🛑 Vista l’esperienza negativa lombarda, stigmatizzata dagli stessi medici bergamaschi che hanno ritenuto sbagliata la scelta iniziale di curare tutti in ospedale, perché di lì sono partiti i focolai che hanno contagiato molti operatori sanitari e pazienti, non si potrebbe sperimentare ciò che stanno facendo a Medicina, in Emilia Romagna, per curare i pazienti direttamente a casa? Unità mobili per curare a casa i pazienti positivi al Covid19, per evitare che peggiorino e che arrivino in ospedale in condizioni ormai critiche, spesso non più recuperabili.

Ovviamente andranno fatti i tamponi, i test per ricerca di anticorpi non sono affidabili finché non si saprà di più sull’andamento della malattia. L’unico test serio è quello in biologia molecolare con i tamponi. Questo non lo affermo io, ma lo condividono i microbiologi molecolari e gli stessi referenti regionali Covid19.

Una terapia farmacologica precoce con un’azione antivirale che eviti la progressione della malattia, somministrata a domicilio dagli operatori sanitari, per provare a giocare d’anticipo sulla possibile azione del virus. Se si rivelerà efficace, la si potrà estendere a tutto il territorio regionale.

Tenete conto che è fatto noto a tutti che il luogo dove è più facile contrarre il virus è proprio l’ospedale, anche in Puglia, purtroppo, per la promiscuità che è stata preferita alle strutture dedicate e esclusive. Si potrebbe partire da #Bitritto o da #Carovigno, ad esempio, dove mi pare che sia più alta la percentuale di positivi, o da qualsiasi altro centro a voi meglio noto, visto che non mi pare esista un dettaglio città per città. Questa scelta potrebbe aiutarci concretamente nel ridurre al minimo l’ospedalizzazione, centellinare i posti in terapia intensiva e in ventilazione non invasiva. Piuttosto che centralizzare i pazienti, muoviamo le risorse umane sul territorio e dentro le abitazioni dei pugliesi.

🛑 Considerata la situazione degli ospedali e la difficoltà per molte famiglie di rispettare quarantene domiciliari corrette perché residenti in alloggi piccoli, non sarebbe opportuno prendere in affitto interi hotel o mini appartamenti? Il timore di molti operatori sanitari è quello di contagiare le loro famiglie al ritorno al proprio domicilio, tra un turno e l’altro. Bisogna preservarli e venirgli incontro, altrimenti si rischia l’ammutinamento com’è successo questa notte in molte postazioni del 118 che hanno rifiutato di intervenire su sospetti positivi perchè sprovvisti di calzari. Questa iniziativa è già stata attuata in altre Regioni del #nord, possiamo farlo anche in #Puglia, considerato che le strutture ricettive sono quasi tutte vuote? Cosa stiamo aspettando per attuarla?

Dobbiamo isolare le persone a forte rischio contagio assicurando loro vitto e alloggio, non perdiamo altro tempo, soprattutto in una regione come la nostra dove i tamponi sono stati pochissimi e i positivi asintomatici, non diagnosticati, tantissimi.

Seguiamo i buoni esempi, sono due buone proposte che Emiliano dovrebbe fare sue. È il momento di insistere e fare davvero tutto il possibile per fermare la pandemia che, ove perdurasse oltremodo, produrrà disastri economici enormi e a rilascio prolungato.

Dal web
Mario Conca

Redazione NurseNews. Eu

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione