ost2

Condivido che ogni insegnamento sanitario debba disporre di solide basi scientifiche e che il relativo esercizio professionale debba essere garantito da adeguati codici deontologici. Né ritengo che l’emendamento De Biasi al DDL Lorenzin escluda per gli osteopati tali eventualità, anzi getti proprio le basi per una prospettiva di rigore professionale e formativo. Al contrario, ridimensionare l’insegnamento della disciplina in corsi di specializzazione, o peggio, escludere la professione e la stessa formazione da una tempestiva regolamentazione non potrebbe che snaturare i migliori livelli di esercizio, inducendo alla proliferazione dell’abusivismo a spese della salute dei cittadini.

Continua a leggere

senato-aula-parlamento-palazzo-madama-ansa--258x258 di Mariolina Sesto,

Il regolamento sul personale del Senato, all’articolo 17 comma 3, la chiama «indennità compensativa di produttività», ma di fatto equivale a una sedicesima mensilità. Cioè una mensilità aggiuntiva rispetto alle già quindici mensilità di cui si compone lo stipendio dei dipendenti di entrambi i rami del Parlamento. Oltre alle classiche tredicesima e quattordicesima riscosse a dicembre e a giugno, i lavoratori di Camera e Senato incassano infatti la quindicesima: una mensilità il cui importo viene spalmato nelle buste paga di aprile e settembre.

Continua a leggere

colonIn uno studio sui topi, agendo su un unico gene, i ricercatori sono riusciti a far regredire i tumori dell’intestino. Un approccio che mira a bloccare il cancro intervenendo alla radice sui geni invece che sulle cellule maligne.
corbis_42-32162970
Cellule di tumore del colon al microscopio elettronico.|Micro Discovery/Corbis

Continua a leggere

grilNotti insonni per una gran parte di italiani in questi giorni di caldo torrido. Ma oltre alle temperature che poco si conciliano con il riposo notturno, molti pagano con la veglia forzata anche gli errori a cena. Grigliate, cibi piccanti, formaggi fermentati, alcol, dolci e persino l’ottimo pesce azzurro rischiano di impegnare troppo l’organismo nella fase digestiva, aumentando ancora di più il disagio che impedisce il riposo.

Continua a leggere

di fresco Lunedì 13 luglio verrà consegnata dallo studio legale nazionale dell’A.A.D.I. la denuncia querela contro il chirurgo Cristiano German Sigmund Huscher perché nell’intervista condotta da Stefano Lorenzetto, pubblicata il 05 luglio su sito “www.ilgiornale.it” di proprietà de “il giornale on line S.r.l.”, il famosissimo autovenerato chirurgo così risponde al giornalista: “… se egli è convinto che nello svolgere una professione di cui sarebbero capaci perfino le scimmie l’unica differenza lo faccia lo studio, ‘senza quello, sei un infermiere’”?

L’ADI querela il chirurgo Huscher
http://www.aadi.it/news/ladi-querela-husher/

gazzetta foto Si rende noto che con deliberazione n. 864 del 19/06/2015 e’
indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a
tempo indeterminato, di n. 1 posto di Collaboratore Professionale
Sanitario -Infermiere Cat. D Livello iniziale – Ruolo Sanitario.

Continua a leggere

crocetta assortodi Accursio Sabella.
Capitolo primo. Sono passati quasi tre anni dall’insediamento di Rosario Crocetta. E sono stati tre anni di via crucis per la Sicilia e per i siciliani: tra scandali, malapolitica, malgoverno, bugie, mistificazioni. Il direttore e le firme di LiveSicilia sono da oggi impegnati nel comporre – capitolo dopo capitolo – il Libro dei Grandi Bluff. Sarà la storia di una pena: di ciò che avrebbe potuto essere e non è stato. Ma sarà soprattutto il diario indecente di una presidenza diventata ormai impresentabile. Cominciamo con la Sanità, il cui assessorato è passato da otto giorni sotto il diretto controllo del Governatore. E’ il bluff più attuale e più cocente.

Continua a leggere

di bella

Simili ricerche sono numerose anche se hanno un valore più orientativo che determinante. Il tumore della mammella si manifesta con maggiore frequenza in quelle popolazioni femminili dallo sviluppo precoce, con menarca (prima mestruazione) anticipato. Così come sono più esposte le donne che non hanno avuto figli. La prolificità è in rapporto inversamente proporzionale all’incidenza di tumori. La procreazione è un fenomeno di una tale complessità che è difficile individuare nel suo ambito la o le cause scientifiche che inibiscono il tumore. Rimane la constatazione del dato statistico: è più disposta al tumore della mammella una donna che non ha avuto figli, di una che ha avuto una o più gravidanze. Così come sono più esposte le donne con menopausa avanzata, in tarda età. Questi dati statistici sono accettabili ma vanno approfonditi perché insufficienti a fornire deduzioni di ordine etiologico, causale, consequenziale. Cioè prendiamo atto di un fenomeno senza poterne esattamente ed esaurientemente spiegare le cause.

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

L’infermiere nasce già demansionato, è l’università che lo prepara perché il datore lo possa sfrutta [continua]

L’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Foggia, esprime severissima con [continua]

Professioni sanitarie, ministero Salute: «Abusivo chi non si iscrive subito al nuovo ordine multi-al [continua]

Del medico si dice che è “un luminare”, “uno scienziato”, “in gamba”, “preparato”. Dell’infermiere s [continua]