demansionamento

Agrigento: incidente stradale sulla statale 118, muore infermiera dell’ospedale San Giovanni di Dio.

Una infermiera, Giovanna Angelica, 53enne, residente a Raffadali, che prestava servizio presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, è morta, intorno alle 9, a causa di un incidente stradale sulla statale 118, tra Agrigento e Raffadali, nei pressi del bivio per Joppolo Giancaxio.

L’infermiera dopo aver svolto il turno di notte si stava recando a casa a bordo di una Volkswagen di piccole dimensioni che, per cause ancora in fase di accertamento, si sarebbe scontrata frontalmente con una monovolume della Ford.

L’impatto è stato devastante .

Feriti invece il conducente della monovolume, anche lui di Raffadali, e la moglie che era a bordo con lui.

Entrambi sono stati trasportati in ospedale.

L’infermiera che lavorava al reparto di neonatologia, tornava a casa dopo uno stressante turno di notte.

Sono giunti sul posto i carabinieri, i vigili del fuoco, il personale del 118 e dell’Anas.

I dipendenti dell’azienda sconvolti del tragico evento si uniscono al dolore della famiglia.

La redazione di nursenews.eu è vicina alla famiglia e porge le più sentite condoglianze.

Un abbraccio particolare al marito, amico e collega da tanti anni.

Ciao, Giovanna Angelica

Autore: Amato Angelo

Assunzioni Sanità 2019: 13.000 nuovi posti di lavoro in Italia.

Dopo anni di crisi, la sanità italiana inizia a respirare offrendo opportunità di lavoro, dettate dalle gravi situazioni di carenza di personale sanitario in cui vertono alcune strutture,

Oggi,ci sono decreti e fondi per assumere nuovo personale e stabilizzare quello precario per migliorare una sanità in declino.

In arrivo 13.000 assunzioni in diverse regioni italiane che riguarderanno il personale sanitario più comune come Medici, Infermieri ed Operatori Socio Sanitari, ma anche il personale da ufficio che sarà inserito nelle varie strutture.

In Sicilia vi saranno circa 5.000 posti disponibili che saranno assegnati ripescando dalle graduatorie di concorsi già effettuati e ancora stabilizzando il personale precario.

Successivamente, se necessario saranno pubblicati bandi di concorso che permetteranno di accedere ai posti disponibili presso le ASP di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo, Siracusa, Trapani ed Enna.

In Campania vi saranno 7.600 assunzioni che sono state confermate in maniera ufficiale dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca che ha personalmente firmato i decreti.

Tutto questo è stato possibile grazie al piano di rientro effettuato dalla Regione che ha permesso alla sanità campana di rientrare dai forti debiti accumulati in passato, che ha portato anche ad un’enorme carenza di personale, infatti il personale andato in pensione in questi anni non è stato sostituito.

Le assunzioni speriamo riusciranno a riparare le ataviche carenze di personale ed a fronteggiare i prossimi pensionamenti, visto anche l’entrata in vigore della cosiddetta “Quota 100”.

Anche in Campania i posti saranno assegnati ripescando dalle graduatorie di concorsi già effettuati e stabilizzando il personale attualmente con contratto a tempo determinato.

Purtroppo per i neo laureati bisognerà attendere i bandi di concorso che saranno pubblicati successivamente per i posti mancanti.

Amato Angelo

Il Coordinamento regionale degli Ordini delle professioni infermieristiche della Sicilia ha sottoscritto una proposta di emendamento (in allegato) alle “Linee di indirizzo regionali per la rideterminazone delle dotazioni organiche”, emanate con D.A. n. 1380 del 5 agosto 2015, in considerazione del nuovo piano di rimodulazione della rete ospedaliera (D.A. 11/01/2019) e in previsione dell’emanazione di nuove linee di indirizzo regionali e dei conseguenziali atti aziendali per l’adozione delle dotazioni organiche nelle singole ASP.

Continua a leggere

Tutelare l’immagine e la professionalità degli infermieri”
Lettera FNOPI al ministro della Salute: “Tutelare l’immagine e la professionalità degli infermieri”
20/03/2019 – Lettera della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri al ministro della Salute perché nella sua qualità di ministro vigilante metta in atto misure e interventi per la tutela e la salvaguardia della professione, soprattutto per evitare che si danneggi il rapporto di fiducia che questa ha con i cittadini che hanno bisogno e che si riduca la qualità dell’assistenza

Continua a leggere

Illegittima nomina commissione esaminatrice Vs. delibera n 372 del 15 Marzo 2019, avente oggetto “selezione pubblica per titoli e colloquio per il conferimento incarichi di Dirigenti delle Professioni Sanitarie –

’associazione ADI (Avvocatura Degli Infermieri) interviene ex statuto,
per la tutela e la difesa dell’immagine professionale dell’infermiere e
per vigilare sul rispetto della normativa che riguarda la professione e
che regola il contratto di lavoro in ambito sanitario.

Continua a leggere

Asp 3 Di Catania

INFERMIERI:dirigenti Professioni sanitarie – Delibera concorso ingiusta ed umiliante.

DPCM 25 gennaio dell’allegato 2008
Art. 2 dell’allegato:
Articolo 2. Commissione esaminatrice
1. La commissione esaminatrice è nominata dal direttore generale della azienda Usl o dell’azienda ospedaliera ed è composta da:
a) presidente: il direttore sanitario o un dirigente sanitario di struttura complessa individuato dal direttore generale;

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

Agrigento: incidente stradale sulla statale 118, muore infermiera dell’ospedale San Giovanni di Dio. [continua]

Assunzioni Sanità 2019: 13.000 nuovi posti di lavoro in Italia. Dopo anni di crisi, la sanità italia [continua]

URGE; Svecchiare la cultura universitaria fatta da insegnanti anacronistici e fuori contesto, molti [continua]

Il Coordinamento regionale degli Ordini delle professioni infermieristiche della Sicilia ha sottoscr [continua]

Tutelare l’immagine e la professionalità degli infermieri” Lettera FNOPI al ministro della Salute: “ [continua]