MILANO – Ormai da circa un mese che il Coronavirus ha stravolto le nostre vite. Ci ha costretti a non poter uscire di casa se non per la spesa o per recarci a lavoro, a non levarci mai la mascherina nemmeno quando siamo in casa con i nostri familiari. Oltre a vivere uno stravolgimento nella routine lavorativa con la chiusura di molti reparti e l’apertura di altri interamente covid, noi infermieri stiamo vivendo anche uno stravolgimento nella nostra vita familiare. Molti colleghi per la paura di poter infettare i propri cari ma soprattutto i propri figli hanno deciso di lasciare casa e di prenderne in affitto un’altra in modo da autoisolarsi. Così oltre a vivere il dramma del coronavirus e la paura di ammalarci, siamo costretti a un “isolamento affettivo”.

È dura per un genitore stare lontano dai propri figli ma a soffrire di più sono proprio i più piccoli. È difficile rinunciare ai loro bacini, alle loro piccole manine che ti sfiorano il viso.                                                                    È così che Mirko, figlio di un mio collega scrive al suo papà:

“Ciao a tutti, io sono Mirko! E quello che vedete è il mio Super Eroe…si…lui è il mio Papà! Tanti forse lo riconosceranno altri no, altri magari non lo avranno mai visto…ma lì dietro a quella mascherina c’è il mio papà…anzi…il nostro papà…perché sia a me che alla mia sorellina lui ci manca tantissimo. Da quando il Coronavirus è arrivato anche da noi, il nostro papà ha iniziato a combattere insieme a tutti i Super Eroi con il camice che ci sono in ospedale con lui…lo dicono anche al telegiornale che gli infermieri sono eroi…lui per noi lo è sempre stato anche prima. Noi adesso non siamo a casa ad aspettare che torni dal lavoro dopo tante ore, anche se stanco si metteva in ginocchio a giocare con noi, o a farci dispetti per ridere tutti insieme…lui ci ha detto che era meglio se fossimo andati un po’ dai nonni, così se questo virus cattivo fosse tornato a casa con lui noi non lo avremmo preso… lui mi manca…mi manca giocare con lui mi mancano i suoi abbracci…e anche se sono con la mamma la sorellina e i nonni non è la stesa cosa… TU papà sei il Nostro Super Eroe grazie per quello che fai tutti i giorni…fallo sempre…ridi ridi sempre dietro a quella mascherina che ti nasconde il viso e ti lascia i segni…che lo farò anch’io mentre aspetto di riabbracciarti più forte di prima “.

Così come Mirko tanti altri bambini aspettano di ritornare alla normalità. Noi infermieri insieme ai medici siamo lì in trincea a combattere ma solo con il contributo di tutti possiamo farcela!

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione