ausi di Franco Ognibene :Pochi giorni fa il caso degli anziani maltrattati nella casa di riposo di Narnali, due tirocinanti si sono accorti che qualcosa non andava ed hanno fatto scattare le indagini. 17 persone fra operatori e infermieri sotto indagine a dover chiarire la loro posizione.


La violenza verso gli anziani è un problema vecchio e ogni volta si cercano nuove soluzioni uguali alle vecchie ma due giovani futuri infermieri ci insegnano come riconoscere i segni di un team di lavoro che non funziona…

Nell’articolo “Anziani maltrattati: “All’ospizio non potevano non sapere”” hanno rilasciato un intervista semplice che ci spiega in pochi passi come riconoscere un team di lavoro che non funzionava più.
Anche loro sono rimasti increduli e gli ci sono voluti alcuni giorni per metabolizzare che qualcosa non andava e senza fare tanto clamore su facebook o andare ai propri superiori sono andati a fare un esposto in procura.
Dall’intervista emergono almeno 3 punti che ci restituiscono una ricetta breve:

Linguaggio:

violento, scurrile, immotivato

Azioni:

movimentazione violenta e pesante

Gerarchia:

assente, sorda alle denunce e cieca alle evidenze.

In un contesto così si sono mossi i violenti assunti per assistere anziani e disabili gravi che davanti ai familiari sicuramente erano tutti sorrisi e carezze.

Riconoscere queste situazioni è sicuramente difficile e le ASL non affrontano il tema della violenza sugli anziani perchè si genererebbe il paradosso di ammettere che gli operatori dell’ASL stessa possono essere violenti.

Io tutte le volte mi ripeto, forse sono troppo perbenista, ma vorrei sapere se in quella casa di riposo il personale faceva le ferie, se faceva riunioni di reparto per confrontarsi con i colleghi e decidere qual’era il modo migliore di lavorare e se facevano corsi di formazione… ma forse erano tutte cose previste nel budget del prossimo anno.

Un caloroso grazie ai due giovani tirocinanti che ci hanno dato una dimostrazione di coraggio e civiltà.

fonte

infermieriattivi.it

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione