sentenza inf
L’Azienda Ospedaliera “Ospedale maggiore” di Crema, con atti adottati in conformità della delibera di Giunta regionale n. 3313 del 2 febbraio
2001, riservava l’attività di prelievo a domicilio unicamente a soggetti autorizzati
ad erogare servizi di medicina e laboratorio ASL o SMEL, per cui l’Azienda ha
stipulato una serie di accordi di collaborazione con vari soggetti operanti sul
territorio, previamente accreditati presso le ASL della provincia, escludendo che la
prestazione possa essere resa da infermieri libero-professionisti,
ancorché iscritti all’Albo, ma non aderenti ad una delle dette istituzioni.

l’esercizio della libera professione infermieristica, svolta da soggetti in possesso
di idoneo titolo di studio (diploma universitario abilitante) e di iscrizione all’albo
professionale, non possa subire discriminazioni ingiustificate.
4.2. – Ai sensi dell’art. 1 del Regolamento adottato con D.M. 14 settembre 1994, n.
739, adottato ai sensi dell’art. 6, comma 3, del D.lgs. 30 dicembre 1992, n. 502,
l’attività dell’infermiere ricomprende ogni prestazione che possa
ricondursi alla generale categoria dell’“assistenza generale infermieristica”, attività
con funzione di prevenzione delle malattie e di assistenza dei malati e disabili.
A tal fine, l’infermiere professionale agisce sia individualmente, sia in
collaborazione con gli altri operatori sanitari e sociali (art. 1, comma 3, lett. e).
L’infermiere ,in possesso del prescritto titolo di formazione e
dell’iscrizione all’albo è, secondo il Regolamento, “responsabile dell’assistenza
generale infermieristica” (art. 1, comma 1) e “svolge la sua attività professionale in
strutture sanitarie pubbliche o private, nel territorio e nell’assistenza domiciliare, in
regime di dipendenza o libero-professionale” (art. 1, comma 3, lett. g).
4.3. – Stante il tenore di tale disposizione, applicabile su tutto il territorio nazionale,
l’infermiere libero professionista può prestare la propria attività assistenziale, anche
a domicilio, senza necessità di essere dipendente o collaboratore di un Laboratorio.
4.4. – Pertanto, la scelta dell’Azienda ospedaliera di concludere accordi per
l’effettuazione di prelievi a domicilio solo con i soggetti autorizzati ad erogare
servizi di Medicina e Laboratorio determina una immotivata discriminazione ai
danni degli infermieri libero professionisti, causando una irragionevole restrizione
della concorrenza nel settore e limitando ingiustificatamente l’accesso al mercato di
operatori pienamente legittimati dalla normativa di settore, senza che ricorra alcuna
causa eccezionale che giustifichi tale restrizione.
4.5. – Né vale invocare l’interesse pubblico ad una più elevata tutela della salute,
atteso che tale fine è adeguatamente tutelato dalla disciplina di settore, che prevede
una formazione a livello universitario, e dalle varie norme di categorie, adottate
anche dall’ente rappresentativo nazionale cui aderiscono i ricorrenti Collegi
(Federazione nazionale dei Collegi IPASVI), quali il codice deontologico,
approvato dal Consiglio nazionale dei Collegi IPASVI il 17 gennaio 2009, ed il
Vademecum, che fornisce agli infermieri libero professionisti strumenti per
l’operatività assistenziale.
Sentenza.

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Convocazione alla prova d’esame orale per il concorso pubblico di 110 vice ispettori tecnici ruolo sanitari, infermieri della Polizia di Stato.

          OGGETTO: concorso pubblico, per titoli cd esami, per l’assunzione di 110 vice ispettori tecnici del ruolo degli ispettori tecnici della ...

Continua a leggere

Cena di Natale del sindacato FSI-USAE Agrigento-Caltanissetta.

Il sindacato FSI-USAE della provincia di Agrigento ha vissuto un momento di unione e divertimento prima dell'inizio delle festività natalizie ...

Continua a leggere

Ennesimo medico coraggioso e bizzarro ordina per iscritto il giro letto agli Infermieri.

                Dopo la Balanzoni anche un altro medico chirurgo detta regole  agli infermieri, senza nessuna remore e addirittura per iscritto (con ...

Continua a leggere

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

Durante le ferie la retribuzione non può essere inferiore alle giornate di lavoro in presenza

            Con la sentenza n. 20216 del 23.06.2022, la Cassazione dichiara la nullità della clausola del contratto collettivo del Trasporto aereo che ...

Continua a leggere

Martina si laurea e diventa mamma nello stesso giorno: Vi racconto com'è andata

            Mamma e dottoressa nello stesso giorno. I meravigliosi "scherzi" del destino di una vita che sembra aver subìto un'accelerazione improvvisa, ...

Continua a leggere

Ars e Precari Covid, Volo: «I contratti saranno prorogati»

              Il tema è stato tra quelli trattati anche nella seduta della Sesta Commissione. PALERMO. «Daremo una proroga al personale sanitario precario. ...

Continua a leggere

Suona il Campanello del reparto ma non arriva nessuno.

                Ha suonato il campanello del suo compagno di stanza all’ospedale, sabato notte intorno alle 3.30, nel reparto di medicina Interna ...

Continua a leggere

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

l’infermiere che ometta di prendere in carico un paziente poi deceduto in seguito a intervento chirurgico risponde di omicidio colposo.

              E’ quanto stabilito dalla Cassazione con sentenza n. 21449 del 25 maggio 2022 Più nello specifico, due infermieri venivano imputati di ...

Continua a leggere

L’Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

L'Azienda ospedaliera Cannizzaro stabilizza 31 infermieri.

          L’ azienda Ospedaliera Cannizzaro nella persona del direttore Generale Salvatore Giuffrida prosegue, dopo quella già riconosciuta al personale medico nella ...

Continua a leggere

L’Anaao Assomed condivide con la Balanzoni l’odio verso gli infermieri

                Ritorniamo, nostro malgrado, a parlare di Barbara Balanzoni, non più medico perché radiata, autrice dell’ennesimo commento di basso profilo. Nulla ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione