Redazione

 

 

 

 

 

 

Si fanno leggi per complicare e penalizzare la posizione di dipendente pubblico, cercando di spingere ad una privatizzazione della categoria. Poi finisce che le leggi di mercato applicate al lavoro agevolino coloro che stanno già abbastanza sereni economicamente

Leggo sempre con moltissimo interesse il «Quotidiano della P.A.», perché contiene notizie interessanti per la nostra vita di cittadini.
Non solo informa di nuove leggi e decreti, bensì anche di sentenze e regolamenti, oltre a fornire utili chiarimenti su molte situazioni.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

Le accuse sono quelle di corruzione, turbata libertà degli incanti, turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente, riciclaggio ed emissione di fatture per operazioni inesistenti, emerse nell’ambito dell’operazione denominata Sorella Sanità 2.
Nell’ambito dell’operazione denominata Sorella Sanità 2, riguardante un giro di tangenti per centinaia di migliaia di euro e gare truccate per 700 milioni in alcune aziende sanitarie siciliane, la Guardia di Finanza di Palermo ha eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di dieci persone: una è finita in carcere, quattro ai domiciliari e cinque sono destinatarie di obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria. Per tre di loro è stata disposta la misura interdittiva di un anno. Gli indagati sono accusati a vario titolo di corruzione, turbata libertà degli incanti, turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente, riciclaggio, emissione di fatture per operazioni inesistenti.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

Agnese Foddis, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari, ha dovuto firmare una delibera che stanzia i fondi per pagare i danni non patrimoniali subiti da una ventina di infermieri che avevano fatto causa all’Arnas per demansionamento. A sei anni dalla presentazione del ricorso la Sezione Lavoro del Tribunale di Cagliari ha infatti riconosciuto ai lavoratori somme che vanno da poco più di 3.000 a oltre 11.500 euro, per un totale di 176.486 euro.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

il premier criticato “le misure più restrittive dell’intero Occidente” adottate in Italia.

“Il Covid è entrato nelle nostre vite quasi tre anni fa e ha portato alla morte oltre 177mila persone in Italia. Se al momento siamo usciti dall’emergenza è soprattutto merito del personale sanitario, della professionalità e dell’abnegazione con le quali ha salvato migliaia di vite umane. A loro, ancora una volta, va la nostra gratitudine. E con loro il mio ringraziamento va ai lavoratori dei servizi pubblici essenziali, che non si sono mai fermati, e alla straordinaria realtà del nostro terzo settore, rappresentante virtuoso di quei corpi intermedi che consideriamo vitali per la nostra società”. Così il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in occasione del discorso programmatico alla Camera.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

La contrammiraglia Susan Orsega (MSN, FNP-BC, FAANP, FAAN) è stata scelta dall’amministrazione del presidente Joe Biden in qualità di Surgeon General, massima Autorità Sanita degli USA.

 

La collega si laurea come infermiera alla Towson University, nel Maryland, nel 1990, specializzandosi negli anni successivi come esperta in malattie infettive e patologie allergiche.

 

Laureata magistrale presso l’università militare USU Graduate School of Nursing Nurse Practitioner, viene coinvolta in numerosi progetti come quello sull’epidemia di HIV/AIDS, attraverso collaborazioni internazionali, in paesi africani, come il Sudafrica e il Mali, per l’Istituto Nazionale per le Allergie e le Malattie Infettive (NIAID), in altri paesi, come la Liberia e la Sierra Leone, in operazioni contro il virus Ebola.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

per i sindacati medici dell’Anaao & Cimo Fesmed, bisogna cancellare in ogni dove del glossario della disciplina infermieristica i vocaboli che direttamente o indirettamente possono evocare faziose interpretazioni riguardo ad atti o processi di assistenza sanitaria che, per loro dire, possono determinare equivoci sulla specificità della professione medica
A finire in una sorta di disputa “ epopeica” il lessico utilizzato dall’Aran e i contraenti sindacali nel testo della pre intesa sul rinnovo del CCNL del comparto sanità. Infatti, è contestata la descrizione del ruolo e delle le funzioni attribuibili ai professionisti dei ruoli sanitari assegnatari dell’istituto contrattuale dell’incarico di funzione organizzativa e professionale.

Nella nota congiunta delle illuminate due sigle sindacali mediche (18 ottobre c.a.) le frasi riportata nella pre intesa da cambiare per la loro “ambiguità” interpretativa sono all’interno di due articoli specifici ed esattamente:

art. 28 (Contenuto e requisiti degli incarichi di funzione organizzativa)

29 (Contenuto e requisiti degli incarichi di funzione professionale)

Inutile sottolineare alla classe Infermieristica, ma anche a tutte le professioni sanitarie, considerando che l’istituto contrattuale degli incarichi previsti dal “nuovo” CCNL si riferisce a tutte le professioni sanitarie, che si tratta di un ennesimo sciocco tentativo finalizzato ad utilizzare ogni utile strumento (in questo caso il CCNL del personale di comparto) per esaltare e ritenere che la classe medica (in verità una parte residuale) è padre padrone di qualsiasi atto sanitario, anche di quelli di pertinenza delle professioni sanitarie ed in particolare degli infermieri.
Una maggiore attenzione e lettura integrale del CCNL a partire dal nuovo sistema di classificazione professionale corredata dagli allegati sulla declaratoria delle funzioni e attività delle professioni, avrebbe indotto gli “illuminati” della contestazione, a migliori riflessioni
Mi preoccupa la tardiva ed effimera interpretazione dei sindacati medici dell’Anaao & Cimo Fesmed sulla ipotesi di accordo e la loro richiesta di esame e modifica dell’articolato contestato, poiché giunge nel momento in cui l’ipotesi di accordo è nella fase conclusiva avendo già ricevuto l’OK si firma da parte del Consiglio dei Ministri.
Ritengo sia intollerabile un eventuale accoglimento da parte della Corte dei Conti (ultimo Ente, con la sola funzione di certificazione dei contenuti economici del CCNL) cui la contestazione dei medici è rivolta.

Saverio Andreula
Presidente Ordine degli Infermieri di Bari

Fonte Quotidiano Sanità

Redazione NurseNew.eu

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà operativa da dopodomani, giovedì 27, la nuova organizzazione del Pronto Soccorso generale dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, con accesso dal Triage a fianco a quello del PS pediatrico (nella foto).
Lo spostamento si è reso necessario per consentire lo svolgimento dei lavori di rifunzionalizzazione gestiti dalla Struttura commissariale per l’emergenza Covid, soggetto attuatore della Regione Siciliana, nell’ambito del potenziamento della rete ospedaliera. La rimodulazione degli spazi interni e le opere di adeguamento dell’area esterna, realizzate dall’Azienda,

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

«Arriva, possiamo dire finalmente, una sentenza della Cassazione che potrebbe davvero fare giurisprudenza, come si dice in questi casi e che, riguardo alle aggressioni verbali, e non solo fisiche, che vengono perpetrate quasi ogni giorno ai danni degli infermieri nelle corsie degli ospedali.  L’ingiustificata rabbia di pazienti e parenti dei pazienti potrebbe costare loro davvero caro.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

 

Molte persone si dilettano in questa pratica sanitaria pur non avendo alcuna competenza specifica. È pertanto bene ricordare che la somministrazione di un qualsiasi farmaco per via intramuscolare potrebbe generare complicanze anche letali per il paziente.
Iniziamo analizzando la tecnica di iniezione. La ricerca infermieristica negli ultimi decenni ha compiuto enormi passi avanti. La procedura più corretta considerata l’evoluzione tecnologica dei dispositivi medici e dei principi attivi sarà di seguito illustrata. I cambiamenti fisici della popolazione e l’aumento dei soggetti obesi possono influenzare la procedura di somministrazione per via intramuscolare.

Continua a leggere

 

 

 

 

 

 

 

Roma, 20 ottobre – “In un momento come questo, di grande difficoltà per il SSN e per chi ci lavora ogni giorno, desta una certa sorpresa la presa di posizione, dall’odore vagamente corporativo, di Anaao-Assomed e Cimo-Fesmed che, invece che occuparsi di cose un po’ più rilevanti per la parte di dirigenza che rappresentano, non trovano di meglio da fare che entrare in fibrillazione per i contenuti della preintesa per il rinnovo del contratto del comparto. Addirittura chiamando in soccorso la Corte dei Conti”. Lo affermano i segretari nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, Michele Vannini, Marianna Ferruzzi e Salvatore Altieri.

Continua a leggere

Ultime notizie
NurseNews.eu
Infermieri prescrittori, l’Italia è ancora ferma. Ecco i possibili vantaggi e come funziona in Europa

Infermieri prescrittori, l'Italia è ancora ferma. Ecco i possibili vantaggi e come funziona in Europa

          La ricetta infermieristica non è solo appannaggio dei paesi anglosassoni e della Scandinavia. Nell'Unione Europea è diffusa e prevista da ...

Continua a leggere

CGL,CISL,UIL alla ragione Sicilia:necessarie assunzioni urgenti del personale sanitario e socio sanitario ai sensi delle normative vigenti.

CGL,CISL,UIL alla ragione Sicilia:necessarie assunzioni urgenti del personale sanitario e socio sanitario ai sensi delle normative vigenti.

            Oggetto: L. 234/2021 Art. 1 c. 268 lett. b - richiesta convocazione. Gentile Assessore, salutiamo con i migliori auspici la Sua designazione ...

Continua a leggere

Cassazione: Il lavoratore può rifiutarsi di svolgere mansioni inferiori.

            Con l’ordinanza n. 30543 del 18.10.2022, la Cassazione afferma che il lavoratore adibito a mansioni inferiori rispetto a quelle del ...

Continua a leggere

Stabilizzati medici e personale sanitario al Cannizzaro, Giuffrida: “Valorizzata professionalità preziosa”

Stabilizzati medici e personale sanitario al Cannizzaro, Giuffrida: Valorizzata professionalità preziosa

            I primi a beneficiare di una nomina a tempo indeterminato sono 13 medici di varie discipline: dall’Anatomia Patologica alla Chirurgia ...

Continua a leggere

Gb: infermieri annunciano sciopero nazionale senza precedenti.

                Coinvolti oltre la metà degli ospedali. Duro colpo per governo.   LONDRA, 09 NOV - Gli infermieri del Regno Unito hanno votato ...

Continua a leggere

Ars Sicilia,Schifani:«Nuovo assessore alla salute sono concentrato su Giovanna Volo…»

          Renato Schifani Presidente della Regione Siciliana sul potenziale e futuro  assessore alla salute Giovanna Volo: «Ritengo possa dare una forte ...

Continua a leggere

Arretrati Ccnl professioni sanitarie, si applica la tassazione separata

          Si tratta del particolare regime fiscale dell’Inps riferito a tutti i redditi che si siano formati in un periodo di ...

Continua a leggere

Aggressione poliziotte, Cisl Catania: “servono iniziative di sensibilizzazione e tutele adeguate”

                «L’aggressione alle poliziotte è solo l’ultimo caso di intolleranza nei confronti dei rappresentanti delle forze dell’ordine a Catania, anche se ...

Continua a leggere

Cassazione:i buoni pasto spettano anche agli Infermieri,medici e Oss che non possono usufruire della pausa pranzo.

            La Corte di Cassazione, con Sentenza n. 5547 del 2021, ha stabilito che il buono pasto sostitutivo spetta anche al ...

Continua a leggere

Il neo insediato Ministro della salute Orazio Schillaci ringrazia gli Ordini dei medici e degli infermieri per sacrificio dimostrato durante la pandemia .

                Il  neo Ministro della Salute Schillaci, alla conferenza stampa convocata al termine del Consiglio dei Ministri, ha ribadito l’importanza della ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione