Catania
Lintero-Team-che-ha-partecipato.j
L’innovativa tecnica è stata sperimentata con successo giovedì 14 luglio presso l’Unità di Cardiologia Interventistica dell’Ospedale Ferrarotto di Catania diretta dal Prof. Corrado Tamburino su un paziente più volte ricoverato per insufficienza mitralica inoperabile e gravata da insufficienza cardiaca.

E’ stato scelto un approccio di tipo percutaneo, a cuore battente, senza sternotomia e circolazione extracorporea. Si è trattato del primo impianto in Italia, secondo in Europa e quinto nel mondo.

Polo d’eccellenza per queste nuove tecniche e per la cardiologia in generale è l’Unità Operativa Complessa di Cardiologia del P.O. Ferrarotto di Catania diretta dal Professor Corrado Tamburino che, insieme al suo gruppo di lavoro ha deciso di trasferire il concetto di trattamento percutaneo in ogni angolo dell’Italia e del mondo.

E così il cuore di un paziente ad altissimo rischio, non in condizioni di affrontare un’operazione di tipo convenzionale è stato salvato grazie l’inserimento di una valvola mitralica con un intervento senza precedenti. Niente apertura del torace, niente circolazione extracorporea: la nuova valvola è stata impiantata a cuore battente. Ad affiancare il Prof. Corrado Tamburino, ordinario di Cardiologia presso l’Università degli Studi di Catania nonché Direttore dell’Unità U.O.C. Cardiologia-UTIC del P.O. Ferrarotto dell’Azienda Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, c’erano il Dr. Angelo Giuffrida, Direttore F.F. della Struttura Complessa di Cardiochirurgia, il Dr. Francesco Monaco, Responsabile del servizio di Anestesia dell’Ospedale Ferrarotto, il Dr. Marco Barbanti, Cardiologo-Emodinamista, il Dr.Massimo Mazzamuto, Cardiochirurgo, la Dott.ssa Sarah Mangiafico, Cardiologa-Ecocardiografista oltre che numerosi infermieri, tecnici di emodinamica e perfusionisti di cardiochirurgia.

“Questa procedura” ha sostenuto il Prof. Tamburino, “apre una nuova frontiera per tutti quei pazienti che altrimenti non potrebbero essere trattati, che hanno una prognosi infausta e che grazie all’impianto della valvola con catetere, risolvono un problema di grande rilievo. Il futuro si sta muovendo in questa direzione, molto probabilmente fra una decina di anni, tutte le valvole saranno cambiate con queste metodiche”.

Il Dott. Angelo Giuffrida, Direttore F.F. della Struttura Complessa di Cardiochirurgia, invece ha ribadito il ruolo prezioso di collaborazione tra cardiologo e cardiochirurgo “L’immagine del cardiochirurgo nel prossimo futuro”, ha detto “è un tipo di figura a metà: Cardiochirurgo e Cardiologo nello stesso tempo, cioè una figura che non rappresenta né l’uno né l’altro, ma una figura a 360 gradi, dove il nuovo professionista oltre ad avere una preparazione scientifica su base anatomica e chirurgica possiede anche una qualifica e un’esperienza per quanto riguarda il cateterismo cardiaco”.

Questo tipo di intervento rappresenta l’ennesima testimonianza del grado di eccellenza della Cardiologia interventistica del Dipartimento di Emodinamica dell’Ospedale Ferrarotto di Catania, che si sta ormai configurando come un vero e proprio centro di riferimento a livello nazionale nell’ambito dell’impianto percutaneo di valvole cardiache.

Il Prof. Tamburino infatti, era già stato il primo in Italia ad eseguire l’impianto di valvola biologica aortica per via esclusivamente percutanea su pazienti inoperabili.

Alfio Stiro

Crudiezine.it

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione