Solo lo sblocco delle assunzioni in SANITA’ e la giusta rimodulazione delle piante organiche,dove devono essere presenti tutte le figure professionali mettendo fine alla carenza di personale sanitario può portare dignità alla salute della comunita’ siciliana.
Ecco cosa succede ancora in un paese definito civile:

Sulla carenza di personale all’ospedale di Licata va all’attacco la segreteria regionale del sindacato “Cimo”. Il sindacato dichiara che la direzione generale dell’Asp di Agrigento non avrebbe mantenuto le promesse riguardo al potenziamento dell’organico con l’immissione in servizio di personale medico.
Il sindacato dei medici sottolinea «la gravissima carenza di medici in molte unità operarive dell’Ospedale di Licata, tra cui il Pronto Soccorso, la Chirurgia e l’Ortopedia, più volte segnalata dalla Segreteria Aziendale CIMO di Agrigento» e che «le mancate risposte da parte della direzione dell’ASP agrigentina hanno spinto il Segretario Aziendale Cimo, ad organizzare un’Assemblea presso il P.O di Licata dove hanno partecipato oltre al personale medico anche le Istituzioni locali, con rappresentanti dei Comuni di Licata e Palma di Montechiaro».
Successivamente all’assemblea il dg Ficarra, annunciò l’immissione in servizio di 6 medici con contratto a tempo determinato, «ma a distanza di quasi due settimane dobbiamo purtroppo prendere nuovamente atto di non poterci fidare delle parole della direzione aziendale alle quali non hanno fatto seguito i fatti», dichiara il sindacato dei medici, che sottolinea «l’unica immissione in servizio con contratto a tempo determinato è all’Ospedale di Sciacca dove già sono presenti un Primario e 5 medici, mentre a Licata perdura la gravissima situazione di una sola unità in servizio in Chirurgia. Allo stesso modo la Pediatria con un solo medico in organico integrato da uno che a rotazione proviene da Agrigento. E ancora l’Ortopedia, il cui organico è di tre unità, e il Pronto Soccorso dove le carenze di medici vengono sopperite con la copertura estemporanea dei turni da parte di medici di altri Reparti e di varie discipline».
Il sindacato Cimo conclude: «Il tutto sulla pelle del personale, costretto a tappare le falle di una macchina organizzativa che fa acqua da tutte le parti, e soprattutto a discapito dei pazienti che non trovano risposte adeguate ai loro bisogni di salute. Il rischio clinico in queste condizioni aumenta in modo esponenziale e l’azienda sta dimostrando di non essere in grado di fronteggiare nè l’emergenza né l’ordinaria amministrazione». Eppure c’è ancora una graduatoria per contratti a tempo determinato per le discipline di Pronto Soccorso, Pediatria, Ortopedia e Chirurgia.
Scadrà il 31 luglio prossimo. Riuscirà il direttore Ficarra ad assumere questi medici mancanti o fallirà anche stavolta? E, in questo quadro così desolante, ci avviciniamo a grandi passi verso la riapertura del Punto Nascita, da tempo chiuso per lavori di adeguamento strutturale e funzionale.
Si parla già di inaugurazione, ma sarebbe auspicabile che questa avvenga dopo l’immissione in servizio del personale necessario.
Per ultimo l’appello alla regione:
«L’assessorato alla Salute intervenga al più presto, magari con un commissariamento ad acta per immettere in servizio il personale necessario per garantire le necessarie garanzie di cure ai cittadini del comprensorio di Licata- Palma di Montechiaro».

di:Amato Angelo
Seguiteci su
Nursenews.eu

The following two tabs change content below.
Infermiere dal 1991, diploma di educatore dell'infanzia. Esperienza lavorativa : terapia intensiva post operatoria del civico di Modena. Neurorianimazione, villa Sofia di Palermo. Rianimazione e pronto soccorso ospedale Vittorio Emanuele di Gela Rianimazione è pronto soccorso ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Servizio 118 presso CH. 4 San Cataldo ( CL). Vari corsi formativi soprattutto sulle emergenze Intra e extraospedale. ACLS- BLSD - POLITRAUMA- VALUTARE INFERMIERISTICA IN PZ CRITICO- RETE IMA REGIONALE. RESPONSABILE FORMAZIONE PROVINCIALE ASP AGRIGENTO COME DIRIGENTE SINDACALE CISL FP MEMBRO DIRETTIVO REGIONALE CNPS CISL FP DOCENTE SCUOLA FORMAZIONE ERAP ISTRUTTORE BLS D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Regione Sicilia:medico e infermieri devono essere reperibili 7 giorni su sette è legge.

                    Il 7 luglio è entrato in vigore il provvedimento che chiede a tutte le Regioni di dotarsi di un'organizzazione “territoriale” ...

Continua a leggere

Ripristinate funzioni vitali di alcuni maiali a un’ora dalla morte:lo studio pubblicato sulla rivista Nature

            Gli scienziati sono riusciti a riattivare in modo parziale alcune attività di cuore, cervello, reni e fegato degli animali. Merito ...

Continua a leggere

Casellati:“Infermieri vanno tutelati” e incontra la Mangiacavalli.

              La presidente del Senato ha ricevuto la presidente Fnopi e ha affermato che farà il possibile per aiutare la professione. “A ...

Continua a leggere

Al Senato al Ddl Concorrenza: cambia la selezione dei primari ospedalieri.

Al Senato al Ddl Concorrenza: cambia la selezione dei primari ospedalieri.

          Dopo il definitivo via libera del Senato, arrivato con 161 voti favorevoli, 21 contrari e 2 astensioni, e al termine di ...

Continua a leggere

Cannizzaro unico centro siciliano nel programma RISP per lo screening del tumore al polmone.

        L’Azienda Ospedaliera Cannizzaro è l’unico centro della Sicilia inserito dal Ministero della Salute nella Rete Italiana Screening Polmonare (RISP). Si ...

Continua a leggere

La Fnopi e il MIGEP SPINGONO per la NASCITA di una nuova figura:”l’aiuto infermiere “. Ma allora chiamiamola con il suo vero nome “AIUTO OSS”.

La Fnopi e il MIGEP SPINGONO per la NASCITA di una nuova figura:l'aiuto infermiere . Ma allora chiamiamola con il suo vero nome AIUTO OSS.

                "L’aiuto infermiere" che propongono LA FNOPI E IL MIGEP dovrebbe essere una figura intermedia tra un oss e un infermiere GENERICO. Purtroppo ...

Continua a leggere

Ecco la proposta:Lausiliario aiuto infermiere la contraffazione e il passato che ritorna.

            Qualcuno sta spingendo per la nascita di una nuova figura "l'aiuto infermiere".😂😂 Vediamo Di cosa si tratta e la sua eventuale ...

Continua a leggere

CISL FP SULLE BOLLE COVID NEGLI OSPEDALI: “MAGGIORE PERICOLO DI CONTAGIO E NESSUNA RISORSA IN PIÙ”

CISL FP SULLE BOLLE COVID NEGLI OSPEDALI: MAGGIORE PERICOLO DI CONTAGIO E NESSUNA RISORSA IN PIÙ

          Maggiori carichi organizzativi, nessuna nuova risorsa per affrontarli e il rischio di un aumento dei contagi tra i lavoratori: sono ...

Continua a leggere

Taranto, primario muore in corsia per un infarto. I colleghi: Aveva lavorato per 12 ore di fila.

            Giovanni Buccoliero, 61 anni, era primario facente funzioni a Manduria. È morto durante il giro in corsia. Il giorno prima aveva lavorato ...

Continua a leggere

Penitenziario di Sollicciano (Firenze), recluso tenta di stuprare infermiera,Poliziotto la salva.

            Odioso caso di tentato stupro nella casa di reclusione di Sollicciano, nei confronti di un' infermiera in servizio. La professionista ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione