Oggetto: Diffida e richiesta rettifica articolo 3 agosto 2018 “ l’infermiere ed il vomito.

Al giornale locale di Monza
Redazione@giornaledimonza.it

L’ordine delle professioni infermieristiche di Milano -Lodi – Monza e Brianza con la presente invita la vostra redazione ad una immediata rettifica dell’articolo di giornale dal titolo “Il San Gerardo chiede scusa. Paziente lasciato nel suo vomito.

La Dirigenza ospedaliera ha richiamato l’infermiere negligente”, apparso sulla vostra testata giornalistica di Monza in data 3 agosto 2018.
Tale articolo risulta diffamatorio verso tutta la categoria infermieristica, nonché dannoso ai fini dell’immagine e dei valori che la figura del l’infermiere rappresenta.
Pertanto, al fine di non procedere per vie legali, si chiede un immediato riscontro in merito.
In assenza di risposte, l’ordine delle professioni infermieristiche in rappresentanza degli oltre 25000 iscritti , si vedrà costretto ad gite per vie legali.

Distinti saluti

Dott. Pasqualino D’Aloia
Presidente OPI MI-LO-MB

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

Avezzano. Un “premio” sullo stipendio di oltre 35 mila euro per il raggiungimento degli obiettivi az [continua]

FUORI DAL COMPARTO Per tali motivi, questa Associazione non può più tacere su quanto qui esposto e p [continua]

Le riforme legislative che hanno interessato anche recentemente le professioni sanitarie (V. per ese [continua]

il personale di supporto, assunto per espletare e colmare un vuoto organico relativo all’assistenza [continua]