Uno studio pubblicato sul British Medical Journal individua due ceppi gravi: sindrome respiratoria acuta e sindrome infiammatoria multisistema, che si manifesta similmente alla sindrome di Kawasaki. Le caratteristiche e i sintomi variano. In comune le comorbilità neurologiche

I bambini e gli adolescenti rappresentano solo l’1-2% dei casi di malattia da Covid-19 in tutto il mondo. A differenza di altri virus di tipo respiratorio, i bambini sembrano avere un rischio minore di infezione rispetto agli adulti. E, se infettati, presentano sintomi lievi o assenti. Solo lo 0,6% di loro nei primi studi risultava malato gravemente. Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha indagato le caratteristiche dei minori con le formi più gravi della malattia, ricoverati in terapia intensiva con sindrome respiratoria acuta e sindrome infiammatoria multisistema (MIS-C).

L’ASSOCIAZIONE CON LA SINDROME DI KAWASAKI
Con le prime evidenze a maggio 2020, prima a Londra e poi anche in Italia e Francia, è emerso un fenotipo di malattia grave associata a Covid-19 che mostrava nei bambini caratteristiche simili alla sindrome di Kawasaki e a quella da shock tossico. I soggetti avevano bisogno di supporto inotropo per shock circolatorio refrattario e ventilazione meccanica per la stabilizzazione cardiovascolare e per insufficienza respiratoria.

Lo studio, portato avanti dalle università di Edimburgo, Liverpool e Glasgow, ha riunito 260 ospedali tra il 17 gennaio e il 3 luglio 2020, con un tempo minimo di follow-up di due settimane. Hanno partecipato 651 bambini e ragazzi di età inferiore ai 19 anni ricoverati in 138 ospedali differenti e arruolati nell’International Severe Acute Respiratory and Emergency Infections Consortium (ISARIC) WHO Clinical Characterization Protocol. Tutti ammessi in terapia intensiva o in elevata dipendenza da respiratore, con mortalità intraospedaliera o conformità alla definizione prevista dall’Oms per MIS-C.

I RISULTATI
L’età media è risultata essere 4,6 anni. Il 35% aveva meno di 12 mesi ed era di sesso maschile. Il 57% era bianco, il 12% asiatico e il 10% nero. Il 42% aveva avuto almeno una comorbidità registrata. Sei bambini sono morti in ospedale, tutti con una profonda comorbilità. Il 18% è stato ricoverato in terapia intensiva: maggiormente di colore, di età inferiore a un mese o tra 10 e 14 anni.

L’11% è risultato avere MIS-C e si è potuta calcolare una probabilità cinque volte maggiore di ricovero in terapia intensiva per chi aveva sviluppato la sindrome, ma nessun decesso si è verificato in questo gruppo. I bambini affetti presentavano maggiormente affaticamento (51%), mal di testa (34%), mialgia (34%) e mal di gola (30%). Le comorbidità più comuni erano neurologiche (11%), ematologiche, oncologiche e immunologiche (8%) e asma (7%). L’89% (557/627) dei bambini e dei giovani è stato dimesso vivo e il 10% (62/627) ha continuato a ricevere cure alla data della segnalazione.

Redazione NurseNews. Eu

Fonte

Sanitainformazione. It

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Contratti. Petriccioli (Cisl), Rispetto per lavoratrici e lavoratori della Sanità Privata. 100mila operatori in attesa del ccnl

Roma, 15 settembre 2020 – “Domani il mondo della sanità privata incrocerà le braccia per chiedere a gran voce la ...

Continua a leggere

Sanità privata: Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, “Sciopero generale il 16 settembre per i diritti dei lavoratori e il rinnovo del Ccnl”

Sanità privata: Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Sciopero generale il 16 settembre per i diritti dei lavoratori e il rinnovo del Ccnl

Lo annunciano le segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl. "Nonostante l’accordo siglato ieri in Sicilia tra ...

Continua a leggere

Scuola, allarme pediatri: Con riapertura rischio tilt Pronto soccorso

Con l'inizio delle lezioni 'in presenza' nelle scuole italiane, e i conseguenti rischi di contagio, si rischia il sovraffollamento dei ...

Continua a leggere

Premiata Alessia Bonari a Venezia, l'infermiera simbolo alla lotta contro il coronavirus.

Infermiera simbolo della lotta al Coronavirus sul red carpet Alessia Bonari, la popolare infermiera diventata un simbolo alla lotta contro il ...

Continua a leggere

AVVIO ANNO SCOLASTICO IN SICILIA, CGIL E CISL: DISATTESE LE LINEE GUIDA NAZIONALI E REGIONALI

Oggi incontro in Prefettura Occorre convocare la conferenza provinciale, prevista dalle norme, per stilare un accordo di programma per stabilire e ...

Continua a leggere

Ecco perché è importante l'infermiere scolastico

1 settembre - Gentile direttore, si parla in questi giorni di istituire di nuovo la figura del medico scolastico, scomparsa da ...

Continua a leggere

Infermiere scolastico:L’ordinanza del presidente della Regione Lazio dispone il reperimento di personale sanitario per l’attività di vigilanza e monitoraggio in tutte le scuole.

Gli infermieri nelle scuole del Lazio. E’ l’esordio concreto di una strategia che la nostra professione sostiene e promuove da ...

Continua a leggere

Infermieri:dotazioni organiche da ''stress del sistema'', le preoccupazione dell'ordine professionale.

"Oggi persiste uno stress del sistema, perché bastano pochi casi in più per riattivare organizzazioni difficili e complesse" Le notizie di ...

Continua a leggere

Coronavirus, Oms: “Dobbiamo dialogare con i negazionisti”

Coronavirus, Oms: “Dobbiamo dialogare con i negazionisti”

L’Oms, per voce del direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, sollecita al dialogo con chi manifesta contro le misure prese per ...

Continua a leggere

Quali sono le segnalazioni obbligatorie che riguardano medici ed infermieri? Quali tempistiche? Quali sanzioni in caso di inadempienza?

Quali sono le segnalazioni obbligatorie che riguardano medici ed infermieri? Quali tempistiche? Quali sanzioni in caso di inadempienza?

Il medico, come l’infermiere, deve ottemperare ad altre attività oltre quelle tipicamente assistenziali. Tali attività, che possiamo definire di tipo ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione