alfio stiro

alfio stiro

Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Uno studio pubblicato sul British Medical Journal individua due ceppi gravi: sindrome respiratoria acuta e sindrome infiammatoria multisistema, che si manifesta similmente alla sindrome di Kawasaki. Le caratteristiche e i sintomi variano. In comune le comorbilità neurologiche

I bambini e gli adolescenti rappresentano solo l’1-2% dei casi di malattia da Covid-19 in tutto il mondo. A differenza di altri virus di tipo respiratorio, i bambini sembrano avere un rischio minore di infezione rispetto agli adulti. E, se infettati, presentano sintomi lievi o assenti. Solo lo 0,6% di loro nei primi studi risultava malato gravemente. Uno studio pubblicato sul British Medical Journal ha indagato le caratteristiche dei minori con le formi più gravi della malattia, ricoverati in terapia intensiva con sindrome respiratoria acuta e sindrome infiammatoria multisistema (MIS-C).

Continua a leggere

ECDC (il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) e Istituto superiore di Sanità parlano chiaro per la riapertura delle scuole.

Il primo ponendo tra gli organici degli istituti per il controllo sanitario l’infermiere scolastico, figura già istituita per legge in Spagna, diffusa regolarmente negli Stati Uniti e comune a molti altri paesi europei.

Continua a leggere

Secondo la Federazione, “ne serve uno per ogni plesso per verificare la corretta applicazione delle misure anti-Covid”

un infermiere per ogni plesso scolastico, in azione diretta, e non solo su chiamata, per verificare la corretta applicazione delle misure anti-Covid, ma anche la salute e i bisogni assistenziali degli alunni (e del personale docente) non-Covid.

Continua a leggere

Continuano a protestare i famigliari di Lorenza Famularo, la giovane di 22 anni deceduta per infarto e curata con soli antinfiammatori per una settimana all’ospedale di Lipari.

Deceduta dopo una serie di accessi in pronto soccorso per un dolore toracico, i famigliari si sono riuniti in un movimento di protesta.

Qualche giorno fa, fanigliari e amici avevano occupato simbolicamente l’ospedale è successivamente presidiato il porto, impedendo le operazioni di imbarco e sbarco degli aliscafi.

Avviata anche un inchiesta da parte dell’Azienda sanitaria provinciale di Messina che ha portato alla sospensione cautelare di un solo infermiere.

Mentre proseguono le indagini da parte della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto che cercherà di fare chiarezza su cosa sia realmente successo.

La giovane recatasi in ospedale più volte nella stessa settimana, era stata curata solo con antinfiammatori, ma le sue condizioni si sono aggravate fino al decesso.

Il direttore generale dell’ASP 5 Paolo La Paglia sottolinea che:

“Preso atto delle valutazioni tecniche espresse dalla Commissione e di concerto con l’Assessore Regionale della Salute Ruggero Razza, che ha seguito Personalmente l’evoluzione del caso, ho dato mandato al direttore sanitario dell’Ospedale di Lipari Dott. Vincenzo Compagno di attivare un primo provvedimento disciplinare, nei confronti dell’infermiere del pronto soccorso che alle ore 23:00 del 14 agosto u.s. ha indirizzato Lorenza presso la guardia medica senza attenersi alle procedure sanitarie previste”.

la Fials di Messina,nella persona del segretario Domenico La Rocca,é intervenuta a sostegno dell’infermiere sospeso dal lavoro dopo l’indagine interna da parte dell’Azienda Sanitaria, inviando una nota al Direttore Generale e all’ assessore regionale Razza, sottolineando che “l’ospedale di Lipari soffre da anni i tagli di servizi e reparti. C’e’ da chiedersi se il provvedimento disciplinare nei confronti dell’ultimo anello della catena non sia una misura volta a coprire l’inefficienza del sistema e di chi lo ha governato in tutti questi anni”.

NurseNews. Eu

Sono consapevole di essere in un Paese democratico, dove ognuno è libero di esprimere un’opinione ma leggere di persone che offendono me e i miei colleghi dicendo che avremmo potuto non scegliere questa professione poiché ci lamentiamo di camici termici da sauna o di mascherine che decubitano sui nostri nasi, mi rende triste e addolorata. Passare da eroi a stronzi di turno è un attimo, passare da #andratuttobene e da applausi sui balconi è un attimo, passare da regali e false adulazioni a “questo è il lavoro che vi siete scelti e ora non rompete le palle” è un attimo. Cosa pretendiamo da una società che accusa l’immigrato di essere untore e poi va a ballare tra più di 100 persone in locali chiusi o all’aperto, senza mascherine, senza distanze. Vogliamo dire che “so ragazzi”!? Diciamolo pure ma io alla prossima ondata (che speriamo non ci sia) mi rifiuto di lavorare per questa società, mi rifiuto di trasportare morti dal letto alle barelle e di correre come una forsennata tra un paziente con grandi difficoltà respiratorie e un altro che piange perché capisce che la fine è imminente.

Continua a leggere

Sanità privata, successo dei sit in in tutta la Sicilia: “Stop al sistema che nega i diritti dei lavoratori e valorizza solo il profitto”
:
“La protesta dei lavoratori della sanità privata non si ferma. Dopo il successo dei sit in di oggi davanti a tutte le prefetture della Sicilia, avanti ad oltranza con la mobilitazione fino alla sottoscrizione definitiva del nuovo contratto”. Ad annunciarlo sono le segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl dopo i presidi che si sono svolti questa mattina davanti alle Prefetture di tutti i capoluoghi di provincia dell’Isola per protestare contro il mancato rinnovo del Ccnl, scaduto ormai da 14 anni. Il 31 agosto sarà la volta di assemblee e presidi aziendali, poi, lo sciopero generale nazionale.

Continua a leggere


Monza,
In prima linea durante l’emergenza sanitaria, alla fine ha colpito anche chi lo ha fronteggiato.

Si è spento dopo tre mesi di terapia intensiva al San Gerardo, Javier Chunga, infermiere di 59 anni caduto in servizio,che per vent’anni ha prestato la sua attivita professionale all’ospedale di Como. Il professionista, stimato, è morto giovedì 20 agosto 2020. Lascia due figlie.

Continua a leggere

«Il contributo dei migranti, intesi come disperati che fuggono, è minimale, non oltre il 3-5%»

Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, ha parlato al Corriere della Sera della situazione dei contagi da coronavirus in Italia. Locatelli ha detto di non ritenere che le riaperture siano state affrettate, ma anche che «forse, si doveva prestare maggiore attenzione al rispetto delle regole d’oro», in particolare quelle che riguardano l’uso della mascherina e una «scrupolosa igiene delle mani». Inoltre, si è detto d’accordo sulla scelta di chiudere le discoteche – da lui definita «improcrastinabile» – e alla domanda «è stato calcolata la percentuale di giovani tornati infetti dalle vacanze?» ha risposto così:

Continua a leggere

Ultime notizie
NurseNews.eu

Contratti. Petriccioli (Cisl), Rispetto per lavoratrici e lavoratori della Sanità Privata. 100mila operatori in attesa del ccnl

Roma, 15 settembre 2020 – “Domani il mondo della sanità privata incrocerà le braccia per chiedere a gran voce la ...

Continua a leggere

Sanità privata: Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, “Sciopero generale il 16 settembre per i diritti dei lavoratori e il rinnovo del Ccnl”

Sanità privata: Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Sciopero generale il 16 settembre per i diritti dei lavoratori e il rinnovo del Ccnl

Lo annunciano le segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl. "Nonostante l’accordo siglato ieri in Sicilia tra ...

Continua a leggere

Scuola, allarme pediatri: Con riapertura rischio tilt Pronto soccorso

Con l'inizio delle lezioni 'in presenza' nelle scuole italiane, e i conseguenti rischi di contagio, si rischia il sovraffollamento dei ...

Continua a leggere

Premiata Alessia Bonari a Venezia, l'infermiera simbolo alla lotta contro il coronavirus.

Infermiera simbolo della lotta al Coronavirus sul red carpet Alessia Bonari, la popolare infermiera diventata un simbolo alla lotta contro il ...

Continua a leggere

AVVIO ANNO SCOLASTICO IN SICILIA, CGIL E CISL: DISATTESE LE LINEE GUIDA NAZIONALI E REGIONALI

Oggi incontro in Prefettura Occorre convocare la conferenza provinciale, prevista dalle norme, per stilare un accordo di programma per stabilire e ...

Continua a leggere

Ecco perché è importante l'infermiere scolastico

1 settembre - Gentile direttore, si parla in questi giorni di istituire di nuovo la figura del medico scolastico, scomparsa da ...

Continua a leggere

Infermiere scolastico:L’ordinanza del presidente della Regione Lazio dispone il reperimento di personale sanitario per l’attività di vigilanza e monitoraggio in tutte le scuole.

Gli infermieri nelle scuole del Lazio. E’ l’esordio concreto di una strategia che la nostra professione sostiene e promuove da ...

Continua a leggere

Infermieri:dotazioni organiche da ''stress del sistema'', le preoccupazione dell'ordine professionale.

"Oggi persiste uno stress del sistema, perché bastano pochi casi in più per riattivare organizzazioni difficili e complesse" Le notizie di ...

Continua a leggere

Coronavirus, Oms: “Dobbiamo dialogare con i negazionisti”

Coronavirus, Oms: “Dobbiamo dialogare con i negazionisti”

L’Oms, per voce del direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, sollecita al dialogo con chi manifesta contro le misure prese per ...

Continua a leggere

Quali sono le segnalazioni obbligatorie che riguardano medici ed infermieri? Quali tempistiche? Quali sanzioni in caso di inadempienza?

Quali sono le segnalazioni obbligatorie che riguardano medici ed infermieri? Quali tempistiche? Quali sanzioni in caso di inadempienza?

Il medico, come l’infermiere, deve ottemperare ad altre attività oltre quelle tipicamente assistenziali. Tali attività, che possiamo definire di tipo ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione