amb infPer accedere all’ambulatorio è sempre necessaria la richiesta del medico curante e la prenotazione. Tra le attività erogate: iniezioni, medicazioni di lesioni cutanee; rimozione dei punti di sutura; assistenza a pazienti con catetere; gestione degli accessi venosi. L’ambulatorio è riferimento anche per i cittadini dei Gatteo, Longiano e Roncofreddo.

10 LUG – I cittadini dei Comuni di Gambettola, Gatteo, Longiano e Roncofreddo che necessitano di prestazioni infermieristiche potranno ora accedere al nuovo ambulatorio infermieristico presso la Casa della Salute di Gambettola (Via Viole, 35). E’, infatti, attivo un nuovo ambulatorio infermieristico di via Viole con lo scopo di dare risposte ai bisogni dei pazienti assistiti dai Medici di Medicina Generale e dai Pediatri di Libera Scelta di quell’ambito territoriale.

“Siamo molto soddisfatti – dichiarano in una nota il sindaco di Gambettola, Roberto Sanulli e l’Assessore ai Servizi Sociali, Valentina Boschetti – della scelta che ha portato all’apertura dell’ambulatorio infermieristico; un servizio in più che potenzia la capacità di risposta ai nostri concittadini e che rappresenta una tappa di un percorso teso a qualificare ulteriormente i servizi sanitari erogati presso la Casa della Salute di Gambettola. Abbiamo registrato una fattiva collaborazione da parte della Direzione dell’Ausl che trova riscontro, già in questi primi giorni di apertura, in un elevato utilizzo del servizio da parte degli utenti; una risposta puntuale alle richieste che avevamo avanzato, una risposta ai bisogni del territorio”.

Il servizio supporta l’attività dei Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta che prescrivono le prestazioni, prenotabili su appuntamento presso il nuovo ambulatorio, erogate dall’equipe infermieristica aziendale. Fra le attività erogate rientrano: la terapia iniettiva sottocutanea, intramuscolare, endovenosa (escluso farmaci di uso ospedaliero e terapia marziale); le medicazioni di lesioni cutanee; la rimozione dei punti di sutura; il posizionamento, la rimozione e l’assistenza a pazienti portatori di catetere vescicale; la gestione degli accessi venosi; l’informazione, l’addestramento e l’educazione sanitaria alle pratiche infermieristiche; l’orientamento all’accesso e all’utilizzo dei Servizi Sanitari Pubblici.

Per accedere all’ambulatorio infermieristico è sempre necessaria la richiesta del medico curante e la prenotazione che può avvenire:
– recandosi personalmente in ambulatorio dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 11.30;
– contattando telefonicamente i seguenti numeri: 0547 394703 dalle ore 9.30 alle ore 11.30 o il 334 6205703 dalle ore 8.00 alle 12.30.

L’ambulatorio è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 11.30. Il sabato e la domenica e/o prefestivi infrasettimanali l’utente potrà proseguire la terapia presso l’ambulatorio infermieristico di Savignano sul Rubicone.
fonte
Quotidianosanita.it

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Regione Sicilia:medico e infermieri devono essere reperibili 7 giorni su sette è legge.

                    Il 7 luglio è entrato in vigore il provvedimento che chiede a tutte le Regioni di dotarsi di un'organizzazione “territoriale” ...

Continua a leggere

Ripristinate funzioni vitali di alcuni maiali a un’ora dalla morte:lo studio pubblicato sulla rivista Nature

            Gli scienziati sono riusciti a riattivare in modo parziale alcune attività di cuore, cervello, reni e fegato degli animali. Merito ...

Continua a leggere

Casellati:“Infermieri vanno tutelati” e incontra la Mangiacavalli.

              La presidente del Senato ha ricevuto la presidente Fnopi e ha affermato che farà il possibile per aiutare la professione. “A ...

Continua a leggere

Al Senato al Ddl Concorrenza: cambia la selezione dei primari ospedalieri.

Al Senato al Ddl Concorrenza: cambia la selezione dei primari ospedalieri.

          Dopo il definitivo via libera del Senato, arrivato con 161 voti favorevoli, 21 contrari e 2 astensioni, e al termine di ...

Continua a leggere

Cannizzaro unico centro siciliano nel programma RISP per lo screening del tumore al polmone.

        L’Azienda Ospedaliera Cannizzaro è l’unico centro della Sicilia inserito dal Ministero della Salute nella Rete Italiana Screening Polmonare (RISP). Si ...

Continua a leggere

La Fnopi e il MIGEP SPINGONO per la NASCITA di una nuova figura:”l’aiuto infermiere “. Ma allora chiamiamola con il suo vero nome “AIUTO OSS”.

La Fnopi e il MIGEP SPINGONO per la NASCITA di una nuova figura:l'aiuto infermiere . Ma allora chiamiamola con il suo vero nome AIUTO OSS.

                "L’aiuto infermiere" che propongono LA FNOPI E IL MIGEP dovrebbe essere una figura intermedia tra un oss e un infermiere GENERICO. Purtroppo ...

Continua a leggere

Ecco la proposta:Lausiliario aiuto infermiere la contraffazione e il passato che ritorna.

            Qualcuno sta spingendo per la nascita di una nuova figura "l'aiuto infermiere".😂😂 Vediamo Di cosa si tratta e la sua eventuale ...

Continua a leggere

CISL FP SULLE BOLLE COVID NEGLI OSPEDALI: “MAGGIORE PERICOLO DI CONTAGIO E NESSUNA RISORSA IN PIÙ”

CISL FP SULLE BOLLE COVID NEGLI OSPEDALI: MAGGIORE PERICOLO DI CONTAGIO E NESSUNA RISORSA IN PIÙ

          Maggiori carichi organizzativi, nessuna nuova risorsa per affrontarli e il rischio di un aumento dei contagi tra i lavoratori: sono ...

Continua a leggere

Taranto, primario muore in corsia per un infarto. I colleghi: Aveva lavorato per 12 ore di fila.

            Giovanni Buccoliero, 61 anni, era primario facente funzioni a Manduria. È morto durante il giro in corsia. Il giorno prima aveva lavorato ...

Continua a leggere

Penitenziario di Sollicciano (Firenze), recluso tenta di stuprare infermiera,Poliziotto la salva.

            Odioso caso di tentato stupro nella casa di reclusione di Sollicciano, nei confronti di un' infermiera in servizio. La professionista ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione