Archivi del mese: Ottobre 2018

Dose eccessiva di morfina al bimbo, infermiere del Meyer condannato a due mesi

L’accusa era lesioni. Dovrà versare 5 mila euro alla famiglia, parte civile. Il piccolo ora sta bene

E’ stato condannato a due mesi per lesioni l’infermiere dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze che nell’aprile 2015 somministrò una dose di morfina dieci volte maggiore del dovuto a un bambino di 12 anni. Il piccolo ora sta bene. L’infermiere, difeso dall’avvocato Filippo Cei, dovrà versare anche 5 mila euro alla famiglia del bambino, costituitasi parte civile con l’avvocato Marco Zanobini. La giudice Serafina Cannatà del Tribunale di Firenze ha disposto il risarcimento senza rinviare ad un’altra causa civile. Il pm Massimo Bonfiglio aveva chiesto per l’infermiere 2 mesi e 15 giorni, la difesa aveva chiesto l’assoluzione.

Continua a leggere

la controffensiva, sebbene non apertamente dichiarata dalla FNOPI contro coloro i quali ritengono che il protocollo FNOPI-CSM oggetto della diatriba sia da rivedere, non si arresta. Dopo gli articoli degli “esimi giuristi” pro FNOPI, ora la federazione cerca di dimostrare alla comunità infermieristica che le ragioni sottese alla scelta di limitare al massimo l’operatività degli infermieri masterizzati in forense era dettata già all’epoca della redazione del protocollo, da ragioni oggettive e di merito.

Continua a leggere

Le truppe cammellate si sono disposte per la controffensiva finale, c’era da aspettarselo ovviamente.

A neanche una settimana di distanza dal nostro commento al protocollo, sono apparsi diversi articoli sulle riviste più accreditate che evitano di affrontare il punto di diritto sollevato dall’AADI rispetto al requisito contenutistico del protocollo stesso, tentando nel contempo di spostare l’attenzione della comunità infermieristica su argomenti che sfiorano il nocciolo centrale, per non dire che lo sorvolano proprio, andando a parare invece su aspetti non pregnanti e decisamente fuorvianti per l’applicazione del protocollo stesso.

Continua a leggere

“Una manovra per la vita”

Un incontro per salvare i bambini dal soffocamento
A Catania e provincia,

Evitare il soffocamento di lattanti e bambini attraverso un intervento tempestivo e soprattutto appropriato. È questo l’obiettivo di “Una manovra per la vita”, giornata di prevenzione organizzata in tutta Italia per domenica prossima, 14 ottobre, dalla società di medicina di emergenza ed urgenza pediatrica (SIMEUP). La partecipazione è gratuita, l’iniziativa è aperta a tutti e rivolta principalmente a genitori, nonni, insegnanti e baby sitter. Continua a leggere

Aberrazione, noi contrari’
21,5 mila
“Cara Inps, il medico non si compra”. Durissimo il giudizio di Filippo Anelli, presidente dell’ordine dei 350mila camici bianchi sulla decisione dell’Inps di dare premi ai camici che negano malattia e revocano invalidità. “Questo incentivo, se confermato, è un’aberrazione per la professione medica e segna il tradimento di principi costituzionali. I medici non ne tengano conto”

Continua a leggere

intervengo a proposito dell’articolo pubblicato in QS il 4 ottobre u.s. relativo alla vicenda del medico di un pronto soccorso trentino che avrebbe denunciato un clandestino privo di documenti in regola. Intendo soffermarmi soprattutto sulla notizia della solidarietà che il ministro dell’interno Matteo Salvini avrebbe manifestato a questo medico.

Questa presa di posizione, pubblicata in vari quotidiani e che il ministro dell’interno non ha smentito, può risultare, in considerazione dell’autorevolezza della figura istituzionale che la ha espressa, punto di riferimento per il professionista sanitario che si trovi ad operare in situazioni analoghe a quelle del medico del pronto soccorso trentino ed indurlo così a violare la legge.
Continua a leggere

Non serve nessuna proposta se non rispettare le regole già esistenti. Non si deve somministrare terapia in presenza di parenti o amici..come tutti gli atti sanitari ,anche la somministrazione della terapia deve essere svolta nella massima riservatezza facendo rispettare rigorosamente gli orari delle visite proprio per salvaguardare i pazienti.
Continua a leggere

Inchiesta de “Il Tempo” svela qualcosa di incredibile. La Curia di Viterbo incassa una marea di soldi per mandare in corsia i preti a dare conforto ai malati.

Vi è mai capitato di veder girare nelle corsie dell’ospedale un prete? Certo che sì! Un salutino in tutta fretta, qualcuno in cappella a confessarsi, altri magari partecipano a qualche rosario ma, a fine mese, la paga è assicurata. La Asl di Viterbo, infatti, paga alla Curia la bellezza di 100 mila euro all’anno solo ai preti che girano per Belcolle.

Continua a leggere

Ultime notizie
NurseNews.eu

FP CGIL CISL FP UIL FPL hanno ottenuto una fondamentale vittoria.

👉 CGIL CISL UIL sfondano in Toscana. Ai professionisti della sanità un riconoscimento straordinario 🏅. 🏥 Anche in Puglia la Regione ...

Continua a leggere

Equiparare dei professionisti della salute, quali sono gli infermieri del SSN, alla mafia è da folli.

Equiparare dei professionisti della salute, quali sono gli infermieri del SSN, alla mafia è da folli.

Pertanto chiediamo alla federazione degli ordini degli infermieri di intervenire prontamente, con formale querela e relativa richiesta di un cospicuo ...

Continua a leggere

COVID 19,la proposta di Matteo Salvini:Nessuna responsabilità per il datore di lavoro se i sanitari lavorano senza DPI

Al Senato la proposta di Salvini: Nessuna responsabilità per le aziende ospedaliere che non hanno fornito i dispositivi individuali di protezione. Primo ...

Continua a leggere

Operatori Sanitari e Assicurazioni.La CISL FP e Il suo coordinamento professioni sanitarie tutela i suoi iscritti.

La Legge Gelli-Bianco 24/2017 ha ribadito l’obbligo dell’assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale Medica estendendo questo obbligo a tutti gli ...

Continua a leggere

Covid 19:viaggia nell'aria fino a 2 mt e si trasmette con il respiro.

Il Covid 19 si muove e nell'aria con il respiro. Il virus SarsCov2 è stato riscontrato in campioni d'aria raccolti ...

Continua a leggere

Covid 19:Test sierologici ancora non affidabili

La posizione dell'associazione microbiologi clinici (Amcli), che in un documento lancia l'allarme I TEST sierologici, in grado di individuare se c'è ...

Continua a leggere

MEDICI E INFERMIERI APPLAUDONO GLI ADDETTI ALLE PULIZIE.

Non potremmo mai essere grati abbastanza a medici, infermieri e personale ausiliario specializzato di supporto ai reparti per il loro ...

Continua a leggere

Coronavirus:Mascherina chirurgica e FFP2, prestazioni a confronto e letteratura scientifica.

Quali sono i DPI adeguati a proteggere in maniera efficace l’Operatore Sanitario? Basta la mascherina chirurgica, o invece è necessario ...

Continua a leggere

Covid 19:il ruolo che gioca la vitamina D nella prevenzione delle polmoniti virali.

Uno studio dell'Università di Torino evidenzia il ruolo attivo del Calcitriolo nella prevenzione e nella migliore risposta a virus che ...

Continua a leggere

Coronavirus. Petriccioli (Cisl Fp), nostri colleghi testimonianza del valore dei servizi pubblici. Controllo su DPI e tamponi in tutta Italia

La Cisl Funzione Pubblica sostiene la campagna nazionale #IoRestoAcasa per combattere la diffusione del coronavirus. Lo fa tramite la pubblicazione, ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione