Ha rischiato di morire soffocata a soli due mesi. È stata salvata dalla mamma e dal papà grazie a un operatore del 118 che al telefono ha consigliato ad entrambi le manovre da effettuare sul corpo della piccolina. È accaduto a Taranto nel giorno dell’Epifania.
Tutto è cominciato con una drammatica telefonata al 118.
«Correte, mia figlia non respira più, sta morendo!». La chiamata è un grido d’aiuto disperato: una bambina di due mesi mentre sta poppando il latte diventa cianotica, si irrigidisce, smette di respirare. Non piange e non risponde alle sollecitazioni della madre.

Al telefono risponde l’infermiere operatore di turno che subito assume il controllo della situazione: «Signora non perdiamo un istante, faccia subito a sua figlia le manovre che le detto». L’infermiere impartisce le manovre di rianimazione e la madre dal telefono le urla al padre della piccola che le esegue.
La bambina viene messa sulla coscia del papà a testa in giù e riceve in modo alternato pacche sulla schiena, tra le scapole, e dopo essere stata girata di 180 gradi compressioni sulla metà dello sterno, effettuate con due dita. «Non succede niente!», urla la madre. «Signora – replica l’infermiere – ripeta le manovre! Faccia esattamente quello che le dico».
Passano due minuti drammatici e interminabili. Mentre la piccola riceve una nuova serie di piccoli colpi sulla schiena, riprende a respirare: «Sta piangendo», grida la madre, «piange». Dopo 7 minuti dalla chiamata, arriva l’automedica, la neonata ha un’attività respiratoria normale ma viene comunque portata al Pronto soccorso per una serie di controlli medici. Poi di nuovo a casa, con mamma e papà spaventatissimi ma felici.

The following two tabs change content below.
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Dopo L’intervento dell’associazione Avvocatura Degli Infermieri e del suo presidente Mauro di Fresco [continua]

09/01/2019 – E’ necessario secondo la FNOPI che si dia il via a una formazione continua degli operat [continua]

AVERSA, Ci è giunta un’importante segnalazione che riguarderebbe la presenza di un Operatore Socio S [continua]

Gli errori medici e infermieristici sono le terza causa di morte negli USA. In termini numerici, dop [continua]