Archivi del mese: dicembre 2017

il Presidente della Puglia, nonché assessore alle politiche della salute, Michele Emiliano, istituisce un organismo tecnico – consultivo per le politiche sanitarie “Consiglio Sanitario”, consegnando alla professione medica le chiavi. Il Consiglio Sanitario, voluto da Emiliano e dalla sua maggioranza di governo, istituito dalla legge regionale 29 marzo 2016, n.4, pone al centro la professione medica e rilega tutte le altre professioni sanitarie del ruolo della dirigenza e del comparto nel mero ruolo di comparsa-maggiordomo. Gli Infermieri, di fatto la più rappresentativa professione sanitaria, esclusi.

Continua a leggere

ECC.MA CORTE DEI CONTI PROCURA REGIONALE LAZIALE
Via Antonio Baiamonti, 25 – 00195 Roma ESPOSTO

L’Associazione A.D.I. in persona del legale rappresentante pro tempore Dott. Mauro Di Fresco, nel
suo domicilio per la carica in Roma alla Via Rio nell’Elba n. 90, PREMESSO CHE
L’Associazione ADI interviene, ex statuto, per la tutela e la difesa dell’immagine professionale dell’infermiere e per vigilare sul rispetto della normativa che regola il contratto di lavoro in ambito sanitario nonché per assistere legalmente il singolo iscritto quando viene minacciata la sua
professionalità soprattutto verso terzi L’intellettualità della professione infermieristica, sancita all’art. 2229 C.C., permette all’Associazione di rappresentare un centro di imputazione di interessi diffusi e collettivi, riconosciuti dalla legge e dalla giurisprudenza, che il contratto associativo individua nell’esclusiva categoria infermieristica. CONSIDERATO CHE

Continua a leggere


Riportiamo parte dell’articolo apparso su Nurse Times oggi 29/12/2017 del Sig.Rocco Di Benedetto ,OSS:

“…Spettabile redazione, scrivo in risposta all’articolo di Anna Di Martino del 27 dicembre per chiarire alcuni concetti. L’oss, grazie all’intervento normativo recente del decreto Lorenzin, viene inquadrato nell’area socio sanitaria: ciò vuol dire che la professione è riconosciuta autonoma così come per i sociologi e gli assistenti sociali, rientranti nella stessa area.

Continua a leggere

????????????????????????????????????

PALERMO : Così il parlamentare PD Luca Sammartino commenta l’elezione a presidente della V commissione legislativa all’Ars.
“Sono orgoglioso di questa elezione e dedicherò tutto il mio impegno e la mia passione politica affinché la voce di tutti venga ascoltata. Lavorerò – continua – perché, attraverso una fattiva collaborazione tra Parlamento e Governo regionale, sia possibile affrontare in maniera costruttiva ognuno dei temi che saranno trattati”.

Ecco i presidenti delle commissioni parlamentari regionali.
Affari istituzionali: Stefano Pellegrino (Fi) è stato eletto presidente superando per 6 voti a 5, al ballottaggio, Elena Pagana (M5S). Attività produttive: presidente Orazio Ragusa (Fi) con 11 voti. Cultura Formazione e Lavoro: presidente Luca Sammartino (Pd) con 9 voti. Bilancio: Riccardo Savone (Fi) eletto presidente con 10 voti. Territorio e Ambiente: Giusy Savarino (DB) eletta presidente con 7 voti. Sanità: Margherita La Rocca Ruvolo (Udc) eletta presidente con 11 voti.
Nel pomeriggio sono state decise alcune variazioni rispetto all’elenco dei componenti delle commissioni votato dall’Aula. Giusy Savarino è subentrata in commissione Territorio e Ambiente al suo collega del gruppo “Diventerà Bellissima” Alessandro Aricò, che è passato alla commissione Bilancio. Sempre per il gruppo DB, Giuseppe Galluzzo è passato dalla commissione UE alla commissione Cultura Formazione e Lavoro. Altra sostituzione riguarda il gruppo “Popolari Autonomisti”: Roberto Di Mauro va in commissione Affari Istituzionali al posto di Giuseppe Compagnone, passato alla commissione UE.
Con 45 voti a favore, due astenuti ed un voto contrario, l’Ars in precedenza aveva approvato l’elenco dei componenti delle commissioni parlamentari.
Affari istituzionali: Giancarlo Cancelleri (M5S), Matteo Mangioacavallo (M5S), Gianina Ciancio (M5s), Elena Pagana (M5S), Riccardo Savona (Fi), Luigi Genovese (Fi), Stefano Pellegrino (Fi), Antonello Cracolici (Pd), Giuseppe Lupo (Pd), Giuseppe Compagnone (Pop Aut), Giorgio Assenza (DB), Margherita La Rocca Ruvolo (Udc), Claudio Fava (Misto).

Continua a leggere

“..Al fine di valorizzare il servizio e la presenza presso le strutture del servizio sanitario nazionale del personale della dirigenza medica, sanitaria e veterinaria e di attenuare gli effetti finanziari correlati alle disposizioni di cui all’art. 23, comma 2, del decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75, con riferimento alla retribuzione individuale di anzianità. Il livello di finanziamento del fabbisogno sanitario standard cui concorre lo Stato è incrementato di 30 mln di euro nel 2019, 35 mln nel 2020, 40 mln nel 2021, 43 mln nel 2022, 55 mln nel 2023, 68 mln nel 2024, 80 mln nel 2025 e 86 mln a decorrere dal 2026. Queste risorse saranno destinate a incrementare il Fondo per il trattamento economico accessorio della dirigenza medica, sanitaria e veterinaria…”

Continua a leggere

Gli infermieri sono obbligati ad iscriversi ad un Ordine professionale, ad un albo, a pagare una tassa di abilitazione, secondo la legge Gelli sono ora giudicati dal tribunale civile e penale come un medico, rischiano la galera e devono risarcire le vittime, agiscono su essere umani delicati e ne garantiscono la protezione, quindi non possono nè percepire lo stipendio da operai, nè essere vincolati dal dovere di esclusività che ne impedisce lo sviluppo professionale presso altri datori di lavoro.

Continua a leggere


La Medicina, fin dalle sue origini, ha avuto una impostazione androcentrica relegando gli interessi per la salute femminile ai soli aspetti specifici correlati alla riproduzione. Dagli anni Novanta in poi, invece, la medicina tradizionale ha subito una profonda evoluzione attraverso un approccio innovativo mirato a studiare l’impatto del genere e di tutte le variabili che lo caratterizzano (biologiche, ambientali, culturali e socio-economiche) sulla fisiologia, sulla fisiopatologia e sulle caratteristiche cliniche delle malattie. In medicina, quindi, nella sperimentazione farmacologica e nella ricerca scientifica, il tema delle “differenze di genere” è storia recentissima.

Continua a leggere

Alfio Stiro

Post N4.0

Infermieri demansionati per iscritto da Rosa Girasella, direttore medico di struttura complessa. La [continua]

“legge Gelli” È arrivato con molti mesi di ritardo ma il tassello è decisivo: il ministero della Sal [continua]

L’informazione relativa ai dati di salute del paziente e a suoi familiari è tradizionalmente e stori [continua]

Gravi criticità nell’ospedale Sacco di Milano. Personale insufficiente in Pronto Soccorso, infermier [continua]

Ricoperta da formiche, la protesta degli infermieri: “Caso segnalato tre volte” Sit-in dei sindacati [continua]