fisioterapia L’Università di Foggia ha diffuso un Bando di ammissione al Master di I Livello in “Trattamento osteopatico delle disfunzioni somatiche -la colonna vertebrale-” a.a. 2015/2016, aperto non solo agli operatori sanitari, ma anche ai laureati in Scienze motorie. L’A.I.FI. Puglia chiede che i criteri di ammissione al Master siano rivisti alla luce del Decreto Legislativo n.178 dell’8.5.1998 (istituzione del Corso di laurea in scienze motorie), che sancisce che i laureati in Scienze Motorie NON sono abilitati all’esercizio delle attività professionali sanitarie.

“Il Master – afferma il Presidente A.I.FI. Puglia Dott. Eugenio D’Amato – si legge nel bando, intende fornire ai corsisti le conoscenze necessarie per potere svolgere attività nella prevenzione, valutazione e risoluzione dei disturbi della colonna vertebrale generati da disfunzioni somatiche neuro-muscolo-scheletriche”, attività squisitamente sanitarie, come ha avuto modo di chiarire il Ministero della Salute rispondendo ad un’interrogazione parlamentare sull’argomento”.

Il Ministero ha le idee chiare: l’osteopatia può essere esercitata solo da professionisti sanitari. Ne consegue che chiunque pratichi osteopatia senza essere in possesso di una laurea sanitaria stacommettendo il reato di esercizio abusivo di professione sanitaria.

Nell’interesse dei Cittadini quindi, solo i Professionisti sanitari che hanno conoscenze e competenze per occuparsi della salute degli Utenti possono praticare le attività sanitarie e cercarne la validazione scientifica. La tutela del paziente prima di tutto.

L’Associazione dei Fisioterapisti ha già spiegato dettagliatamente all’Università di Foggia, in una nota del 25 aprile 2015, le giuste condizioni di accesso al Master, tenendo come riferimento la legislazione italiana. Alla luce del bando pubblicato, ritiene inconcepibile che una Università Italiana consenta di generare confusione sugli accessi ai Master Sanitari. Il rispetto della legge è fondamentale per tutti, cittadini come istituzioni.

L’Aifi Puglia di recente ha dovuto contestare all’Uni Foggia anche l’organizzazione di un corso teorico pratico – “Rieducazione Motoria”, destinato a “Studenti e Laureati in Scienze Motorie (o diplomati Isef), Medicina, Fisioterapia, Professioni Sanitarie; Istruttori e Tecnici delle Federazioni Sportive/Enti di Promozione Sportiva”, a dispetto della normativa vigente che, si ribadisce, non consente ai laureati in Scienze motorie di esercitare attività sanitaria. Il suddetto corso è stato al momento rinviato.

L’A.I.FI. Puglia non intende consentire il non rispetto della legge ed è pronta, supportata dalla sua dirigenza nazionale, a proseguire nella richiesta di modifica dell’accesso al Master.

(Taranto, 3 luglio 2015 – Il Presidente Eugenio D’Amato)

fonte statoquotidiano.it

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione