smagliature

smagliature

C’è chi le mostra con fierezza, come Cindy Crawford che ad aprile è stata immortalata sulla copertina di Marie Claire America senza filtri né correzioni con Photoshop o come le ex “curvy” che preferiscono mostrare un corpo “segnato” che uno troppo “pieno” (#loveyourlines), ma da una recente ricerca condotta dal Centro Studi Guam risulta che le smagliature assillano il 35% delle italiane. Odiato, ma a volte evitabile, inestetismo, le strie prima rosse poi bianche compaiono dopo una forte perdita o un forte aumento di peso (dieta troppo drastica e/o mancanza di attività fisica, gravidanza…), ma possono essere prevenute o attenuate. Ecco come.

Cosmetici. Mantenere un buono stadio di idratazione della pelle permette a quest’ultima di avere elasticità e acqua a sufficienza per evitare il formarsi delle smagliature. L’uso costante di creme ad hoc e/o dell’olio di mandorle è un valido aiuto per prevenire e contrastare sia le smagliature rosse (di recente formazione) sia quelle bianche e lucide (stadio avanzato).

Laser frazionato non ablativo. Utilizzato per contrastare cicatrici, iperpigmentazioni e rughe, permette un ringiovanimento naturale e poco traumatico. «Il Q-Switched 1064 è un laser ad alta potenza che induce una rigenerazione della pelle sfruttando il naturale processo di guarigione della cute. Se le smagliature sono recenti e non troppo profonde possono bastare tre sedute per renderle praticamente invisibili e i risultati si apprezzano entro un mese dal primo trattamento», spiega il chirurgo estetico Stefania Enginoli.

Peeling chimico. È una forma accelerata di esfoliazione che avviene attraverso l’uso di sostanze chimiche. Si distinguono peeling leggeri che accelerano l’esfoliazione naturale dello strato corneo e peeling profondi che creano necrosi e infiammazione nell’epidermide e nel derma papillare e stimolano i fibroblasti. Un esempio di molecola in grado di svolgere questa funzione è l’acido glicolico.

Micro chirurgia estetica. Consiste nella rimozione delle smagliature recenti o di vecchia formazione posizionate in qualunque parte del corpo. La tecnica Trilix per esempio esegue un elevato numero di micro escissioni cutanee che, in un paziente con normale capacità di cicatrizzazione, non lasciano segni esteticamente rilevanti. Questo tipo di chirurgia offre un miglioramento progressivo ed è suddivisa di solito da due a quattro sedute realizzate a due o tre settimane di distanza una dall’altra.

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione