Nurse, Student, Education.

Ospedale di Battipaglia,

Brutto alterco tra un medico dell’unità operativa di Ostetricia e Ginecologia del Presidio Ospedaliero di Battipaglia, G.N., ed una infermiera, M.F., della stessa unità operativa.

L’episodio è accaduto la mattina del 13 agosto scorso ed è stato denunciato da Rolando Scotillo del coordinamento provinciale di Salerno Fisi (Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali). L’infermiera, sola nell’ala di degenza ed in presenza di un ausiliario e di una Ostetrica, è stata aggredita verbalmente dal medico quando ha esposto di non poter accompagnare una paziente in radiologia perché sola come infermiera e di non potersi allontanare per non incorrere nel reato di abbandono di incapaci.

Forti le parole usate dal medico: “Ti faccio passare un guaio”, poi le aveva mandato a dire “se non mi chiedi scusa ti faccio perdere il posto di lavoro”. Il fatto più eclatante è che la paziente era autonoma e che vi era la possibilità di utilizzare l’ausiliario o l’ostetrica che al momento era senza carichi di lavoro.

Precedenti dure note sindacali e degli infermieri con cui si denunciava la carenza di Infermieri ed Oss, ed un esubero di Medici (14), avrebbero indotto, probabilmente, il Medico a pretendere dall’infermiere prestazioni di assistenza indiretta, invece di competenza dell’ausiliario per il solo scopo di mortificare la professione e, probabilmente, per far capire chi comanda.

Al rifiuto verbale motivato dell’Infermiere, il medico avrebbe risposto prima che in reparto avrebbe sostato lui e poi che a sostituire l’infermiere vi era l’ausiliario o l’ostetrica. Alla ulteriore richiesta dell’infermiera di ordine scritto, il medico si sarebbe rifiutato allontanandosi senza smetter di minacciare.

«Episodi inaccettabili di minacce che prendono origine da dissapori e da manie di grandezza di, per fortuna, qualche Medico e di non tutta la categoria che ritiene di poter comandare il mondo, ma che ci impone anche una riflessione sul rispetto di una professione – quella dell’Infermiere – a cui viene imposto una formazione universitaria ed un aggiornamento studi continuo in Medicina per poi trovarsi nelle condizioni di essere usati come jolly o come sfogatoio di rabbia – dichiara Rolando Scotillo del coordinamento provinciale di Salerno Fisi (Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali) – Abbiamo avvisato l’Ipasvi, ed abbiamo chiesto alla Asl di sanzionare il Medico e stiamo valutando insieme alla dipendente una querela per minacce nei confronti dello stesso.

Ma i problemi non sono solo quelli, più di 1.000 parti in una struttura che non offre spazi sufficienti per tutte le attività divisa su due ali senza la possibilità di vigilanza a vista sui pazienti fa pensare che la chiusura della Ostetricia di Eboli sia stata un atto scellerato se si pensa che su 72 posti di fabbisogno previsti dalla normativa commissariale sull’area della Valle del Sele e del calore oramai residuano solo i 32 di Battipaglia e che l’utenza stia sempre di più partorendo in altre province ed in altri Ospedali per avere una assistenza migliore».

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione