È la nuova sfida che la Regione ha lanciato ad un sistema sanitario che deve essere sempre più all’altezza della domanda dei cittadini e più capace di rispondere ai bisogni di salute.

Se ne è parlato oggi nel corso di un seminario al quale ha partecipato anche il Consigliere OPI Bologna Sauro Canovi, che ha illustrato il percorso che ha portato alla nascita della figura dell’infermiere di processo, presente da qualche tempo al Sant’Orsola e al Maggiore. Un’esperienza pilota a livello nazionale.

“Stamattina le professioni sono tutte presenti – ha spiegato l’assessore Sergio Venturi – e questo è per noi un motivo di orgoglio: non andremmo da nessuna parte senza la collaborazione tra tutti i professionisti. La grande forza è il lavoro in equipe. La Regione Emilia Romagna è l’unica in questo momento – ha proseguito – che si è posta il problema di definire standard per i Pronto Soccorso. Bisogna lavorare per avere standard strutturali, che devono investire temi quali sicurezza ed igiene, confort, accessibilità culturale, ecosostenibilità”.

Sfida Emilia-Romagna: Massimo sei ore in Pronto soccorso

Limite massimo di sei ore per la permanenza in Pronto soccorso. Un quarto codice, di colore blu, oltre ai tre attuali per scremare meglio i casi di bassa e media gravità. Circa 130 nuove assunzioni tra medici, infermieri e operatori, con un investimento di sette milioni di euro. Così l’Emilia-Romagna si prepara a lanciare la terza sfida, dopo l’abbattimento delle liste d’attesa per gli esami specialistici e per i ricoveri chirurgici. Ovvero, riuscire a ridurre i tempi dei pazienti in Pronto soccorso

Ordineinfermieribologna

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Intervista al giurista Luca Benci, a seguito di una sentenza della Cassazione Se la somministrazione [continua]

Non si smentiscono mai. Invece di accettare che l’infermiere non debba essere demansionato perché è [continua]

Sentenza della I sez. lavoro del Tribunale di Roma contro la Fondazione Gemelli: riconosciuto il dem [continua]

“Il demansionamento degli Infermieri è un’ignominia, è una gravissima lesione alla dignità, alla mor [continua]