Vestiti con i sacchi dell’immondizia usati nei reparti Covid, gli infermieri si sono sdraiati a terra per onorare le vittime di categoria: “Sono cicatrici che portiamo dentro e che nessuno risarcirà”

Gli eroi sono stati dimenticati. E’ questa la grande accusa che gli infermieri piemontesi del Nursid rivolgono alle istituzioni locali e nazionali. Vestiti con i sacchi neri dell’immondizia che sono stati costretti a utilizzare nei lunghi mesi di lotta al Covid, gli infermieri hanno omaggiato sdraiandosi per terra i 40 colleghi che hanno perso la vita dopo aver contratto il Coronavirus nei reparti.

“Onoriamo le perdite che abbiamo avuto con 40 bare, sono le cicatrici che ci portiamo dentro e nessuno ci risarcirà mai” urla al megafono Francesco Copolella, segretario del Nursind Piemonte. L’accusa è pesantissima. “Oggi quelli della prima linea, quelli del fronte, quelli che avete mandato a combattere una guerra nudi e senza difese, quelli che chiamate eroi, li avete dimenticati”. Il sindacato pone l’attenzione sui diritti negati in questi due mesi: dalle ferie abolite ai congedi, passando per i tamponi non effettuati e la quarantena abolita.

PUBBLICITÀ

Quest’ultimo aspetto è stato sottolineato da mamma e figlia, entrambe in piazza. “Mia mamma è un’infermiera, sono stati mesi di paura, siamo stati abbandonati dalle istituzioni. Sono qui per i suoi diritti” spiega una giovane ragazza. Una versione confermata dalla madre: “C’era tensione, ansia: i miei parenti vivevano nell’incubo che potessi portare a casa il virus. L’abbraccio che potevo dare ai miei figli non era più lo stesso”.

Le testimonianze di chi ha lottato per mesi al fine di garantire la salute dei cittadini sono toccanti: “Lavoro in un reparto Covid, c’è tantissimo stress emotivo: si vedono cose a cui non si era preparati. Persone giovani che faticano a fare due passi a causa della malattia che ti toglie il fiato e la malattia” racconta un infermiere. “Non è stato facile lavorare in questo periodo, specie all’inizio dove ci siamo organizzati da soli: disagi fisici, psicologici. Ci siamo sentiti soli” ribadisce una collega.

Da qui le richieste alla Regione e al Governo. “Quelli che fino a ieri chiamavate eroi li avete già dimenticati”. Sul piatto anche la questione delle indennità. “Quattro euro lordi per un turno in terapia intensiva, è ridicolo”. In ultimo i manifestanti hanno ricordato il loro ruolo fondamentale nel sistema sanitario piemontese e nella lotta al Coronavirus: “Senza gli infermieri nulla sarebbe stato possibile, rappresentiamo il 60% del personale sanitario e pretendiamo rispetto”. Quello che fino ad ora, a detta loro, non hanno mai ricevuto concretamente.

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

Covid 19:sì unanime al Senato per la Giornata nazionale dei camici bianchi.

Covid 19:sì unanime Senato a Giornata nazionale camici bianchi. (askanews) La commissione Affari costituzionali del Senato ha pprovato all’unanimità, in sede ...

Continua a leggere

Covid 19:uno scudo genetico nel Sud Italia avrebbe protetto i suoi abitanti.

Uno 'scudo genetico' potrebbe aver protetto l'Italia del Sud dallo tsunami Sars-CoV-2 che ha travolto le regioni del Nord. "L'ipotesi ...

Continua a leggere

DAL DECRETO DI RILANCIO UNA GRANDE OCCASIONE PER L’INFERMIERE DI FAMIGLIA.

La prima stesura del “The family health nurse - Context, conceptual framework and curriculum1” è stata prodotta dall’ufficio regionale Oms ...

Continua a leggere

Catania, Coronavirus:Infermiere ringrazia dipendente AMT.

Catania, Coronavirus:Infermiere ringrazia dipendente AMT.

Gentilissimo direttore, Come infermieri impegnati nell’emergenza sanitari, ci è appena accaduto un aneddoto di grande umanità che intendiamo segnalare all’attenzione dei ...

Continua a leggere

April 11, 2020, Sorocaba, Brazil: SOROCABA, SP - 11.04.2020: HIDROXICLOROQUINA E COVID 19 - Conceptual photo of the drug Hydroxychloroquine (acronym HCQS, Hydroxychloroquine sulfate) and x-ray of the lungs. Hydroxychloroquine is an oral drug used in the prevention and treatment of chloroquine-sensitive malaria. It can be used to treat rheumatoid arthritis, lupus erythematosus, porphyria cutanea tarda, Q fever and photosensitive diseases. The scientific community discusses how the drug can be used as an experimental treatment for COVID-19 (new coronavirus) (Credit Image: © Cadu Rolim/Fotoarena via ZUMA Press)

Idrossiclorochina aumenta decessi e aritmie nei pazienti Covid-19. Studio su The Lancet

In un'analisi osservazionale di quasi 100mila pazienti ospedalizzati con Covid-19, i quasi 15mila che avevano ricevuto idrossiclorochina o clorochina hanno ...

Continua a leggere

Presidente Musumeci faccia chiarezza sull'utilizzo in pubblico delle mascherine,i cittadini Siciliani rischiano 400 euro di multa.

      Qualche giorno fa Nello Musumeci (governatore della Sicilia) aveva dichiarato che non vi è l'obbligo di indossare sempre la mascherina ...

Continua a leggere

Regione Sicilia, Sanità:obiettivi raggiunti a discapito del personale sanitario e della qualità assistenziale. Premiata.

Una premialità di 400 milioni di euro per la Sanità Siciliana. E’ quello che viene riconosciuto alla Regione, dal Tavolo composto ...

Continua a leggere

Dal decreto “Rilancio” una grande occasione di riforma per il Ssn

    23 MAG - Gentile Direttore, i primi 2 articoli del nuovo decreto “Rilancio” sono indirizzi alle regioni per la ...

Continua a leggere

Covid 19:quanto resiste sulle mascherine. Lo rivela uno studio dell'Iss.

quanto dura il virus sulle mascherine? il rapporto dell'istituto superiore di sanità Il Coronavirus può resistere fino a quattro giorni sulle ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione