Dopo il covid 19 potrebbero esserci nuove pandemie, per questo (OMS) lancia l’allarme. L’avvertimento arriva direttamente da Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore dell’Organizzazione durante una conferenza stampa dal quartier generale di Ginevra.

“Il rischio di tornare al lockdown rimane molto reale se i Paesi non gestiscono la transizione con molta attenzione” afferma Ghebreyesus e invita a non abbassare la guardia durante le prossime fasi, sottolineando che “questi non sono solo numeri, ogni singolo caso è una madre, un padre, un figlio, una figlia o un amico”. Il capo dell’Oms ha fatto sapere che dall’inizio di aprile in media sono stati registrati ogni giorno circa 80mila nuovi casi in tutto il pianeta.

“Tutti noi vorremmo tornare alla normalità, ma dovremmo avere più informazioni su come vengono gestiti i rischi” continua Mike Ryan, il capo del Programma di emergenze sanitarie dell’Organizzazione mondiale della sanità, unendosi al monito di prudenza sostenuto da Ghebreyesus.

LEGGI ANCHE

Coronavirus, il lockdown può far scoppiare 6.3 milioni di casi di tubercolosi

Dopo il coronavirus ci saranno altre pandemie

L’emergenza sanitaria dovuta al virus Sars-Cov-19 può essere il punto di partenza per costruire un sistema di gestione delle emergenze migliore e potrebbe prepararci per affrontare delle altre possibili pandemie che potrebbero nascere nei prossimi anni.

“Mentre lavoriamo per rispondere alla pandemia della COVID19, dobbiamo anche lavorare di più per prepararci per la prossima. Ora c’è un’opportunità per gettare le basi di sistemi sanitari resilienti in tutto il mondo”. Continua Ghebreyesus, per farlo sarà necessario attivare dei sistemi in grado di prevenire e contrastare i possibili agenti patogeni emergenti.

Sarà fondamentale la solidarietà internazionale
Il coronavirus ha già fatto registrate oltre 3 milioni e mezzo di contagi e più di 250mila morti in tutto il mondo, e ancora non possiamo dire che la situazione sia fuori pericolo, anche se è nettamente migliorata. La pandemia, come sostiene il capo dell’OMS, ha “tendenze divergenti” e varia in base alla regione in cui si sviluppa.

LEGGI ANCHE

Come cambierà il mondo del lavoro dopo la pandemia di COVID-19

Il direttore dell’Organizzazione esorta tutti gli Stati a collaborare e manifestare solidarietà internazionale soprattutto nella fase di post-coronavirus in cui sarà necessario far ripartire le varie nazioni anche a livello economico:

“Sarà la storia a giudicarci per quanto avremo fatto, una volta che la pandemia sarà passata. La pandemia alla fine passerà, ma non dobbiamo pensare di tornare al tutto come prima, dobbiamo prepararci strada facendo e mentre ci impegniamo affrontare questa pandemia dobbiamo fare ancora di più per prepararci alla prossima”.

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione