Roma, 18 giugno 2020. – “Quello del rinnovo dei contratti nella pubblica amministrazione è un tema fondamentale, lo abbiamo portato agli Stati Generale dell’economia e al Presidente del Consiglio dei ministri ma anche in tanti incontri con il governo”. Così la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan al webinar sulla P.A. al tempo del coronavirus: “Dall’emergenza alla rinascita. Il lavoro pubblico protagonista del cambiamento” . I lavori del seminario in videoconferenza organizzato dalla Cisl Fp, sono stati coordinati dal segretario generale della federazione Maurizio Petriccioli. Oltre alla segretaria generale della Cisl Annamaria Furlan, sono intervenuti la Ministra della Pubblica amministrazione Fabiana Dadone e il Presidente dell’Inps Pasquale Tridico.

“Bisogna rinnovare i contratti e lo Stato deve dare il buon esempio al settore privato. Le parole del presidente di Confindustria non promettono bene, sarebbe un grande segnale se lo Stato iniziasse a riconoscere un giusto contratto” ha aggiunto la segretaria generale complimentandosi con la ministra Fabiana Dadone per il contratto della sanità privata. La leader della Cisl ha poi auspicato “un’alleanza di chi crede nel valore della Pa, anche per la democrazia di un Paese non solo per la crescita economica”, che sostenga, anche se con ruoli diversi, il sindacato nella battaglia sul rinnovo del contratto con le risorse adeguate.
Furlan ha poi commentato le parole del giuslavorista Pietro Ichino sullo smart working nella pubblica amministrazione: “Speravamo che questo profilo molto basso, quasi dispregiativo, di valutare le persone e il valore sociale del lavoro lo avessimo lasciato alle spalle, invece fa presto e riemergere” ha osservato. “E’ importante, è importantissimo che continuiamo come sindacato, come Cisl a dire alle persone, non solo a lavoratori e lavoratrici, cosa significhi una buona pubblica amministrazione. Perché è evidente che bisogna fare scelte che valorizzino la pubblica amministrazione”.
Quanto alla cosiddetta fase 3 “è la piu’ delicata – ha detto. E’ la fase in cui decidiamo come vogliamo cambiare e non ripetere gli errori del passato”. Per la leader della Cisl in Europa serve “un modello più partecipativo dei paesi ma anche dei cittadini, ma si sono trovate risorse e strumenti che qualche mese fa nessuno poteva immaginare. Quelle risorse che arriveranno, e sono molte, non devono essere disperse: servizio sanitario pubblico e Pa devono essere tra le priorità degli investimenti, al pari di altre voci come le infrastrutture materiali e immateriali”.
E ha concluso esprimendo una “valutazione positiva” sull’Inps :”Se dovessi prendere un esempio di amministrazione pubblica che ha curato la formazione del personale, adottato nuove tecnologie e creato le condizioni di riconoscimento delle professionalità è proprio l’Inps” ha osservato.

“La pubblica amministrazione con il lavoro agile ha dato un bellissimo messaggio, di fronte ad una pandemia siamo riusciti a mantenere servizi a riorganizzare il lavoro da remoto – ha affermato la Ministra per la Pa Fabiana Dadone. “Abbiamo dimostrato di avere competenze varie. L’obiettivo e’ di portare a regime al 30% il lavoro agile”.
Sulla stessa lunghezza d’onda il Presidente dell’Inps Pasquale Tridico. “”Ci sono state delle criticita’, ma abbiamo pagato 4 milioni di bonus ad aprile, altrettanti a maggio, milioni di prestazioni di cassa integrazione”. E’un’offesa continuare a dire che la pubblica amministrazione non ha fatto nulla, ma ha gestito risorse normalmente gestite in anni. Abbiamo risposto con prontezza, ci sono lavoratori che non hanno ricevuto i soldi, ma non per negligenza dell’istituto. Solo quando abbiamo domande regolari possiamo pagare”.

Cisl fp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione