Angelo Amato

Angelo Amato

Infermiere dal 1991, diploma di educatore dell’infanzia.
Esperienza lavorativa : terapia intensiva post operatoria del civico di Modena.
Neurorianimazione, villa Sofia di Palermo.
Rianimazione e pronto soccorso ospedale Vittorio Emanuele di Gela
Rianimazione è pronto soccorso ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento.
Servizio 118 presso CH. 4 San Cataldo ( CL).
Vari corsi formativi soprattutto sulle emergenze Intra e extraospedale.
ACLS- BLSD – POLITRAUMA- VALUTARE INFERMIERISTICA IN PZ CRITICO- RETE IMA REGIONALE.
RESPONSABILE FORMAZIONE PROVINCIALE ASP AGRIGENTO COME DIRIGENTE SINDACALE UIL FPL.

Saronno(Varese):
altri 18 casi di morti sospette sono al “vaglio dei consulenti”
nell’ambito del terzo filone dell’inchiesta “Angeli e Demoni”
Sono pazienti trattati dall’ex vice primario gia’ accusato di alcuni casi di decessi e di altri tre in concorso con l’amante infermiera (madre marito e suocero di lei).

Di: Amato Angelo

Co-direttore di nursenews.eu

Sarzana -forse è una svolta epocale per la fine del demansionamento Infermieristico e il miglioramento della qualità assistenziale al paziente grazie alle testimonianze dei familiari, sui disservizi assistenziali nelle corsie.

Infatti,il giorno 1 dicembre 2017, in corsia sarà presente un OSS, durante la notte, a garanzia dei pazienti, a supporto degli infermieri.

Continua a leggere

SANITÀ: UIL FPL SICILIA CHIEDE L’INTERVENTO DI MUSUMECI “STOP ALLE NOMINE ,SI RISPETTANO LE CIRCOLARI ASSESSORIALI”

“Bloccare subito interventi e procedure per l’assegnazione di incarichi dirigenziali, dipartimentali e nuovi primariati nelle strutture ospedaliere siciliane o altrimenti sarà il caos”. A chiederlo è la Uil Fpl Sicilia, guidata da Enzo Tango,

Continua a leggere

Pensioni
Nulla di fatto : governo e sindacati si danno un nuovo appuntamento per martedì , 21 novembre a Palazzo Chigi.

Al tavolo delle trattative oltre ai leader di Cgil CISL e Uil c’erano il premier Gentiloni,il ministro dell’economia Padoan,del lavoro, Poletti e della pubblica amministrazione, Madia.
Il premier ha presentato le proposte dell’esecutivo,come la proroga dell’Ape sociale e l’estensione delle esenzioni,per le categorie definite ” gravose”,anche alle pensioni di anzianità (e non solo a quelle di vecchiaia).

Il ministro dell’economia Padoan ” il governo ha fatto uno sforzo , con un pacchetto che contiene misure che migliorano la posizione pensionistica dei lavori, ma i sindacati hanno opinioni diverse”.

La CISL con il suo segretario generale Annamaria Furlan “proposte del governo coerenti”.
La redazione

NurseNews.eu vi aggiornerà martedì,21 novembre 2017 sul nuovo incontro tra governo e sindacati.

Di:Amato Angelo

Pensioni.
A palazzo Chigi il governo propone ai sindacati un intervento in “7 punti”,per un costo totale di 300 milioni di euro.
Il premier Gentiloni, avrebbe detto che “esistono le condizioni per dare un messaggio positivo, possiamo anche valutare ulteriori possibilità correttive”.
I punti più importanti sono:
L’esenzione dell’aumento a 67 anni per 15 categorie di lavori gravosi;

Continua a leggere

In Australia l’epidemia ha già ucciso 52 persone e ora sta facendo rotta verso l’Europa. L’allarme: “Se prenderanno il sopravvento i virus, dovremo fare i conti con casi gravi e numerosi”
Con i primi freddi alle porte è in arrivo anche il classico malanno di stagione, l’influenza. Secondo i media dell’Australia, si tratterebbe della peggiore epidemia degli ultimi decenni. Proprio nel “continente rosso”, il ceppo ha ucciso 52 persone tra giovani e bambini negli ultimi mesi. Ora sta facendo rotta verso l’Europa e l’Italia. Gli esperti avvisano che nell’emisfero boreale bisognerà fare i conti con un’ondata pari a quella australiana.

Continua a leggere

Tutto il personale sanitario dovrebbe pensare che lo sviluppo di un robot capace di curare l’uomo, è una rivoluzione non così lontana come sembrerebbe.

Abbiamo ancora tutti negli occhi i Nexus 9 e la caccia dell’agente K di Blade Runner, ma se quello era cinema, la ricerca che sta portando avanti l’Università di Luisville è pura realtà. Il Professor Dan Popa sta sviluppando il primo assistente infermieristico umanoide.
Capelli, barba, occhi, voce, pelle morbida e simile a quella umana, la possibilità di avere conversazioni simili a quelle che si fanno con uno sconosciuto alla fermata dell’autobus. Lo sviluppo del primo robot umano da corsia ospedaliera è un importante passo verso la domotica sanitaria. Non siamo a uno stadio preistorico di sviluppo. Secondo Dan Popa, nei prossimi 10 anni, potremmo tranquillamente vedere questi replicanti in ospedale effettuare operazioni semplici come portare acqua ai pazienti, sistemare cuscini, cambiare sacche cateteri, sostenere gli anziani per farli camminare lungo la corsia. “Stiamo sviluppando questo progetto non per sostituire gli infermieri, ma
per aiutarli ad essere più produttivi. Non è un rimpiazzo, ma un supporto che può fare tante piccole cose”.

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

È passato al Senato dopo mesi di ostruzionismo: introdurrà, entro alcuni limiti, il diritto all’inte [continua]

. Ci risiamo e gli Infermieri dove sono? Senza un Infermiere titolato, le crocerossine, (che forse s [continua]

Saronno(Varese): altri 18 casi di morti sospette sono al “vaglio dei consulenti” nell’ambito del ter [continua]

Un uomo a Miami è arrivato in ospedale privo di sensi.Cio’ è quanto riportato “da il Messagero”.I me [continua]