Archivi del mese: Febbraio 2019


Ogni anno 4.500 italiani diventano ciechi a causa del glaucoma, una patologia oculare che può essere prevenuta e curata se diagnosticata in tempo, ma oltre il 50% dei nostri connazionali non fa mai controlli della vista, e il 30% dichiara di aver eseguito una visita oftalmologia negli ultimi 12 mesi in un negozio di ottica anziché dall’ oculista. Questi sono alcuni dei dati emersi da un sondaggio svolto dall’ OSVI, l’ Osservatorio per la Salute della Vista, eseguito per capire quanta cura dedicano gli italiani alla prevenzione e alla difesa della loro visione.
Continua a leggere

La malagestio della salute pubblica non si realizza solo sul piano economico ma anche umano.

Il demansionamento, considerato in questo ambito, limita la crescita professionale, minaccia la salute della collettività, denigra le persone, allontana i professionisti infermieri dalla passione di rendere un servizio di qualità ai malati. Continua a leggere

«Nel 2050 il fenomeno dell’antibiotico resistenza sarà la prima causa di morte». Lo dice lanciando un serio allarme Mauro Stronati, come riportato dal corriere della Sera,il direttore del dipartimento della Salute della donna e del bambino della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia. «Gli antibiotici sono un presidio fondamentale per la nostra salute, il problema nasce perché se ne prescrivono troppi e se ne utilizzano troppi a tutti i livelli. Purtroppo creano dei microorganismi multi resistenti quando sono usati male o in eccesso e questo sarà un problema con cui dovremmo confrontarci probabilmente nei prossimi 10 anni».

Continua a leggere


Una sentenza dei giudici europei riconosce il diritto dei lavoratori ad accumulare o a farsi compensare le vacanze retribuite non richieste. E se il dipendente muore, i suoi famigliari potranno ricevere un’indennità

Le ferie non hanno una data di scadenza e, se non godute entro la conclusione del rapporto di lavoro, vanno compensate economicamente. Questa sono in sintesi le decisioni prese dalla Corte di giustizia dell’Unione europea su quattro casi che si sono verificati in Germania riguardanti l’interpretazione della normativa comunitaria in materia di diritto dei lavoratori.

Continua a leggere

Tempo parziale part-time
Non si tratta propriamente di un’altra tipologia contrattuale, bensì di un particolare regime dell’orario di lavoro, che può consentire al lavoratore di coniugare i tempi di vita e di lavoro.

Il part-time, infatti, implica un orario di lavoro inferiore a quello ordinario (full-time), individuato in 40 ore settimanali, ovvero un minor orario rispetto a quello previsto dalla contrattazione collettiva.

Continua a leggere

nazionale

Il cosiddetto “regionalismo differenziato” preoccupa sia i pazienti sia gli operatori della sanità. È quanto è emerso mercoledì 13 febbraio a Roma in una riunione dei rappresentanti delle principali associazioni di tutela con quelli delle Federazioni degli ordini di medici e infermieri.

In particolare, le perplessità dei cittadini, condivise dai professionisti, si concentrano sul fatto che le intese sulle autonomie regionali costituirebbero una riforma imposta dall’alto, senza confrontarsi con i fruitori e con gli erogatori dei servizi.

Continua a leggere

Come affrontare il turno di notte.
la letteratura riguardante i danni riportati da medici e infermieri, di cui citiamo i riferimenti più significativi.

Per Czeisler e collaboratori, del dipartimento di medicina del sonno della Harward Medical School, i turni notturni prolungati sono associati ad un evidente e significativo aumento del rischio di procurarsi lesioni percutanee.

(6) Brown, dell’Università del Michigan, ha posto in evidenza un incremento percentuale del 4% di rischio di ictus ischemico ogni 5 anni di lavoro a turni con turni notturni (7).
Schernhammer e Laden dell’Università di Harvard sul Journal of the National Cancer Institute ci fanno scoprire come l’attività a turni con almeno tre turni notturni mensili per un periodo di 15 o più anni sia collegata ad una maggiore probabilità percentuale di sviluppare tumori del colon-retto del 35% rispetto ai lavoratori diurni.

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

Dadone CISL Roma, 24 febbraio 2020 – “In momenti delicati come questi, dobbiamo certamente mettere d [continua]

“Intorno al 2020 una grave polmonite si diffonderà in tutto il mondo”, si legge nel testo. una coinc [continua]

Medici e infermieri in trincea: “Turni infiniti, stress e paura” La trincea ha un prato verde molto [continua]

Il coronavirus secondo Xi: «La più grande emergenza sanitaria della nostra storia» L’ammissione del [continua]

Legami incerti con Cina o persone già infette. La cosa ci preoccupa. A dirlo è Hans Kluge, il dirett [continua]