Riceviamo e pubblichiamo.

I FATTI:

I nostri articoli sulla vicenda dei presunti brogli elettorali a Bari, con gli ulteriori sviluppi che si prospettano, non ultimo l’interrogazione parlamentare prodotta da un deputato del PD, animano un forte dibattito interno alla comunità professionale. I “colpevolisti”, anche estranei al mondo professionale, fanno fronte comune alle tesi sostenute dal Dott. Germini Francesco (Infermiere Dirigente e Presidente della Associazione CNAI Nicolaus). Questi ultimi, sono con l’indice puntato sul presidente uscente Andreula, indotto a ritenere nulle le operazioni elettorali per il ritrovamento di schede taroccate avvenuto durante lo scrutinio mail ultimato.

L’Andreula, nelle prime dichiarazioni pubbliche di Presidente CNAI Germini, era diventato bersaglio anche su basi di ignoranza delle regole che determinano il procedimento elettorale che presenta un’anomalia tutta italiana sancita dalla legge; ovvero l’assegnare la responsabilità di governo del seggio elettorale al Presidente uscente del Collegio, designandolo per legge presidente del seggio. Quindi giù a dar botte da orbi ad Andreula, stimato infermiere professionista con alle sue spalle un palmares di tutto rispetto per aver ricoperto, tra l’altro, numerosi prestigiosi incarichi ministeriali oltre che aver ricoperto, per elezioni, il ruolo di Revisore dei Conti per due mandati in Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI.
I VERBALI ELETTORALI
Ardita, alla luce delle polemiche in atto, è la decisione del C.D. del Collegio di Bari, che ha ritenuto di avviare l’operazione trasparenza, attraverso la pubblicazione dei verbali elettorali. I verbali, per chi ha avuto la pazienza di leggerli integralmente (esercizio che tutti dovrebbero attuare prima di aprire mente e bocca), aiutano a “veder chiaro”. Molte le “irruzioni” e “sortite” che si leggono dai verbali pubblicati poste in essere dal Germini Francesco, decisamente sbilanciate e in antitesi con lo spirito e i valori a cui si ispira la prestigiosa associazione professionale (CNAI) di cui il Germini è il Presidente.
Decisamente fuori luogo e risibile la contestazione che il Germini Francesco muove al seggio con richiesta a verbale che di seguito si riporta:
.. si chiede di verbalizzare che le matite utilizzate nel seggio sono cancellabili ..
Il Germini, avrebbe dovuto, a verbale chiedere scusa al seggio dopo che gli è stata data la possibilità di verificare le sue accuse cosi come il verbale precisa:
… Viene verificata, con uso di gomma la cancellabilità del segno grafico delle matite utilizzate . Il Segno grafico risulta non cancellabile su esercizio dello stesso Sig. Germini Francesco
Non ha caso la stessa CNAI ha prodotto un manifesto di valori che auspicava in termini di programma un impegno professionale di alto profilo deontologico.
Decisamente un “clima” non facile è quello che si prospetta per il futuro della comunità professionale barese che partita dai Carabinieri nel seggio decisamente continuerà nelle sedi giudiziarie e forse anche in quelle parlamentari.
C’è di tutto e di più per un bel progetto cinematografico.
Alla prossima.

Foto di Germini, CNAI, Andreula, IPASVI bari

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione