La casa professionale degli infermieri italiani, in quanto tale, grazie ai servizi di NurseTimes è finalmente posta legittimamente sotto esame dai suoi iscritti finanziatori.

Anche le pareti schermate della FNOPI si dischiudono offrendo informazioni inaspettate e alcuni “altarini” svelati.

Si viene a conoscenza, da fonti attendibili che il portavoce della presidente Barbara Mangiacavalli, Tonino Aceti, dal 2019 sotto contratto con la FNOPI per – agganciare e costruire la rete politica della Fnopi – percepirebbe un compenso di circa 10mila euro al mese.

Una cifra che farebbe invidia al più navigato dei senatori/deputati della Repubblica Italiana.

Una indiscrezione che tuttavia non trova, come dovrebbe, ufficialità nelle pagine della trasparenza allestite dalla FNOPI sulle proprie pagine del sito istituzionale (Vedi).

Adempimento che la FNOPI avrebbe in obbligo e che invece “stranamente“ semplicemente non esiste, ovvero non viene reso noto.

Ma quali sono le entrate della Fnopi? E come le stesse sono gestite?
La Fnopi con la legge 3/2018 è composta dal Comitato Centrale (15 membri), revisori dei conti (3 membri + 1 presidente esterno), commissione albo infermieri (9 membri) e commissione albo infermieri pediatrici (9membri).

Ogni Opi provinciale versa nelle casse della Federazione Nazionale 10 euro ad iscritto, considerato che gli infermieri ed infermieri pediatrici italiani sono circa 450mila, le casse della FNOPI introitano circa 4milioni e 500mila euro (Vedi bilancio consuntivo Fnopi 2020).

Una cifra importante dunque.

Parte di questi soldi vengono utilizzati per sostenere tra l’altro le spese di rappresentanza e di funzionamento degli organi istituzionali e per retribuire personale, tecnici e consulenti.

Tra queste l’onorario del portavoce della Presidente della Fnopi: il dott. Tonino Aceti.

Un onorario che si aggirerebbe intorno ai 10mila euro mensili, ma con quali risultati per gli infermieri italiani?
Oss trasformati in infermieri in Veneto dalla giunta Zaia di centro destra;
Il Presidente della Conferenza Stato Regioni Fedriga (presidente FVG di centro destra) firma dei protocolli con biologi, ostetriche e tecnici sanitari abilitati alle vaccinazioni con un corso FAD
La stessa presidente FNOPI ancora oggi ricopre un incarico politico di Direttore Socio Sanitario affidato dalla Giunta regionale Lombardia di centro destra!
Considerato che:

lo stipendio di un infermiere che trascorre circa 8 ore bardato in una unità operativa Covid si aggira intorno ai 1400/1500 euro,
molti di loro sono ridimensionati e demansionati, con prospettive di crescita 0, competenze specialistiche soffocate da altre professioni…..
Quali sono i risultati ottenuti dalla Mangiacavalli in favore degli infermieri italiani che declama in alcuni media riverenti e interessati?

Redazione NurseNews. Eu

Fonte NurseTimes. It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Sanità. Cisl Fp Cnps: “No a svendita contrattuale dei professionisti sanitari. Chiediamo piena valorizzazione normo-economica”

                “No alla svendita contrattuale a danno di tutti i professionisti della salute del nostro Paese!”. Così, in una nota, il ...

Continua a leggere

Rezza: la terza dose del vaccino non sarà obbligatoria per il personale sanitario

Rezza: la terza dose del vaccino non sarà obbligatoria per il personale sanitario

Rezza: la terza dose del vaccino non sarà obbligatoria per il personale sanitario Il direttore della Prevenzione del ministero della ...

Continua a leggere

COVID 19:Attivare i fast track nei triage Italiani per diminuire i tempi di attesa.

            Spesso leggiamo nei giornali:" dopo 10 ore di attessa in triage muore, infermiere a processo..." Ecco perché Inserire la funzione del ...

Continua a leggere

????????????????????????????????????

La pausa pranzo costituisce orario di lavoro ai sensi della Direttiva 2003/88/CE Corte di Giustizia UE 9 settembre 2021, C-107/19.

          La pausa in cui il prestatore resta a disposizione del datore di lavoro, che può richiedere il suo pronto intervento, ...

Continua a leggere

Covid:illegittima la sospensione senza stipendio dell’ausiliaria. Sentenza n. 2316 del 15 settembre 2021 emessa dal Tribunale di Milano.

Covid:illegittima la sospensione senza stipendio dell'ausiliaria. Sentenza n. 2316 del 15 settembre 2021 emessa dal Tribunale di Milano.

            Accolto dal Tribunale di Milano il ricorso di un'ausiliaria sospesa dal lavoro senza retribuzione dalla datrice per non essersi sottoposta ...

Continua a leggere

Studenti di infermieristica sfruttati per le pulizie e per il giro letti:l'ordine degli infermieri denuncia il Corso di Laurea dell'università di Nuoro.

              Il  fenomeno dello sfruttamento degli studenti di infermieristica, che attanaglia tutti i corso di laurea italiani, è stato definitivamente denunciato ...

Continua a leggere

Rinnovo contrattuale sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

                Rinnovo contratti  sanità, si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati. Dopo due incontri in piena estate, il ...

Continua a leggere

Morena Teti studentessa in infermieristica a Miss Mondo.

Morena Teti studentessa in infermieristica a Miss Mondo.

                Conosciamo Morena Teti:  infermiera a Miss Mondo 2011 Non solo mascherine filtranti e divise. In questa breve intervista Morena ci racconta ...

Continua a leggere

DUMPING CONTRATTUALE: SANARE I BILANCI DELLA SANITÀ PAGANDO 4 EURO L’ORA. 

DUMPING CONTRATTUALE: SANARE I BILANCI DELLA SANITÀ PAGANDO 4 EURO L’ORA. 

            In Italia, anche nell’ambito della pubblica amministrazione, due lavoratori o persino lo stesso in periodi diversi possono percepire retribuzioni con ...

Continua a leggere

Anelli Fnomceo: G20 salute, “Bene l’accesso universale ai vaccini sancito dal Patto di Roma”

            “Forte apprezzamento e sostegno, da parte dei medici, per l’impegno, assunto con il Patto di Roma, dal G20 salute, di ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione