luca sini Da Quotidiano Sanita:18 SET – Gentile direttore,
le scrivo in riferimento all’articolo del dottor Fabio Stanga. Apprezzando in parte la sua analisi, le citazioni legislative e del Codice Deontologico dell’Infermiere (in particolare il suo soffermarsi sull’Art. 1 e sulla parte relativa al Patto col cittadino) riscontro però una singolare assenza di valutazione circa il fenomeno del demansionamento, richiamato invece più volte e in diversi articoli e lettere a lei indirizzate, anche da personaggi esterni al mondo dell’inferieristica ma interessati alle sue problematiche e al dibatito interno.

Continua a leggere

L’accessorietà o la strumentalità di una mansione deve avere riguardo alla sua continuità in modo tale da rendere la prestazione completa cioè perfetta, compiuta, tanto da potersi legare alla prestazione principale tramite un rapporto di logica conseguenza in modo che la ratio sottesa le renda uniche ed imprescindibili l’una all’altra; per l’effetto le attività accessorie si collocano all’interno della mansione sia nella fase prodromica che terminale trasformando le tre sequenze in un’unica prestazione senza soluzione di continuità, anche se in sede di giudizio, l’esame giuridico imporrà la separazione delle fasi costitutive per consentirne una profonda disamina ai fini della declaratoria di demansionamento.

Continua a leggere

gazzetta ufficiale In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta n. 443 in data 13 aprile 2015 è indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per l’assunzione a tempo indeterminato di n. 10 collaboratori professionali sanitari – infermieri (personale infermieristico) categoria D presso l’Azienda USL della Valle d’Aost

Continua a leggere

566 Da quotidianosanita:Prove di intesa alla Festa Sanità PD
La conferma di un lavoro a latere tra le due federazioni viene dalla presidente Mangiacavalli dalla rappresentante della Fnomceo Ferrari. Da De Biasi l’impegno a una svolta anche per l’istituzione degli ordini delle professioni sanitarie. De Filippo: “Entro due-tre settimane il tavolo della cabina di regia”. All’incontro anche Beux (Tsrm) e Dirindin (PD)

Continua a leggere

oss scuola Con il presente provvedimento viene approvato il progetto di uno specifico percorso sperimentale di addestramento riservato agli operatori socio sanitari, allo scopo di far loro acquisire le conoscenze e le abilità necessarie per assistere, durante l’orario scolastico, i minori affetti da patologia inguaribile o disabilità grave, e viene affidata l’organizzazione e l’attivazione del corso alla Fondazione Scuola di Sanità Pubblica, management delle aziende socio-sanitarie e per l’incremento dei trapianti d’organo e tessuti di cui alla DGR 437/2014.

L’Assessore Luca Coletto riferisce quanto segue.

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

“Non opportuni nuovi Ordini e Albi per le professioni sanitarie non mediche”. L’Autorità antitrust h [continua]

Assodato che la diagnosi e la prescrizione terapeutica è di pertinenza medica. La valutazione dei bi [continua]

La scuola per infermieri professionali degli anni ’90 era una fattispecie giuridica disciplinata dal [continua]

Il demansionamento dell’infermiere esisteva molto prima che si definisse il mobbing (in verità è sem [continua]