Si è svolta oggi in tutta Italia una mobilitazione a sostegno dei lavoratori della sanità e del pubblico impiego, con presidi di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Uil Pa davanti agli ospedali di quasi tutti i capoluoghi. In Sicilia manifestazioni sono state organizzate in quasi tutti i capoluoghi di provincia, con ottimi dati sulla partecipazione, ma sempre nel pieno rispetto delle norme anti-Covid dettate dal Dpcm del 3 novembre 2011.

“Pubblico per il pubblico, lavoratori uniti per dare cure e servizi ai cittadini”: questo lo slogan della manifestazione organizzata dalle federazioni della Funzione pubblica regionali e territoriali a cui hanno partecipato anche i segretari generali delle Confederazioni regionali di Cgil, Cisl e Uil, Alfio Mannino, Sebastiano Cappuccio e Claudio Barone.

 

“Importante la coesione e l’unità che i sindacati confederali stanno dimostrando al loro interno e tra di loro per riuscire a incidere il più profondamente possibile in una battaglia necessaria e importante a sostegno dei lavoratori, quelli della sanità, che si trovano oggi in condizioni estremamente difficili”, dicono Gaetano Agliozzo, Paolo Montera ed Enzo Tango segretari generali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl Sicilia.

“Si sarebbe dovuto prevedere già al primo arrivo della pandemia – proseguono i tre sindacalisti – che ci sarebbe stata una recrudescenza nei mesi autunnali, ma questo non è stato fatto o non è stato fatto adeguatamente. Da tempo noi facciamo notare che in Sicilia c’è una carenza di organico di circa ottomila unità e oggi piuttosto che assumere a tempo indeterminato si continua ad assumere a partita iva o a tempo determinato. Manca una programmazione che permetta di alleggerire un po’ il carico degli ospedali”.

“Inoltre – concludono Agliozzo, Montera e Tango – i nostri operatori sanitari sono i meno pagati d’Europa e hanno un contratto scaduto da quasi due anni. Ciò nonostante, il governo nazionale non ha nemmeno approntato le risorse per il rinnovo non solo del loro contratto, ma di tutto il pubblico impiego. È ora di finirla, da eroi a dimenticati il passo è breve”.

 

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

L’impiego di medici militari nei Drive Through Covid della Difesa (DTD) è uno spreco.

        I circa 200 medici militari impiegati, uno per ogni sito individuato, sono uno spreco che il Paese non si può ...

Continua a leggere

Bonus Covid in Sicilia:sì all'incentivo in busta paga per medici, infermieri e personale sanitario.

                  coronavirus, È stato raggiunto e sottoscritto, infatti, l'accordo tra le organizzazioni sindacali, Cgl Cisl Uil e la Regione Sicilia . Il ...

Continua a leggere

Covid-19:ancora morti di operatori sanitari in prima linea.Un 'infermiera e un farmacista caduti per servizio.

        Catania, due vittime tra i professionisti sanitari. Il farmacista Antonio Pampallona e l’infermiera Cinzia Grillo sono stati uccisi dal Covid-19.Inutile ...

Continua a leggere

Indennità Infermieristica. È polemica tra infermieri e altre professioni sanitarie. 

              "Nessuna 'offesa' per le altre professioni sanitarie. L’indennità infermieristica riconosce uno stato di fatto di un modello di assistenza che ...

Continua a leggere

Sanità Sicilia, audio shock. Sudano, Italia Viva:le dichiarazioni di La Rocca sono gravissime se vere. .

                  "Le #dichiarazioni rilasciate all’ANSA dal Direttore #MarioLaRocca sono #gravissime se fossero vere. Immagino che per farle abbia già denunciato tutto ...

Continua a leggere

Covid:La Rocca passa all'attacco e accusa alcuni medici e manager Siciliani: «Non facevano nulla»

                      Il dirigente generale della sanità Siciliana La Rocca: «C'è chi ha prodotto cartelle cliniche false per non svuotare i reparti. ...

Continua a leggere

Infermieri e pazienti Covid:H19:30 ennesimo turno, solito rituale.

                      H19:30 ennesimo turno, solito rituale: Tuta, ffp3, cerotti per far aderire nel miglior modo possibile la mascherina, cuffia chirurgica, 3 paia ...

Continua a leggere

Regione Sicilia:terremoto sulla sanità, audio shock sulla gestione dei posti letto covid.

Regione Sicilia:terremoto sulla sanità, audio shock sulla gestione dei posti letto covid.

          Shock sull'audio di Mario La Rocca, si indaga per scoprire la verità sui dati Un audio shock, pubblicato da il giornale ...

Continua a leggere

Si alla riforma della figura e del profilo socio sanitario. Ma no alla sovrapposizione di competenze tipiche e riservate di altre professioni.

Si alla riforma della figura e del profilo socio sanitario. Ma no alla sovrapposizione di competenze tipiche e riservate di altre professioni.

                Su iniziativa di Barbara Guidolin (M5S), È stato presentato il 16 Novembre, presso il Senato della Repubblica Italiana, il disegno ...

Continua a leggere

Astrogliosi, cicatrici negli astriciti:possibili postumi da Covid-19.

            Primi indizi sulla presenza di astrogliosi nei pazienti Covid-19, ma sull'associazione tra i due eventi occorrono altre ricerche. Uno studio tedesco ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione