sicilia-crocetta-273774
Nel 2014 l’avanzo di amministrazione si è ridotto di ben 2 miliardi rispetto al 2013. Le entrate complessive della Regione sono scese del 10%, passando da 19,7 miliardi a 17,6 miliardi. Ma se le entrare scendono, salgono invece le spese complessive impegnate che sfiorano i 19,9 miliardi, contro i 18,4 miliardi del 2013. Debiti a quota 2,8 miliardi…

Continua a leggere

medico Le professioni sono degli artefatti sociali in cui gli aderenti cercano di massimizzare in tutti i modi le proprie utilità nella divisone sociale del lavoro sanitario; e per raggiungere tale scopo utilizzano la legittimazione sociale, anche attraverso la roboante definizione di codici deontologici, come mezzo per potere raggiungere l’unica cosa che conta ovvero sia l’esclusiva su determinate attività

Continua a leggere

Ferie: malattia, reperibilità e preavviso, l'Aran spiega come funziona
Il comma 566 della legge di stabilità 2015 non viene citato ma in Umbria il dado è tratto: alle professioni sanitarie sono state ufficialmente consegnate le chiavi della riorganizzazione dei processi di lavoro, «incentivando ed estendendo il conferimento diretto di responsabilità per le distinte aree professionali attraverso l’istituzione di specifici servizi diretti da dirigenti provenienti dalle stesse aree».

Continua a leggere

strano appalto

appalto di Nino Amadore e Giuseppe Oddo
Un appalto per complessivi 25 milioni fu assegnato dalla Regione siciliana nel 2011 per riorganizzare la spesa sanitaria che rappresenta il 71% delle entrate correnti dell’ente. Ad aggiudicarselo fu un raggruppamento di imprese composto da Kpmg Advisory e da PricewaterhouseCoopers Advisory, le società di consulenza manageriale facenti capo ai due colossi della revisione e certificazione di bilancio.

 

 

il sole 24 ore sanita.it

osteopaOsteopatia. 23 LUG – Gentile direttore,tra le lettere a lei indirizzate ho riscontrato un recente intervento critico in merito alla volontà del Governo di regolamentare l’osteopatia. Nelle considerazioni pubblicate ho condiviso solo il riferimento alla partecipazione attiva degli osteopati, non certo i richiami alla confusione e le accuse apodittiche alla nuova categoria professionale. Continua a leggere

La dimissione del paziente e la responsabilità del medico in servizio 22 LUG – Gentile direttore,intervengo sulle sue interessanti riflessioni del 20 luglio “L’inutile guerra del comma 566” e sul comunicato stampa di cui sempre il suo giornale ha dato notizia ieri “Comma 566: è muro contro muro”. Come è noto il ministero ha proposto una modifica della parte dell’incipit del comma togliendo il riferimento agli “atti complessi e specialistici”. Di conseguenza la norma verrebbe così riformulata: “Ferme restando le competenze dei laureati in medicina e chirurgia di prevenzione, diagnosi, cura e terapia…”.

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

E’ tale soggetto che deve dimostrare l’assenza dell’inadempimento o la circostanza che questo sia ri [continua]

La redazione di NurseNews riprende e riporta l’articolo scritto dalla collega Chiara D’Angelo su Quo [continua]

Sicilia: Numerosi ricorsi dei precari ,sono a rischio nullità le assunzioni. Ecco cosa accade nella [continua]

L infermiere deve semplicemente svolgere la sua professione, esattamente come gli altri professionis [continua]