Archivi del mese: gennaio 2018


Il sindacato degli infermieri Nursing up chiede le scuse del noto critico d’arte,

“Luigi Di Maio al massimo può fare l’infermiere”. La provocazione di Vittorio Sgarmi scatena l’ira dei professionisti, la categoria insorge contro il noto critico d’arte ed ora pretende scuse ufficiali.

L’ultima sparata firmata Sgarbi arriva proprio alla vigilia di uno sciopero nazionale degli infermieri, proclamato per il 26 febbraio, che infiamma ancora di più il dibattito. Arriva pronta infati la risposta di Antonio De Palma, presidente del sindacato degli infermieri Nursing Up, che a Sgarbi risponde così: “Condanniamo le parole di Vittorio Sgarbi e pretendiamo che si scusi con gli infermieri italiani. Lo sa Sgarbi che gli infermieri sono professionisti laureati con un proprio codice deontologico ed un profilo professionale di eccellenza in Europa? Lo sa Sgarbi – prosegue De Palma – che, oltretutto, gli infermieri italiani compensano quotidianamente le disastrose politiche di un’organizzazione sanitaria allo sfascio accettando di lavorare in condizioni di emergenza per non lasciare il cittadino senza assistenza?”.

“Se non fossimo animati da elevate competenze, professionalità e senso etico, penso che in questa Italia dei miracoli – conclude il presidente Nursing Up – le strutture pubbliche non sarebbero in grado di garantire assistenza sanitaria al cittadino. Sgarbi chieda scusa ai professionisti infermieri”.
NurseNews.eu


Si parlerà dei picc dei midline della loro gestione in base anche ad una nuova normativa dell’assessore alla sanità siciliana per abbattere le infezioni e la mortalità e la morbilità da catetere venoso centrale correlate (normativa 1004/2016) Grazie per il contributo che potete dare come rivista per la conoscenza del corso per l’attività della stessa associazione per l’informazione e la cultura di tutti i nostri colleghi infermieri

Continua a leggere


Da quotidiano sanita
La proposta presentata dall’Aran al tavolo di contrattazione del comparto sanità di limitare ad 11 ore il riposo successivo ad un prolungamento degli orari di lavoro oltre le 13 ore su un periodo di 24, appare illegittima ed espone l’eventuale accordo ad un intervento correttivo della Corte di giustizia europea

La proposta avanzata recentemente dall’Aran al tavolo di contrattazione per la stipula del CCNL 2016/2018 del comparto sanità offre lo spunto per alcune considerazioni sul tema dell’organizzazione dell’orario di lavoro. Il tema ovviamente ha valenza generale ed interessa anche l’Area della dirigenza medica, sanitaria e veterinaria.

Continua a leggere

Elezioni Federazione nazionale Ipasvi il gruppo della presidente uscente, Barbara Mangiacavalli è stato eletto nel Comitato centrale della Federazione degli infermieri 2018-2020 che rappresenta oltre 440mila professionisti. Hanno votato il 97% dei Collegi aventi diritto al voto e la presidente uscente ha ottenuto il 96% di preferenze Continua a leggere


Altre 24 ore di tempo con un nuovo
tentativo di conciliazione fissato per domattina al ministero
del Lavoro, poi, “in mancanza di risposte adeguate”, “ci sara’ la
proclamazione dello sciopero nazionale”. Il presidente del
sindacato Nursing up, il maggiore sindacato degli infermieri,
Antonio De Palma, lancia un aut aut dopo che la parte pubblica
“non si e’ presentata all’incontro fissato per questa mattina al
dicastero del Lavoro proprio per esperire, come previsto dalla
legge, il tentativo di conciliazione tra le parti”.

Continua a leggere

“Parte finalmente l’iter delle stabilizzazioni dei precari della Sanità siciliana: finalmente la circolare dell’assessore con requisiti e modalità.

I precari da stabilizzare saranno circa tremila fra cui infermieri,medici e tecnici.

I direttori generali e commissari di Asp ed ospedali dovranno avviare l’iter di assunzione a tempo indeterminato entro il 20 febbraio.

Continua a leggere

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 18 gennaio 2018, n. 1173
Licenziamento disciplinare – Condotta del lavoratore durante lo stato di malattia – Non compromissiva o ritardante la ripresa dell’attività lavorativa – Violazione dei doveri contrattuali di correttezza e buona fede – Non sussiste – Attività espletata indice di scarsa attenzione del lavoratore alla propria salute ed ai relativi doveri di cura – Non rileva

Fatti di causa

Continua a leggere

D.m 739/94.l’infermiere è il responsabile generale di tutta l’assistenza infermieristica, della somministrazione della terapia farmacologica nel corpo umano,valuta lo stato di salute dei pazienti.Si avvale inoltre dell’opera del personale ausiliario ( di supporto, oss ota asa generici, ecc) per l’assistenza igienico domestico alberghiera, che ricordiamo deve sempre essere presente nei reparti.

Alfio Stiro

Post N4.0

Tra le nuove offerte formative dell’Università Magna Graecia di Catanzaro è stato istituito un nuovo [continua]

Ospedale di Licata ” uomo muore per dei calcoli renali”, malasanità ? Un 52enne è stato dimesso per [continua]

Alfio Stiro e Marzia Donzuso Due Infermieri molto noti nel mondo professionale,scendono in campo per [continua]

Neurologia : I farmaci ad azione anticolinergica aumentano il rischio di andare incontro a demenza. [continua]

Infermieri di quartiere Un infermiere di quartiere per offrire un’assistenza sanitaria ai cittadini [continua]