Archivi del mese: Marzo 2019

Gli infermieri militari dei Paesi NATO sono Ufficiali, gli Infermieri civili italiani sono inquadrati nel ruolo Funzionari sanitari, solo gli Infermieri militari italiani sono Sottufficiali e Operatori sanitari

Presso la prestigiosa e storica sede del C.A.S.D. (Centro Alti Studi Della Difesa) in Roma, Venerdì 22 marzo u.s., si è svolta la III Giornata dedicata all’infermieristica Militare e di Polizia.

L’evento ha offerto una panoramica di riferimento sull’attuale organizzazione delle diverse realtà in cui tale figura viene impiegata. È stata l’occasione per consegnare ai Vertici militari e di polizia una memoria tecnico-professionale in cui sono state raccolte le criticità più sentite dagli infermieri in divisa.

Continua a leggere

CORTE UE
Maternità, tutela completa anche se il lavoro è parzialmente notturno

Le lavoratrici gestanti, puerpere o in periodo di allattamento che effettuano un lavoro a turni svolto parzialmente in orario notturno devono ritenersi svolgere un lavoro notturno e godono della tutela specifica contro i rischi ai quali tale lavoro può essere associato. Questo l’esito della sentenza della Corte Ue nella causa C-41/17 pubblicata il 19 settembre 2018.

Continua a leggere

Agrigento: incidente stradale sulla statale 118, muore infermiera dell’ospedale San Giovanni di Dio.

Una infermiera, Giovanna Angelica, 53enne, residente a Raffadali, che prestava servizio presso l’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, è morta, intorno alle 9, a causa di un incidente stradale sulla statale 118, tra Agrigento e Raffadali, nei pressi del bivio per Joppolo Giancaxio.

Continua a leggere

Assunzioni Sanità 2019: 13.000 nuovi posti di lavoro in Italia.

Dopo anni di crisi, la sanità italiana inizia a respirare offrendo opportunità di lavoro, dettate dalle gravi situazioni di carenza di personale sanitario in cui vertono alcune strutture,

Oggi,ci sono decreti e fondi per assumere nuovo personale e stabilizzare quello precario per migliorare una sanità in declino.

In arrivo 13.000 assunzioni in diverse regioni italiane che riguarderanno il personale sanitario più comune come Medici, Infermieri ed Operatori Socio Sanitari, ma anche il personale da ufficio che sarà inserito nelle varie strutture.

In Sicilia vi saranno circa 5.000 posti disponibili che saranno assegnati ripescando dalle graduatorie di concorsi già effettuati e ancora stabilizzando il personale precario.

Successivamente, se necessario saranno pubblicati bandi di concorso che permetteranno di accedere ai posti disponibili presso le ASP di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Messina, Palermo, Siracusa, Trapani ed Enna.

In Campania vi saranno 7.600 assunzioni che sono state confermate in maniera ufficiale dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca che ha personalmente firmato i decreti.

Tutto questo è stato possibile grazie al piano di rientro effettuato dalla Regione che ha permesso alla sanità campana di rientrare dai forti debiti accumulati in passato, che ha portato anche ad un’enorme carenza di personale, infatti il personale andato in pensione in questi anni non è stato sostituito.

Le assunzioni speriamo riusciranno a riparare le ataviche carenze di personale ed a fronteggiare i prossimi pensionamenti, visto anche l’entrata in vigore della cosiddetta “Quota 100”.

Anche in Campania i posti saranno assegnati ripescando dalle graduatorie di concorsi già effettuati e stabilizzando il personale attualmente con contratto a tempo determinato.

Purtroppo per i neo laureati bisognerà attendere i bandi di concorso che saranno pubblicati successivamente per i posti mancanti.

Amato Angelo

Alfio Stiro

Post N4.0

Corte di Cassazione – Sesta sezione Penale – sentenza n. 28480/2012, I giudici hanno chiarito come l [continua]

Le amministrazione devono pagare le quote di iscrizione agli ordini dei professionisti. Nel caso in [continua]

  Come riportato da Repubblica, L’Università di Palermo ha presentato un esposto alla Polizia di Sta [continua]

Il demansionamento infermieristico è una condizione ormai talmente radicata da poterla considerare i [continua]

L’Esimia Dott.ssa Barbara Balanzoni, il 24 agosto 2019, ha postato sulla sua pagina FB una foto ritr [continua]