Condividiamo e riportiamo l’articolo di redazione apparso nelle colonne di Nurse Times, per sostenere e dare voce a tutti gli infermieri Italiani ed informare i cittadini.

E’ una storia infinita quella che raccontano alcuni medici illuminati attraverso i loro profili social

Alcuni medici con le loro invettive ad altri colleghi rei di aver aperto le strette maglie della propria “pseudo infungibilità professionale” il cui epilogo deve essere ancora scritto nelle pagine finali.

A margine di un convegno dell’Organizzazione Sindacale FIALS, vengono sottolineate e maldestramente interpretate con sapiente estrapolazione dal contesto di riferimento, alcune parole di Sergio Venturi che auspica una maggiore apertura della classe medica alle ampliate e acquisite capacità e competenze professionali degli Infermieri.

Basta leggere quanto ripreso nelle pagine social del dott.Vergallo e della dottoressa Balanzoni per comprendere quanto la professione medica sia in “compassionevole“ forte imbarazzo.
Che tristezza!

Redazione NurseNews.Eu

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Rissa in ospedale per una mancata precedenza, picchiati 5 infermieri Domenica 13 Ottobre SAN BENEDET [continua]

Condividiamo e riportiamo l’articolo di redazione apparso nelle colonne di Nurse Times, per sostener [continua]

L’iniziativa disciplinare nei confronti dell’assessore regionale alla Salute in Emilia-Romagna, Serg [continua]

Nota del Coordinamento degli ordini delle professioni sanitarie della Sicilia a tutte le istituzioni [continua]