alfio stiro

alfio stiro

Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.


Saturimetro a tutte le persone in isolamento domiciliare obbligatorio per Covid-19, per valutarr l’insufficienza respiratoria acuta in una fase molto precoce e salvare tante vite. Lo chiede il presidente nazionale Sis 118, proponendo al ministro della Salute, “atteso il numero impressionante di morti nel nostro Paese, di valutare, con massima urgenza, questa strategia clinica”.

Continua a leggere

La Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche esprime tutto il dolore e la costernazione degli infermieri alla notizia di una giovane collega che non ce l’ha fatta più e tutti i 450mila professionisti presenti in Italia si stringono uniti e con forza attorno alla famiglia, agli amici e ai colleghi.

Si chiamava Daniela Trezzi e aveva 34 anni. Assegnata alla terapia intensiva del San Gerardo di Monza, uno dei maggiori fronti italiani della pandemia, ha deciso di togliersi la vita.

Continua a leggere

Lo ha annunciato il Ministro della Salute, Roberto Speranza in una nota: “Dopo una prima analisi sui dati disponibili relativi ad Avigan effettuata questa mattina dalla Commissione tecnico scientifica, Aifa sta sviluppando un programma di sperimentazione e ricerca per valutare l’impatto del farmaco nelle fasi iniziali della malattia”.

“Il direttore generale di AIFA, Nicola Magrini, mi ha comunicato che la riunione del Comitato Tecnico–Scientifico di questa mattina, dopo una prima analisi sui dati disponibili relativi ad Avigan, sta sviluppando un programma di sperimentazione e ricerca per valutare l’impatto del farmaco nelle fasi iniziali della malattia. Nei prossimi giorni i protocolli saranno resi operativi, come già avvenuto per le altre sperimentazioni in corso”. Lo dichiara il ministro della Salute, Roberto Speranza, dopo l’incontro con il direttore generale di AIFA.

Ricordiamo che ieri il governatore del Veneto aveva annunciato il via alla sperimentazione ma Aifa con una nota successiva aveva evidenziato che c’erano “scarse evidenze scientifiche” sulla efficacia per la COVID-19 del medicinale prodotto in Giappone a base di favipiravir.

Una precisazione dell’Agenzia del farmaco che, inutile nasconderlo, essendo stata emanata proprio alla vigilia della riunione odierna della CTS poteva far pensare a una sorta di “pre bocciatura” della sperimentazione. Ma evidentemente le valutazioni fatte oggi all’interno della Commissione tecnico scientifica di Aifa sono state di segno favorevole all’avvio del trial clinico dal quale, altrettanto ovviamente, tutti speriamo possano venire nuove opportunità terapeutiche.

Redazione

Fonte

Quotidiano sanità

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Siamo stati travolti da qualcosa più grande di noi, ma nonostante tutto ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo continuato a lavorare senza sosta, rivoluzionando i reparti, rivoluzionando noi stessi, le nostre vite, le nostre abitudini. Prendi le distanze dalla tua famiglia, non li baci e non li abbracci più, non mangi al loro tavolo, cerchi di proteggerli. Combatti con uno sconosciuto che spara colpi bassi e inaspettati, subdolo, cattivo, senza pietà, lasciando corpi inermi su un letto, che combattono una guerra silenziosa dentro di loro.

Continua a leggere

Roma, 23 mar. – Il sindacato Nursing Up invita a una riflessione pubblica sul bando della Protezione civile per reclutare medici da destinare alle regioni più colpite dal Coronavirus e sul fatto che non vi sia alcuna traccia di un bando per gli infermieri, nonostante la drammatica situazione di carenza attualmente aggravata dall’emergenza. Forse per i professionisti sanitari non ci sono soldi? Attendiamo fiduciosi. Intanto la risposta alla chiamata per il reperimento di 300 medici ha avuto una straordinaria partecipazione, questo è vero, ma non si parli di volontari: il volontariato è altra cosa. Sulla questione occorre fare chiarezza. Soprattutto se, mentre lo facciamo, nelle nostre menti aleggia l’importo risibile che le aziende sanitarie hanno messo a disposizione di quegli infermieri destinati ai reparti Covid19, con i quali intendono stipulare contratti di collaborazione a tempo. Ma vediamo di cosa stiamo parlando.

Continua a leggere


Il Nursing up scrive al

Direttore Generale
Comitato Indirizzo e Verifica
Indirizzata a tutte le asl e strutture sanitarie del Lazio

Chiarimenti.

Gent.le Direttore,
nonostante le nostre segnalazioni, abbiamo saputo che le mascherine modello panni da spolvero, sono
state recapitate negli ospedali della ASL da lei diretta.
Vorremmo sapere chi ha fatto l’incauto acquisto?
Continua a leggere

Ultime notizie
NurseNews.eu

COVID 19:ARRIVA TUTELA PER I LAVORATORI PIÙ A RISCHIO

Arriva il chiarimento dall’ufficio per le politiche in lavoro delle persone con disabilità. Art.26 comma 2 decreto legge 17 marzo 2020. Le ...

Continua a leggere

L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato un aggiornamento del documento con le indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante l’assistenza ai pazienti.

L’Istituto superiore di sanità ha pubblicato un aggiornamento del documento con le indicazioni sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale durante l’assistenza ai pazienti.

Le indicazioni in esso contenute sono state approvate dal Comitato Tecnico Scientifico attivo presso la Protezione Civile e recepite dal ...

Continua a leggere

Regione Piemonte produrrà reagenti per tamponi. Marnati:orgoglioso della risposta delle Università.

(ANSA) - TORINO, 22 MAR - Saranno prodotti in Piemonte i reagenti per completare le analisi dei tamponi del Covid-19. ...

Continua a leggere

Covid 19:Medici e infermieri devono riciclarle i dispositivi di protezione. È allarme.

"Se ci ammaliamo noi, i malati non potranno essere curati e verranno lasciati morire" Sul tavolo ci sono almeno dieci mascherine ...

Continua a leggere

Covid 19, arriva il kit per il test rapido

Si chiama "VivaDiag Covid 19", ed e' il test rapido diagnostico in vitro, per uso professionale, e rivela la positivita' ...

Continua a leggere

COVID_19:I RESPIRATORI SI PRODUCONO IN ITALIA, MA GLI ESPERTI DEL GOVERNO LO HANNO SCOPERTO SOLO IL 4 MARZO

Soltanto ai primi giorni di marzo in Italia si è scoperto che esiste un' azienda italiana, la Siare Engineering, che ...

Continua a leggere

Covid 19,i Cinesi lavorano su un nanomateriale capace di assorbirlo e disinnescarlo al 96-99%

Gli scienziati cinesi hanno trovato un nuovo metodo per combattere il Covid-19 attraverso l'utilizzo dei nanomateriali: una soluzione può assorbirlo ...

Continua a leggere

Fnopi:Tonino Aceti a Conte:Ecco cosa vuol dire non dimenticarsi degli infermieri.

“…lo dico a nome del Governo, ma sono sicuro che tutti i membri del Parlamento possano ritrovarsi in quest’impegno, non ...

Continua a leggere

Covid 19,Regione sicilia allarme al policlinico di Catania: finiti i reagenti, paralisi tamponi.

Circola un documento del laboratorio che annuncia lo stop ai referti. Razza: «Abbiamo chiesto sostegno alla Protezione civile» Allarme al Policlinico ...

Continua a leggere

Sammartino:”Razza ritiri nota del 118″. Necessario tutelare la salute dei professionisti.

Sammartino:Razza ritiri nota del 118. Necessario tutelare la salute dei professionisti.

Dura posizione del parlamentare di Italia Viva Luca Sammartino. CATANIA - "La nota dell'Assessorato alla Sanità che prevede per gli operatori ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione