito lo apre un comunicato del sindacato infermieristico Nursing Up guidato da Antonio De Palma. Per farmaci o dispositivi, la ricetta dell’infermiere in Europa è oggi diffusa in Danimarca, Norvegia, Svezia, Estonia, Finlandia, Regno Unito, Irlanda ma anche Olanda, Francia, Cipro; da qualche giorno la ammette la comunità di Madrid, prima autonomia in Spagna. In Gran Bretagna l’infermiere prescrive da 30 anni e in Svezia da 28. Metà dei paesi UE affronta l’aumento delle cronicità e delle incombenze d’équipe estendendo la ricetta all’infermiere. Alcuni paesi abilitano solo l’infermiere specialista nella sua branca, altre chi ha la laurea magistrale, in altre si prescrive anche con la laurea triennale. Più ancora del medicinale è diffusa la prescrizione di dispositivi sanitari. Per armonizzare le diverse situazioni nel 2011 è arrivata la direttiva europea 83; l’Italia avrebbe dovuto conformarsi entro il 25 ottobre 2013 ma non lo ha mai fatto. De Palma sottolinea come per rimediare si dovrebbe prevedere la prescrizione diretta sia di presidi per l’assistenza infermieristica, della quale l’infermiere è titolare e responsabile, sia di farmaci sulla base di protocolli condivisi con i medici. Doctor33 ha chiesto un commento a Maurizio Zega Presidente dell’Ordine degli Infermieri di Roma e coordinatore del gruppo di lavoro sulla prescrizione infermieristica della Federazione FNOPI che effettuò qualche anno fa il primo sondaggio in materia a livello europeo. «Il quadro normativo italiano è anacronistico. Tra i retropensieri in Italia c’è un po’ la diffidenza sul “nuovo”, ma ricordo che in Europa tra i pur diversi criteri che regolano la prescrizione infermieristica, il comune denominatore è che all’infermiere si chiedono capacità professionali certificate e acquisite in corsi di specializzazione approfonditi. Altro timore, di chi poco conosce i meccanismi della spesa: allargando il novero dei prescrittori il SSN potrebbe finire in passivo. Invece avviene il contrario: dove prescrive l’infermiere si risparmia».

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

I primi a beneficiare di una nomina a tempo indeterminato sono 13 medici di varie discipline: dall’Anatomia Patologica alla Chirurgia Generale, dalla Pneumologia alla Chirurgia Plastica, dalla Neuroradiologia all’Oculistica, dall’Oncologia all’Ortopedia e Traumatologia fino alla Pediatria

stabilizzazione del personale sanitario in possesso dei requisiti previsti dalla recente normativa per la valorizzazione della professionalità dei sanitari impegnati anche durante l’emergenza Covid. I primi a beneficiare di una nomina a tempo indeterminato sono 13 medici di varie discipline: dall’Anatomia Patologica alla Chirurgia Generale, dalla Pneumologia alla Chirurgia Plastica, dalla Neuroradiologia all’Oculistica, dall’Oncologia all’Ortopedia e Traumatologia fino alla Pediatria.

La delibera del direttore generale dell’Azienda Cannizzaro Salvatore Giuffrida, datata 11 novembre, fa seguito all’avviso interno per la ricognizione del personale “precario” del ruolo sanitario e degli operatori socio-sanitari, pubblicato nei mesi scorsi. Secondo il quadro normativo nazionale e gli atti di indirizzo dell’Assessorato Regionale, la stabilizzazione risulta applicabile a quanto siano stati assunti a tempo determinato con procedure concorsuali e abbia maturato al 30 giugno 2022 almeno 18 mesi di servizio alle dipendenze di un ente del Servizio Sanitario Nazionale, di cui almeno sei a partire da gennaio 2020. I 13 medici, che nei prossimi giorni firmeranno il contratto a tempo indeterminato, andranno a coprire altrettanti posti nella dotazione organica finora coperti a tempo determinato, mantenendo dunque inalterata la spesa.

“Con le prime stabilizzazioni – ha detto il Direttore Generale Giuffrida – si valorizza la professionalità di dirigenti medici il cui apporto alle attività dell’Ospedale Cannizzaro è prezioso ed è stato fondamentale anche nel periodo più recente caratterizzato dall’emergenza pandemica. Gli uffici stanno proseguendo il lavoro già avviato per esaminare le istanze delle altre figure del ruolo sanitario e dagli operatori socio-sanitari, pervenute a seguito dell’avviso di ricognizione. A breve, pertanto, altri dipendenti – conclude il dott. Giuffrida – potranno finalmente mettere fine al periodo di precariato”.

Redazione NurseNews.eu

 

 

 

 

 

 

La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 5547 del 2021, ha stabilito che il buono pasto sostitutivo spetta anche al lavoratore (Medici, Infermieri, Oss, Professioni Sanitarie e altre categorie) che effettua un orario di lavoro giornaliero eccedente le 6 ore.

La Corte ha chiarito che il lavoratore deve essere risarcito se non può usufruire del servizio mensa o se, per ragioni di servizio, non riesce a fare la pausa.

Questi i fatti di causa.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

Un uomo di 48 anni denunciato: voleva essere visitato subito al Pronto Soccorso dell’Ospedale del mare, minacciando gli infermieri presenti .

Si stava lamentando di non essere stato inserito, a suo dire, nelle liste d’attesa del pronto soccorso e pretendendo di essere visitato subito, per poi iniziare a minacciare in maniera pesante gli infermieri. Alla fine è dovuta arrivare la polizia, per riportare la calma e denunciare l’uomo, un 48enne napoletano, che ora dovrà rispondere di violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale. Nessuna conseguenza fortunatamente per gli operatori sanitari.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

La contrammiraglia Susan Orsega (MSN, FNP-BC, FAANP, FAAN) è stata scelta dall’amministrazione del presidente Joe Biden in qualità di Surgeon General, massima Autorità Sanita degli USA.

 

La collega si laurea come infermiera alla Towson University, nel Maryland, nel 1990, specializzandosi negli anni successivi come esperta in malattie infettive e patologie allergiche.

 

Laureata magistrale presso l’università militare USU Graduate School of Nursing Nurse Practitioner, viene coinvolta in numerosi progetti come quello sull’epidemia di HIV/AIDS, attraverso collaborazioni internazionali, in paesi africani, come il Sudafrica e il Mali, per l’Istituto Nazionale per le Allergie e le Malattie Infettive (NIAID), in altri paesi, come la Liberia e la Sierra Leone, in operazioni contro il virus Ebola.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

per i sindacati medici dell’Anaao & Cimo Fesmed, bisogna cancellare in ogni dove del glossario della disciplina infermieristica i vocaboli che direttamente o indirettamente possono evocare faziose interpretazioni riguardo ad atti o processi di assistenza sanitaria che, per loro dire, possono determinare equivoci sulla specificità della professione medica
A finire in una sorta di disputa “ epopeica” il lessico utilizzato dall’Aran e i contraenti sindacali nel testo della pre intesa sul rinnovo del CCNL del comparto sanità. Infatti, è contestata la descrizione del ruolo e delle le funzioni attribuibili ai professionisti dei ruoli sanitari assegnatari dell’istituto contrattuale dell’incarico di funzione organizzativa e professionale.

Nella nota congiunta delle illuminate due sigle sindacali mediche (18 ottobre c.a.) le frasi riportata nella pre intesa da cambiare per la loro “ambiguità” interpretativa sono all’interno di due articoli specifici ed esattamente:

art. 28 (Contenuto e requisiti degli incarichi di funzione organizzativa)

29 (Contenuto e requisiti degli incarichi di funzione professionale)

Inutile sottolineare alla classe Infermieristica, ma anche a tutte le professioni sanitarie, considerando che l’istituto contrattuale degli incarichi previsti dal “nuovo” CCNL si riferisce a tutte le professioni sanitarie, che si tratta di un ennesimo sciocco tentativo finalizzato ad utilizzare ogni utile strumento (in questo caso il CCNL del personale di comparto) per esaltare e ritenere che la classe medica (in verità una parte residuale) è padre padrone di qualsiasi atto sanitario, anche di quelli di pertinenza delle professioni sanitarie ed in particolare degli infermieri.
Una maggiore attenzione e lettura integrale del CCNL a partire dal nuovo sistema di classificazione professionale corredata dagli allegati sulla declaratoria delle funzioni e attività delle professioni, avrebbe indotto gli “illuminati” della contestazione, a migliori riflessioni
Mi preoccupa la tardiva ed effimera interpretazione dei sindacati medici dell’Anaao & Cimo Fesmed sulla ipotesi di accordo e la loro richiesta di esame e modifica dell’articolato contestato, poiché giunge nel momento in cui l’ipotesi di accordo è nella fase conclusiva avendo già ricevuto l’OK si firma da parte del Consiglio dei Ministri.
Ritengo sia intollerabile un eventuale accoglimento da parte della Corte dei Conti (ultimo Ente, con la sola funzione di certificazione dei contenuti economici del CCNL) cui la contestazione dei medici è rivolta.

Saverio Andreula
Presidente Ordine degli Infermieri di Bari

Fonte Quotidiano Sanità

Redazione NurseNew.eu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà operativa da dopodomani, giovedì 27, la nuova organizzazione del Pronto Soccorso generale dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, con accesso dal Triage a fianco a quello del PS pediatrico (nella foto).
Lo spostamento si è reso necessario per consentire lo svolgimento dei lavori di rifunzionalizzazione gestiti dalla Struttura commissariale per l’emergenza Covid, soggetto attuatore della Regione Siciliana, nell’ambito del potenziamento della rete ospedaliera. La rimodulazione degli spazi interni e le opere di adeguamento dell’area esterna, realizzate dall’Azienda,

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

Roma, 20 ottobre – “In un momento come questo, di grande difficoltà per il SSN e per chi ci lavora ogni giorno, desta una certa sorpresa la presa di posizione, dall’odore vagamente corporativo, di Anaao-Assomed e Cimo-Fesmed che, invece che occuparsi di cose un po’ più rilevanti per la parte di dirigenza che rappresentano, non trovano di meglio da fare che entrare in fibrillazione per i contenuti della preintesa per il rinnovo del contratto del comparto. Addirittura chiamando in soccorso la Corte dei Conti”. Lo affermano i segretari nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, Michele Vannini, Marianna Ferruzzi e Salvatore Altieri.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

❤️ Nella Giornata Mondiale del Cuore #WorldHeartDay2022 oltre 200 studenti hanno:
✅ascoltato i consigli su prevenzione e terapie delle malattie cardio-cerebro vascolari dagli specialisti del Cannizzaro
✅praticato prove di primo soccorso
✅familiarizzato con i defibrillatori
grazie alla presenza di personale della Centrale Operativa 118, della Marina Militare, dei Carabinieri e dell’associazione Il Cuore di Raffaele, che ha organizzato l’evento promosso dall’Associazione Italiana Cuore Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus con la collaborazione dell’Azienda Ospedaliera (che ha ospitato l’evento) e tante altre realtà.

#UseHeart Usa il ❤️

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

#UseHeart Usa il ❤️

 

 

Ultime notizie
NurseNews.eu
Infermieri prescrittori, l’Italia è ancora ferma. Ecco i possibili vantaggi e come funziona in Europa

Infermieri prescrittori, l'Italia è ancora ferma. Ecco i possibili vantaggi e come funziona in Europa

          La ricetta infermieristica non è solo appannaggio dei paesi anglosassoni e della Scandinavia. Nell'Unione Europea è diffusa e prevista da ...

Continua a leggere

CGL,CISL,UIL alla ragione Sicilia:necessarie assunzioni urgenti del personale sanitario e socio sanitario ai sensi delle normative vigenti.

CGL,CISL,UIL alla ragione Sicilia:necessarie assunzioni urgenti del personale sanitario e socio sanitario ai sensi delle normative vigenti.

            Oggetto: L. 234/2021 Art. 1 c. 268 lett. b - richiesta convocazione. Gentile Assessore, salutiamo con i migliori auspici la Sua designazione ...

Continua a leggere

Cassazione: Il lavoratore può rifiutarsi di svolgere mansioni inferiori.

            Con l’ordinanza n. 30543 del 18.10.2022, la Cassazione afferma che il lavoratore adibito a mansioni inferiori rispetto a quelle del ...

Continua a leggere

Stabilizzati medici e personale sanitario al Cannizzaro, Giuffrida: “Valorizzata professionalità preziosa”

Stabilizzati medici e personale sanitario al Cannizzaro, Giuffrida: Valorizzata professionalità preziosa

            I primi a beneficiare di una nomina a tempo indeterminato sono 13 medici di varie discipline: dall’Anatomia Patologica alla Chirurgia ...

Continua a leggere

Gb: infermieri annunciano sciopero nazionale senza precedenti.

                Coinvolti oltre la metà degli ospedali. Duro colpo per governo.   LONDRA, 09 NOV - Gli infermieri del Regno Unito hanno votato ...

Continua a leggere

Ars Sicilia,Schifani:«Nuovo assessore alla salute sono concentrato su Giovanna Volo…»

          Renato Schifani Presidente della Regione Siciliana sul potenziale e futuro  assessore alla salute Giovanna Volo: «Ritengo possa dare una forte ...

Continua a leggere

Arretrati Ccnl professioni sanitarie, si applica la tassazione separata

          Si tratta del particolare regime fiscale dell’Inps riferito a tutti i redditi che si siano formati in un periodo di ...

Continua a leggere

Aggressione poliziotte, Cisl Catania: “servono iniziative di sensibilizzazione e tutele adeguate”

                «L’aggressione alle poliziotte è solo l’ultimo caso di intolleranza nei confronti dei rappresentanti delle forze dell’ordine a Catania, anche se ...

Continua a leggere

Cassazione:i buoni pasto spettano anche agli Infermieri,medici e Oss che non possono usufruire della pausa pranzo.

            La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 5547 del 2021, ha stabilito che il buono pasto sostitutivo spetta anche al ...

Continua a leggere

Il neo insediato Ministro della salute Orazio Schillaci ringrazia gli Ordini dei medici e degli infermieri per sacrificio dimostrato durante la pandemia .

                Il  neo Ministro della Salute Schillaci, alla conferenza stampa convocata al termine del Consiglio dei Ministri, ha ribadito l’importanza della ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione