carbocchiDA QUOTIDIANO SANITA 14 AGO – Gentile direttore,vorrei approfittare della sua disponibilità perché credo che sia impossibile non replicare alle gravi, anzi gravissime esternazioni del rappresentante del Migep. E non certo sulle offese, agli infermieri rappresentati come aguzzini dei poveri OSS: quelle parole lasciano il tempo che trovano.

Quanto sulle affermazioni circa il fatto che nelle strutture sanitarie dove non ci sono infermieri (e bisognerebbe capire i motivi per i quali non ci sono), la somministrazione delle terapie (anche di farmaci che vanno usati con estrema cautela anche da personale sanitario) e l’effettuazione di pratiche strettamente sanitarie come i prelievi arteriosi, vengono effettuate dal personale OSS.

La somministrazione di farmaci per via sottocutanea non può essere fatta in autonomia dal personale OSS, in nessun profilo professionale di qualsivoglia Regione ciò è permesso.
Nel profilo professionale dell’OSS con formazione complementare (le famose 3 S) è chiaramente scritto: l’OSS può somministrare “la terapia intramuscolare e sottocutanea su specifica pianificazione infermieristica, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.

Per il prelievo arterioso per emogasanalisi, ancora ci sono diatribe se sia o meno di competenza infermieristica invece che medica, e si dice che lo effettua un operatore tecnico?

La somministrazione di insulina, su che base viene effettuata dall’OSS? Sulla rilevazione dello stick glicemico il cui valore viene interpretato dall’OSS stesso? Ma stiamo scherzando?
Ma poi in generale, la somministrazione di farmaci è preclusa all’OSS in assenza di personale infermieristico, e si dice che invece l’OSS somministra in autonomia eparine a basso peso molecolare e farmaci antidiabetici? E cos’altro poi?

Ma di che cosa stiamo parlando? Voglio sperare che le parole del rappresentante del Migep siano uscite in un impeto di rabbia per le discussioni in corso sui rapporti professionali fra infermieri e OSS e che non siano realtà altrimenti, ripeto, è estremamente grave che il sig. Minghetti conosca strutture sanitarie dove questo accade e non senta l’esigenza di denunciare tutto alle autorità.

Certo è che lo faremo noi di mettere all’attenzione delle autorità quelle affermazioni affinché si possano individuare quelle strutture a cui il presidente si riferisce e si possa intervenire a tutela delle salute dei cittadini.

Nessuno mette in dubbio le sacrosante aspirazioni di crescita professionale individuale e di una categoria (sarebbe da parte nostra alquanto singolare…) ma da qui ad ritenere leciti comportamenti palesemente fuorilegge, ce ne corre.

Il Migep, faccia le sue battaglie politiche per far avere agli OSS tutti i riconoscimenti e le assegnazioni di competenze che ritiene opportune.
Ma ricordiamo al sig. Minghetti che l’Operatore Socio Sanitario ad oggi (a dispetto del nome) è una figura tecnica (da non confondere con i tecnici sanitari) che ha un profilo professionale che esclude, in autonomia, qualsiasi competenza di tipo sanitario.

Daniele Carbocci
Direzione Nazionale Nursind

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione