sole di Gianluca Bertagna
L’Aran ha recentemente pubblicato tre orientamenti applicativi in materia di ferie, con riferimento al contratto nazionale delle Regioni e degli enti …

L’Aran ha recentemente pubblicato tre orientamenti applicativi in materia di ferie, con riferimento al contratto nazionale delle Regioni e degli enti locali. Ferie e preavviso Un primo quesito (orientamento applicativo Ral 1762) riguarda il comportamento che le amministrazioni devono tenere nel rapporto tra l’istituto delle ferie e quello del preavviso. L’articolo 12, comma 6, del Ccnl del 9 maggio 2006, nel disporre che «l’assegnazione delle ferie non può avvenire durante il periodo di preavviso…»,

Continua a leggere

FARMAIl primo luglio entrerà in vigore il regolamento Ue che stabilisce un logo comune per le farmacie online e i requisiti tecnici per assicurarne l’autenticità per consentire ai cittadini europei di acquistare in tutta sicurezza i medicinali via internet. In vista della scadenza e della prossima emanazione del decreto del ministero con la definzione del logo per l’Italia, l’Agenzia del farmaco traccia la road map di questa importante novità.

Continua a leggere

Dopo i medici, il personale sanitprivasiario contro il nuovo regolamento dell’azienda: «Viola i nostri diritti». Chiesto un parere legale di Andrea Selva

TRENTO. «L’azienda sanitaria fa il grande fratello con i propri dipendenti» titolava questo giornale il 4 giugno scorso. E ora i dipendenti (che in totale sono quasi 7 mila) hanno dichiarato guerra al nuovo regolamento sulle attività esterne che – con l’obiettivo dichiarato dall’azienda di fare la guerra a chi svolge il doppio lavoro

Continua a leggere

inf Un infermiere di Andria aveva allestito nella sua abitazione una farmacia domestica dove deteneva medicinali sottratti in ospedale. I carabinieri della Stazione di Andria hanno denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Trani un uomo di 42 anni, in servizio nel locale ospedale, ritenuto responsabile di appropriazione indebita. I militari, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, lo hanno fermato l’uomo alla guida della sua auto. Un borsone trovato nel bagagliaio li ha insospettiti. Dentro c’erano numerosi farmaci e materiale sanitario di vario tipo. Il conducente non ha fornito una giustificazione credibile circa il loro possesso.

Continua a leggere

treageL’infermiere dipendente del Servizio Sanitario Nazionale non può essere licenziato perché lavora anche presso una struttura privata, se ciò non compromette definitivamente la fiducia del datore di lavoro.

L’ASL non può licenziare un infermiere solo perché lavora contemporaneamente presso una struttura privata convenzionata di cui è socio. È quanto affermato da una recente sentenza della Cassazione [1] secondo cui il licenziamento è illegittimo se è sproporzionato rispetto alla condotta del dipendente concretamente considerata.

Continua a leggere

lucc a

Gli infermieri  definiti “maleducati e poco rispettosi” dal management del Sant’Anna e contestano i voti, A chi ha compilato l’indagine, la presidente Orsi(IPASVI Lucca) ha qualcosa da dire: «Siamo inorriditi e indignati per il trattamento ingiusto che abbiamo ricevuto  che fotografa una realtà del tutto falsa. Sarebbe stato corretto da parte di chi ha compiuto questa indagine portare i risultati agli organi di rappresentanza degli infermieri.

Continua a leggere

Bottega_3_CH Si riapra la contrattazione nel comparto sanità. Nursind: “partire subito con una piattaforma costruita dal basso che recepisca la necessità di uno sviluppo di carriera e riconosca il disagio della categoria.”

La sentenza della Corte Costituzionale sull’illegittimità del blocco contrattuale del pubblico impiego – pur in attesa delle motivazioni della sentenza – ci inducono a muoverci subito.

Continua a leggere

E’ entrato in vigore oggi, 25 giugno 2015, il decreto legislativo sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro che prevede nuove modalità e tempi per il congedo parentale.

Il decreto prevede l’allungamento dei tempi di utilizzo del congedo parentale (mantenendo comunque il pacchetto a 6 mesi per la mamma, 11 mesi per la coppia) portando il tetto a 6 anni di età del bambino per il congedo retribuito al 30% (finora era a 3) e a 12 quello per quello non retribuito (finora era a 8).

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

E’ tale soggetto che deve dimostrare l’assenza dell’inadempimento o la circostanza che questo sia ri [continua]

La redazione di NurseNews riprende e riporta l’articolo scritto dalla collega Chiara D’Angelo su Quo [continua]

Sicilia: Numerosi ricorsi dei precari ,sono a rischio nullità le assunzioni. Ecco cosa accade nella [continua]

L infermiere deve semplicemente svolgere la sua professione, esattamente come gli altri professionis [continua]