La vera novità rispetto a tutti i codici deontologici precedenti e anche a quelli di molte altre professioni è che la FNOPI, in oltre un anno di consultazioni serrate, ha voluto seguire un iter complesso e trasparente: una commissione ha messo a punto inizialmente un testo che poi è andato alla consultazione pubblica on line degli infermieri per tornare di nuovo alla Commissione e agli Ordini che l’hanno riassemblato.

Successivamente sono cominciate le consultazioni con giuristi, etici, bioetici, associazioni dei malati (praticamente tutte, riunite in gruppi per esaminare i vari articoli e fare proposte visto che il Codice serve nella loro ottica ai professionisti sì, ma anche alla tutela dei pazienti), rappresentanti ufficiali di tutte le religioni (cattolica, ebraica, islamica, buddista, shintoista ecc.). Infine un altro passaggio di messa a punto e limatura con i presidenti di Ordine e la Commissione incaricata della stesura del Codice e anche la presentazione al ministro della Salute, in quanto vigilante e organo di tutela della professione, ma anche dei pazienti.
Un documento ancora del tutto aperto a ulteriori proposte di tutti coloro che stanno prendendo ora parte al dibattito, in rappresentanza di tutti gli Ordini provinciali.

Fnopi

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Il tributo all’infermiera donatrici di organi È stato un addio speciale e toccante quello che oltre [continua]

Via i codici a colori nel triage, arrivano i numeri: da 1 (il più grave) a 5. Attesa massima di 8 or [continua]

Chi sono gli ‘‘outlier’‘, quelli che sopravvivono al cancro Gli appassionati di fumetti conoscono be [continua]

Con l’estate cresce la voglia di sole, ma si sa che un’esposizione esagerata può danneggiare la pell [continua]

Un eccezionale intervento di Neuroradiologia interventistica neurovascolare all’encefalo è stato eff [continua]