Come riportato da Repubblica, L’Università di Palermo ha presentato un esposto alla Polizia di Stato ai fini dell’accertamento e dell’eventuale prevenzione dell’ipotesi di reato. Si spera vivamente che tutte le altre università si adeguino aumentando i controlli.

Manca pochissimo ormai ai famosi test d’ammissione di Medicina, una delle facoltà più ambite dagli studenti universitari e dove è più difficile entrare. Il dramma del test d’ingresso si ripete ciclicamente ogni anno, con volti nuovi e problematiche sempre uguali, ma quest’anno in Sicilia le cose sembrano aver preso una piega da “spy movie”.

Nei giorni scorsi nel capoluogo di regione sarebbero stati venduti centinaia di micro-auricolari spia senza fili, una tendenza che è schizzata fino a far registrare un migliaio di apparecchi andati sold out nel giro di qualche giorno. Il kit, dal costo totale di 250 euro, tramite una scheda Sim nascosta in una collana e un ricevitore nascosto nell’orecchio consente di fare e ricevere chiamate.

Gli apparecchi sarebbero perfetti per ricevere informazioni preziose durante la prova con un non previsto “Aiuto da casa”, come in una trasmissione televisiva, e, se confermata, l’ipotesi porterebbe a invalidare chissà quanti test. Per questo l’Ateneo palermitano è corso ai ripari, presentando un esposto alla Polizia di Stato – Squadra Mobile di Palermo ai fini dell’accertamento e dell’eventuale prevenzione dell’ipotesi di reato. Inoltre, l’Università assicura che verranno potenziati i meccanismi di controllo, al fine di impedire ai “furbetti” del test di poter barare a vantaggio dei loro colleghi.

Redazione

NurseNews. Eu

 

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Parla il personale sanitario del reparto interessato dai casi di Coronavirus: «Siamo al terzo turno, [continua]

Che cos’è Il Coronavirus identificato a Wuhan, in Cina, per la prima volta alla fine del 2019 è un n [continua]

Vertice a Catania con l’assessore alla salute: chi ha sintomi non vada in ospedale. “Le raccomandazi [continua]

La federazione nazionale dei medici chirurghi Chiede di spostare l’esame del documento sull’applicaz [continua]

Si è concluso a Nicosia il corso di formazione istruttore BLS FULL D PROVIDER adulto e pediatrica su [continua]