.
Il consiglio del collega sindacalista  ai giovani infermieri.

lo riportiamo per intero:

“Posso consigliare qualcosa alle nuove generazioni di infermieri?

penso caro alfio che dopo 42 anni di carriera melo posso permettere.
Oggi la nostra cavtegoria sta vivendo un periodo nero e frustrante.Il tutto deriva dalla grande confusione che c’è nella sanità e dei tanti che soffiano sul fuoco,per sporchi interessi speculativi,vedi sigle nate che fanno iscritti e cassa,raccontanto ogni giorno fregnate e aizzando alla crociata categoriale.Noi non avremo mai l’autonomia,anche perché vorrei proprio capire cosa voglia dire “autonomia”,forse gestionale della salute? Ma dico:affidereste la salute dei vostri figli a ragazzini che a stento ancora debbono capire cosa è un reparto?la verità sta nel fatto che questa laurea che con il nuovo ordinamento è il vecchio diploma di “infermiere ” oggi ha creato degli ibridi e così che non abbiamo ne infermieri e ne medici,ma una figura che è in forte imbarazzo.Io dico che meglio rimanere infermieri ma “buoni” e no laureati frustrati.Non ci dimentichiamo che gli infermieri da sempre sono:ESECUTORI MATERIALI DI DISPOSIZIONE MEDICA.Cerchiamo di riprenderci la nostra identità, quella di infermiere che ascolta chi ha bisogno.”
La risposta:

 

Caro Collega xxxxxxx facciamo chiarezza: è scontato che non si possa affidare un reparto ad un neo laureato che esso sia medico o infermiere,in quanto non avrebbe L’esperienza per poterlo fare, esperienza che potrà avere solo dopo anni di attività,ma penso che questo sia un concetto che potremmo addirittura considerare ovvio e scontato…Detto ciò per “autonomia Infermieristica” si intende la capacità di pianificare,organizzare e gestire un piano assistenziale,che comprende,non solo la somministrazione della terapia,ma anche l’educazione sanitaria e la gestione dell’operatore di supporto,nonché la supervisione sull’assistenza primaria da quest’ultimo espletata,per poter erogare un’assistenza infermieristica di alto livello,dando dignità sia al paziente che alla professione Infermieristica. L’assistenza infermieristica gestita alla vecchia maniera attraverso l’infermiere fact totum ha portato alla deriva non solo la dignità e l’autonomia Infermieristica,ma soprattutto la dignità del paziente,che subisce lo scotto di una mala gestione del personale.inoltre chi risponde delle proprie azioni e paga anche penalmente gli errori commessi evidentemente è un professionista che svolge la propria professione in autonomia per quello che concerne le proprie competenza,non esiste e ha un sapore anacronistico pensare all’organizzazione sanitaria come un’organizzazione piramidale/gerarchica militare, L’infermiere come il medico è portatore di garanzia nei confronti del paziente.il medico ha l’obbligoe di fare la diagnosi clinica prescrivendo un piano terapeutico a quest’ultimo, L’infermiere ha il l’obbligo di somministrare in autonomia la terapia e pianificare l’assistenza specialistica e di base, avvalendosi del personale ausiliario,anche se quasi inesistente,dovrebbe esserci.Quindi come vedi abbiamo una visione dell’infermieristica assai diversa…Frutto di un problema culturale che si risolverà,perché la cultura arretrata in merito dovrà fare i conti con la cultura moderna avvalorata dalle normative vigenti.

Alfio Stiro.

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione