SONO LEGITTIMI I TURNI NOTTURNI DI 12 ORE ?..IL PERIODO DI RIPOSO POST NOTTE DEVE ESSERE MINIMO 11 ORE? TUTTE QUESTIONI CHE PESANO SUL LAVORO NOTTURNO E CHE SONO LA CAUSA DELL’INFUOCATO DIBATTITO DI QUESTI GIORNI.

Il D.lgs. 66/2003 (ricordo a tutti norma di genesi Europea) all’art. 7 impone che il lavoratore, tra un turno e l’altro deve riposare almeno 11 ORE.

L’Art. 13 statuisce che L’orario di lavoro dei lavoratori NOTTURNI non puo’ superare le OTTO ore in media nelle ventiquattro ore, salva l’individuazione da parte dei contratti collettivi, anche aziendali, di un periodo di riferimento piu’ ampio sul quale calcolare come media il suddetto limite.

La prima domanda da porsi è se si possono ritenere legittimi turni di 11 come fanno gli Infermieri e di 12 ore come di solito fanno i medici.

Tuttavia l’ Art. 17 denominato “Deroghe alla disciplina in materia di riposo giornaliero, pause, lavoro notturno, durata massima settimanale” al comma 4 ad litteram legis, “Le deroghe previste nei commi 1, 2 e 3 possono essere ammesse SOLTANTO A CONDIZIONE CHE AI PRESTATORI SIANO ACCORDATI PERIODI EQUIVALENTI DI RIPOSO COMPENSATIVO.

La giurisprudenza comunitaria ha riconosciuto carattere ECCEZZIONALE alle deroghe dell’art. 17…stabilendo che la loro portata sia limitata a quanto strettamente necessario alla tutela degli interessi che tali deroghe permettono di proteggere.

Dunque 2 notti consecutive sono assolutamente vietate perchè, considerando il tempo derogato, il riposo minimo continuativo non può essere di undici ora bensì di di 13 ore per gli Infermieri e 14 per i medici.

Senza contare il frazionamento in caso di pronta disponibilità, cioè in caso di chiamata si sospende il calcolo delle 11 ore per poi riprendere dopo la prestazione o si azzera per ripartire il conteggio.

Attualmente in Italia vale la prima ipotesi (si sospende per riiniziare a fine prestazione), questo a mio parere non è coerente con la normativa Europea.

Aspettiamo novelle giurisprudenziali

Avvocatura diritti infermieristici

Sicilia.

Segretario Matteo incarviglia

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Inducevano le neo-mamme a scegliere l’allattamento artificiale per favorire ditte produttrici. In ca [continua]

Carissimi colleghi, Anche questa volta sono costretto ad evidenziare una delle tante “anomalie” norm [continua]

la vita privata e professionale dell’infermiere Giovanni Cammarata di 51 anni, in servizio presso l’ [continua]

Nella regione Siciliana sono stati più di 1700 gli interventi del soccorso sanitario del 118 effettu [continua]