caccia sovieticoL’aviazione russa ha minacciato di sparare i suoi missili contro i cacciabombardieri israeliani che si apprestavano ad entrare nello spazio aereo siriano per “vigilare” sulle attività di Hezbollah, lo rivelano fonti israeliane e libanesi.


L’episodio è avvenuto qualche giorno fa ma è stato rivelato soltanto oggi e conferma che la Russia ha messo il blocco alle incursioni israeliane nello spazio aereo siriano che avvenivano di frequente e, con il pretesto ufficiale di colpire i rifornimenti di Hezbollah, in realtà bombardavano postazioni dell’Esercito siriano e sostenevano i gruppi di miliziani jihadisti di alleati di Israele.

E’ ormai noto e comprovato che l’Esercito israeliano ha fornito assistenza, rifornimenti e munizioni ad alcuni gruppi jihadisti, nell’obiettivo di rovesciare il governo di Bashar al-Assad e, quando questi si trovavano in difficoltà, inviava i suoi caccia a bombardare le postazioni dell’Esercito siriano per allentare la morsa sui miliziani. Inoltre Israele ha inviato spesso i propri elicotteri a prelevare i miliziani feriti e provvedeva a farli ricoverare nei suoi ospedali.

Tutto questo non sarà più possibile e le forze aeree russe hanno chiuso il corridoio aereo da cui entravano gli aerei israeliani, sulla regione di Akkar, dal nord del Libano, ed ha avvisato chiaramente che gli aerei russi hanno l’ordine di aprire il fuoco contro chiunque entri nello spazio aereo siriano senza autorizzazione del comando russo- siriano.

Secondo la fonte libanese i caccia israeliani ( quattro caccia F-15) dovevano compiere una missione di vigilanza sui movimenti delle basi russe a Tartous ed a Latiakia, con il fine di verificare presunti trasferimenti di armi ad Hezbollah.

Dopo l’inquadramento dei caccia intercettori russi, i Sukhoi -30, gli aerei israeliani hanno immediatamente invertito la rotta e sono rientrati alle loro basi. Successivamente sembra che sia intervenuto un accordo fra le autorità militari dei due paesi (Russia e Israele) per evitare che possano prodursi altri possibili incidenti.

In ogni caso la Russia, con il suo massiccio intervento in Siria, ha messo definitivamente la parola fine alle incursioni aeree israeliane sul territorio siriano
A Tel Aviv sembra che Netanyahu abbia un altro buon motivo per essere molto nervoso e preoccupato

fonti As Safir
traduzione e sintesi luciano lago

Ispan tv
Nella foto in alto: i caccia russi Sukhoi-30 in atterraggio nella loro base di Latiakia

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione