Chi è tenuto ad effettuare il proprio servizio di GUARDIA può DORMIRE cioè il medico,

Invece chi è in Turno non può DORMIRE cioè l’infermiere.

Questo è quando affermato dal fantasioso medico.

Sottolineamo che Il medico,così come l’infermiere e l’ausiliario, viene inserito in turno e pagato per svolgere una “guardia attiva”, quindi per prestare la propria attività affianco ai pazienti e non per andare a chiudersi nella stanzetta adibita a camera da letto.


Allora il pregiatissimo medico dovrebbe spiegare anche ai cittadini tramite quali super poteri riesce ad effettuare una “guardia attiva” dormendo?

Tutto ciò è stato finora possibile ancora una volta, grazie alla costante presenza dell’infermiere al fianco dei pazienti, che stando sveglio per tutta la durata del proprio servizio, svolge l’attività anche per conto del medico dormiente…

Ricordiamo anche che la guardia attiva è pagata profumatamente dal Ssn, perche il sistema non prevede l attività del sonno come prestazione lavorativa…non sarebbe quindi più corretto nei confronti dei cittadini, dei contribuenti e di tutti gli altri professionisti, far effettuare lo stesso lavoro del medico attraverso lo strumento della pronta disponibilità (reperibilità) ? In questo modo il Medico dormirebbe sì, ma a casa propria non gravando più in termini di responsabilità sulle spallucce del povero infermiere in questo caso anche sfruttato e bastonato.., ed in termini economici sul bilancio statale.

Riguardo alle decine di sentenze della cassazione non ci risultano.

Redazione NurseNews. Eu

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Il demansionamento non si combatte facendosi risarcire la lesione della propria dignità professional [continua]

Stamani davanti al direttore generale Salvatore Giuffrida e la dott. Antonella Di Stefano direttore [continua]

Cassazione lavoro n. 1078 del 09 febbraio 1985:non competono all’infermiere le mansioni igienico-dom [continua]

Una valanga di ricorsi potrebbe piombare sulle Asl e sugli Ospedali. La sentenza n. 7776/2015 Sezion [continua]