Archivi del mese: Febbraio 2018

Fnopi sul contratto: “Dopo dieci anni non è solo questione di rinnovo ma di dignità professionale”
12/02/2018 – In una nota inviata a tutti gli Ordini provinciali, la Federazione sottolinea che la partita contrattuale sta per giungere al termine e le tensioni in ambito professionale sono numerose e del tutto comprensibili. La nota sottolinea che non si parla solo di aspetti tecnici ed economici, il testo si orienta verso declinazioni professionali di assoluta trasversalità con gli interessi ordinistici

Continua a leggere

Gli orari di lavoro includeranno e contabilizzeranno 10 minuti complessivi – tra entrata e uscita -, per turno di lavoro, necessari alla vestizione e svestizione degli indumenti. Negli ambiti organizzativi con articolazione degli orari di lavoro sulle 24 o 12 ore, in cui sia indispensabile la continuità assistenziale, sono riconosciuti 15 minuti complessivie tra cambio divisa e passaggio consegne. La delibera

Varate dalla Regione Toscana le linee di indirizzo in materia di tempi di “vestizione e passaggio di consegne” del personale non dirigenziale del Servizio sanitario regionale. Le stabilisce una delibera presentata dall’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata nel corso dell’ultima seduta di Giunta.

Continua a leggere

IL 23 FEBBRAIO LA PROTESTA SI FA DURA , GLI INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA
NURSINGUP

Informiamo che in occasione della giornata di sciopero indetta per il 23 febbraio p.v., è stata organizzata sia da noi del Nursing Up che dai colleghi del Nursind una prima manifestazione a carattere nazionale .

Si svolgerà in piazza Santi Apostoli a Roma la nostra manifestazione di protesta, presidieremo con migliaia di dipendenti sanitari la storica piazza dalle ore 11,00 alle ore 14,00 per lo sciopero nazionale di venerdì 23 febbraio 2018.

“Scendiamo in piazza per far sentire le nostre ragioni, ma come Nursing Up, se Governo e Regioni non vorranno ascoltare gli infermieri, siamo determinati ad andare avanti con azioni di lotta a oltranza: proclameremo ulteriori 48 ore di sciopero e, se necessario, organizzeremo un corteo a carattere nazionale che sfilerà nelle strade della Capitale”.

Continua a leggere

Ha rischiato un provvedimento disciplinare per aver chiamato un collega di notte durante una doppia emergenza in sala operatoria, costringendo l’azienda a pagare lo straordinario. L’infermiere Tommaso Maiorino è il protagonista dell’ennesima «frizione» (per usare un eufemismo) all’interno dell’ospedale San Carlo di Potenza. Nulla in confronto ai «veleni» di Cardiochirurgia sfociati in tribunale, ma è comunque un caso che fa discutere all’interno del nosocomio.

Continua a leggere

Il SSN è ancora sostenibile ?

La relazione finale sull’indagine
sulla sostenibilità del SSN da poco approvata dalla Commissione igiene e sanità del Senato mostra un sistema sanitario in grave difficoltà e che non si puo’ permettere di sopportare alti tagli finanziari.

Questo comporterebbe ulteriore peggioramento della qualità sanitaria offerta ai cittadini nonché un ulteriore deterioramento delle già estenuanti condizioni di lavoro ” di tutti i lavoratori “.

Continua a leggere

L’ultima sparata firmata Sgarbi arriva proprio alla vigilia di uno sciopero nazionale degli infermieri, proclamato per il 23 febbraio,

“Luigi Di Maio al massimo può fare l’infermiere”.

“Ricordo infermiere dolcissime, ricordo persone che ti stanno vicino e ti aiutano anche soltanto perché esistono. Per cui basta esistere, non essere laureati. Eppure agli infermieri richiedono la laurea e al presidente del consiglio non la richiedono”

Capra!!

Continua a leggere

Sanità italiana verso il caos , sciopero medici e infermieri il 23 febbraio 2018

Gli infermieri italiani anticipano
Lo sciopero che si sovrappone così a quella dei medici.

Il 23 febbraio rischio ” caos ” per la Sanità italiana a causa dello sciopero indetto da medici e infermieri.

Il rischio è il blocco di ospedali e sale operatorie.

Il fulcro della protesta è il mancato rinnovo dei contratti.

Alla protesta si aggiungerà anche il movimento piuprogettoinfermieriuniti che oltre al mancato rinnovo contrattuale continuerà la battaglia contro il demansionamento della professione infermieristica.

La protesta degli infermieri, avrà inizio il 23 febbraio, a valere per tutti i turni di servizio ricadenti in tale data e quindi dalle ore 00:00 alle ore 24:00.

La protesta riguarderà anche le professioni sanitarie, come tecnici radiologi e di laboratorio.

Di: Amato Angelo

Alfio Stiro

Post N4.0

Non si fa attendere la risposta durissima che giunge dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche [continua]

Tralasciando le specifiche disamine dell’ordinamento giuridico, nazionale ed internazionale, che dov [continua]

Non mi pare che nel ssn ci sia stata mai chiarezza di ruoli fra gli Infermieri e il personale ausili [continua]

Giustamente, siamo tutti indignati, quando si vogliono abbassare gli standard della formazione medic [continua]