cood ipasvi.E’ stato anche denunciato l’attuale utilizzo di personale non qualificato, con contratto di operaio, che sostituisce invece il personale di supporto. L’assessore Borsellino ha confermato la volontà di rivalutare, in rialzo, i coefficienti del personale infermieristico e di supporto e ha condiviso la richiesta in merito all’adeguata considerazione del professionista infermiere, definendola figura nodale della Sanità.

ipasvi e soldi Qualche settimana fa leggevo su un noto quotidiano, dati ISTAT relativi alle soglie di reddito considerate di povertà, per sommi capi i dati erano: l’incidenza della povertà tra le famiglie italiane è rimasta stabile tra il 2003 e il 2004, ma non al Sud, dove è invece aumentata in misura rilevante.

Continua a leggere

operatore socio sanitarioChiedono un “obolo” di 1800 euro per la qualificazione nel profilo di Oss
– ma dove sono finiti i quaranta milioni di Fondi europei previsti dall’ avviso n.18 del 2011 che servivano per formare gli operatori socio-sanitari siciliani? Quando partiranno le procedure per selezionare cinquemila allievi che dovevano partecipare ai corsi di formazione per Oss e ottenere la qualifica gratuitamente? Questa figura, di supporto all’infermiere, è molto richiesta sul mercato del lavoro anche perché è prevista nelle piante organiche delle strutture sanitarie, l’obiettivo era quello di utilizzare il Fondo sociale europeo per favorire l’occupabilità formando operatori capaci di assistere pazienti senza autonomia psico-fisica da affiancare agli infermieri”.
Il Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta nella trattativa del 4 giugno 2013 prese accordi con i sindacati promettendo la riapertura del procedimento sulla figura Oss, promessa mai mantenuta.
Dubbi ed ombre su un sistema normativo, quello oggi dettato dall’Assessorato alla salute della Regione Siciliana che sceglie per la formazione gli enti privati che naturalmente avranno lauti guadagni.”Ma la formazione pubblica e gratuita , dov’è andata a finire? Una domanda che non può avere risposte in quanto dopo gli scandali milionari degli anni scorsi la recente norma decide solo di mettere un tetto al costo procapite “1800 euro” e pone l’obbligo di un corso di riqualificazione,naturalmente la chiarezza in tutto questo è solo un optional l’Assessorato ha dimenticato che molti dipendenti dell’Asp 3, sono stati riqualificati proprio dalla regione siciliana e con fondi pubblici, ma ad oggi nulla perchè non normalizzati nell’inquadramento contrattuale Bs che gli compete.
“Occorre fare chiarezza sulla norma prodotta dall’assessorato con la G.u.r.s n° 46 del 31/10/2014 – quali sono i titoli Oss validi per lavorare in Sicilia e chi si può iscrivere all’albo regionale. La proposta è quella di equiparare tutti i titoli Oss ottenuti secondo accordo Stato-Regioni del 2001, senza passare da un “pizzo” obbligato di 1800 euro, eventualmente si può prevedere solo un esame integrativo gratuito a domanda per tutti coloro che vorranno iscriversi all’albo regionale già indicato in gazzetta regionale. si richiamo il fatto che sono molti i dubbi e poche le risposte che girano attorno alla figura degli Oss in Sicilia. si vuole dare a questa professione i giusti meriti ed allontanare ogni forma di business legato alla formazione in Sicilia”.
Sono almeno tremila i siciliani beffati e, molto probabilmente, pure truffati, con l’aspettativa di trovare un lavoro, si sono visti rilasciare degli attestati poi non riconosciuti dalla regione perchè si sono rivelati fasulli”. “Molti siciliani, soprattutto coloro che non si possono permettere di pagarlo, aspettano la pubblicazione del bando, questo titolo, a cui si accede con il diploma di scuola media, darà buone probabilità di trovare lavoro a tantissimi giovani. Basti pensare che negli ospedali siciliani sono previsti 2.500 posti per Oss”.


 

Ultime notizie

NurseNews.eu

Facciamo chiarezza:l'infermiere non è il responsabile delle attività svolte dell'operatore socio sanitario.

            L'infermiere non è il responsabile delle attività svolte dell'operatore socio sanitario in quanto anche su quest'ultimo grava la posizione di ...

Continua a leggere

Uil Messina: non competono all'infermiere le mansioni igienico domestiche alberghiere e l'ospedale Pappardo soccombe in tribunale.

            Ennesima vittoria per demansionamento dopo anni di sfruttamento da parte delle aziende sanitarie Italiane.Ribellarsi allo sfruttamento per la tutela e ...

Continua a leggere

Lettera aperta di un’infemiera in attesa della mobilità.

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera di un’infermiera agrigentina che ha dovuto lasciare la Sicilia per entrare nella sanità pubblica come ...

Continua a leggere

Covid, nuova variante Xe 10% più contagiosa di Omicron 2

Covid, nuova variante Xe 10% più contagiosa di Omicron 2

Covid, nuova variante Xe 10% più contagiosa di Omicron 2 Una nuova variante del Covid-19 chiamata "Xe", frutto della ricombinazione tra ...

Continua a leggere

Ambulanza contro auto sulla S.s 626 Caltanissetta-Gela, 3 morti

  Tre le vittime nello scontro tra un’auto e un’ambulanza sulla Ss626 Caltanissetta-Gela. Oltre al conducente del mezzo di soccorso e al ...

Continua a leggere

INFERMIERI, MEDICI E OPERATORI SANITARI MORTI PER COVID-19 RICONOSCIUTI VITTIME DEL DOVERE.

INFERMIERI, MEDICI E OPERATORI SANITARI MORTI PER COVID-19 RICONOSCIUTI VITTIME DEL DOVERE.

          Collocamento obbligatorio per le vittime del covid-19 e loro familiari Estese le norme del collocamento in favore delle vittime del terrorismo ...

Continua a leggere

Morire di lavoro | Il Caffè di Massimo Gramellini

              Sono stanca morta, scriveva al fidanzato l’infermiera appena smontata dal secondo turno di notte consecutivo (dieci ore e dieci pazienti ...

Continua a leggere

No ai ristori per le famiglie dei medici e del personale sanitario morti di Covid: CIMO-FESMED lancia una petizione online e scrive a Mattarella.

“Delle sole parole non sappiamo più cosa farne”, dice Guido Quici, presidente del sindacato medico. Medici e personale sanitario deceduti per ...

Continua a leggere

Ospedale Cannizzaro:al via l’iter per nuove assunzioni. Approvata la dotazione organica.

            L'annuncio arriva direttamente dal direttore Generale Salvatore Giuffrida e il Via libera della Regione. Si prevedono assunzioni per operatori socio-sanitari ...

Continua a leggere

“Il demansionamento mortifica l’infermiere e crea un danno alla dignità professionale irreparabile”.Lo afferma ancora una volta la Suprema Corte di Cassazione sesta sezione civile (sentenza n. 00359-22)

Il demansionamento mortifica l’infermiere e crea un danno alla dignità professionale irreparabile.Lo afferma ancora una volta la Suprema Corte di Cassazione sesta sezione civile (sentenza n. 00359-22)

          Dopo qualche anno è arrivata l' ennesima sentenza della Corte Suprema di Cassazione, sesta sezione civile (sentenza n. 00359-22) in ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione