l’eparina può essere utilizzata come farmaco per la cura del coronavirus:

l’AIFA approva la somministrazione.
È recente la notizia di un farmaco già conosciuto e ampiamente utilizzato che sta avendo ottimi riscontri per quanto riguarda la cura per il coronavirus. Si tratta dell’eparina a basso peso molecolare (EBPM) che è risultata, sulla base di dati clinici condotti su 415 casi consecutivi di polmonite grave in corso di COVID-19, avere un effetto sia profilattico che terapeutico per un certo target di pazienti.

Per capire in che modo anche l’eparina rientra tra i farmaci approvati dall’AIFA per la cura di Covid-19, è necessario chiarire gli stadi della stessa malattia. Il virus inizialmente si replica all’interno delle cellule, provocando malessere generale, febbre e tosse secca. Se la malattia non termina in questa prima fase, il peggioramento del quadro clinico può portare ad alterazioni morfologiche e funzionali a livello polmonare, con il sopraggiungere di una polmonite interstiziale che causa una ridotta percentuale di ossigeno a livello ematico. Una terza fase della malattia, la più grave, prevede anche una cosiddetta tempesta citochinica ed uno stato iperinfiammatorio a livello polmonare con lesioni causate da trombizzazione dei piccoli vasi.

Cos’è l’eparina a basso peso molecolare
L’eparina è un farmaco ampiamente utilizzato nei casi di patologia acuta e mobilità ridotta, nella trombosi venosa profonda, nell’embolia polmonare e nel tromboembolismo venoso post chirurgico. In questi casi è necessario bloccare i processi di coagulazione del sangue andando a potenziare i meccanismi di controllo fisiologici della coagulazione. In particolare, l’eparina interagisce con un particolare fattore della coagulazione chiamato antitrombina-III.

Eparina e Covid-19
Stando a quanto riportato dal sito dell’AIFA, l’utilizzo di EBPM nei pazienti affetti da coronavirus, può essere esplicato in due diversi contesti:

nella fase iniziale della malattia quando è presente una polmonite e si determina una
ipomobilità del paziente con allettamento. In questa fase l’EBPM dovrà essere utilizzata
a dose profilattica allo scopo di prevenire il tromboembolismo venoso;
nella fase più avanzata, in pazienti ricoverati per contenere i fenomeni trombotici a
partenza dal circolo polmonare come conseguenza dell’iperinfiammazione.
In tale caso le EBPM dovranno essere utilizzate a dosi terapeutiche.
Attualmente non ci sono forti evidenze scientifiche che vedono l’eparina come cura effettiva al coronavirus. Tuttavia, tenuto conto dei risultati positivi, l’AIFA ha inserito anche questo farmaco nella lista di molecole che il medico può adottare nella cura dei pazienti.

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione