Gia il REGIO DECRETO 2 maggio 1940, n. 1310 si
Determinavano le mansioni dell’ infermiere professionali e degli infermieri generici. (GU n.225 del 25-9-1940 )
Entrata in vigore del provvedimento: 10/10/1940 vennero differenziate le due figure infermieristiche,
In tutta l’evoluzione legislativa e giurisprudenziale, quella del generico è rimasta
un’arte ausiliaria statica cioè ancorata ai vecchi schemi assistenziali mentre il
professionale si è evoluto al passo con i tempi (tecnologia e nuove necessità cliniche).

Il citato R.D. n. 1310 del 1940 già indicava i limiti mansionali dell’infermiere generico:
“L’attività degli infermieri generici deve essere limitata alle seguenti mansioni;
per prescrizione del medico e, nell’ambito ospedaliero, sotto la responsabilità
dell’infermiera professionale.

Alfio STIRO

NurseNews.eu

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Alfio Stiro

Post N4.0

rispondo allo Stimatissimo Garau che con la legge n.42 del 26 febbraio 1999 si stabilisce che l’infe [continua]

In merito alla ventilata possibilità di equiparare le due professioni, interviene il segretario nazi [continua]

Pensioni Nulla di fatto : governo e sindacati si danno un nuovo appuntamento per martedì , 21 novemb [continua]

Approda in Parlamento europeo, e in particolare in commissione Petizioni, il caso degli infermieri p [continua]

Un medico neoassunto è definito dalla legge e dai contratti collettivi vigenti come “dirigente”. Per [continua]