Archivi del mese: ottobre 2016

agopuntura4

AGOPUNTURA E PRATICHE DI MEDICINA TRADIZIONALE CINESE: Il Nursing Up insorge innanzi al Parlamento Europeo.

Nursing Up insorge innanzi al Parlamento Europeo a tutela degli infermieri italiani: “l’Accordo Stato Regioni che ci inibisce, come infermieri, di praticare agopuntura”. PER NOI E’ ILLEGITTIMO… L’EUROPA INTERVENGA.

Continua a leggere

4323-0-1103530439-kb3e-u4324045304805qah-590x445corriere-web-sezioni

Giusi Nicolini (Lampedusa,
La prima cittadina di Lampedusa (nella foto, durante il ricevimento della delegazione italiana alla Casa Bianca) è tra i 15 sindaci finalisti del «World Mayor 2016». Il criterio di scelta, spiegano gli organizzatori, è premiare gli amministratori che hanno mostrato «compassione, coraggio e lungimiranza nell’accoglienza dei migranti e dei rifugiati».

Continua a leggere

vaccino

MILANO
26 ottobre 201617
MILANO, 26 OTT – Sono state tutte condannate a un anno di carcere, pena sospesa e non menzione, le sette infermiere finite sotto processo con l’accusa di omicidio colposo per la morte della piccola Rachel Odiase, la bimba nigeriana di soli 13 mesi morta nel marzo 2010, a causa di un grave stato di disidratazione all’ospedale Uboldo di Cernusco sul Naviglio, alle porte di Milano.
Lo ha deciso il giudice della quinta sezione del Tribunale di Milano che ha condannato le infermiere e l’ospedale, in qualità di responsabile civile, a risarcire i danni ai genitori della piccina in sede civile. Per la vicenda due medici sono stati condannati in via definitiva e hanno versato alla famiglia della piccolina 400 mila euro.

Continua a leggere

sentenza inf DA QUOTIDIANO SANITA.IT. 28 OTT
il Tribunale di Foggia, giudice del lavoro dott. De Simone, con ordinanza datata 26 ottobre 2016, depositata in cancelleria oggi, ha rimesso alla Corte costituzionale la questione di legittimità dell’art. 10, comma 4-ter, D.Lgs. n.368/2001 e dell’art.36, commi 5, 5-ter e 5-quater, D.Lgs. n.165/2001, nella parte in cui non consentono l’applicazione dell’art.5, comma 4-bis, D.Lgs. n.368/2001 e la trasformazione a tempo indeterminato dei contratti a tempo determinato successivi nel settore della sanità pubblica né alcun altra misura preventiva e sanzionatoria, in violazione delle clausole 4 e 5 dell’accordo quadro comunitario e dell’art.117, comma 1, Cost. (oltre che di altri parametri costituzionali).

 

Ovviamente, l’ordinanza riguarda tutto il precariato pubblico e quindi non solo quello sanitario.

La questione della sanzione effettiva ed equivalente in caso di abuso nell’utilizzo dei contratti a termine da parte della PA è già pendente in Corte di Giustizia con l’ordinanza Santoro del Tribunale di Trapani del 05/09/2016 protocollata con il numero di riferimento in Corte di giustizia C-494/16.

Pierpaolo Volpe

28 ottobre 2016
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Ordinanza Tribunale Trapani
spacer Ordinanza Tribunale di Foggia

orsacchiotto-kp0e-258x258quotidiano_sanita-web

di Prof. Giuseppe Sessa (vice presidente Siot – Società italiana di Ortopedia e Traumatologia)

L’assistenza sanitaria nazionale è in continua evoluzione al fine di migliorare l’approccio diagnostico terapeutico dei malati. Una gestione già di per sé delicata, diviene ancora più complessa quando gli assistiti sono dei bambini, non solo per la giovane età ma anche per la frequenza di eventi traumatici che coinvolgono annualmente la popolazione pediatrica.

Continua a leggere

universita
“A coloro che hanno conseguito, in base agli ordinamenti didattici di cui al comma 1, la laurea, la laurea magistrale o specialistica e il dottorato di ricerca, competono, rispettivamente, le qualifiche accademiche di dottore, dottore magistrale e dottore di ricerca. La qualifica di dottore magistrale compete, altresì, a coloro i quali hanno conseguito la laurea secondo gli ordinamenti didattici previgenti al decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509.”

Continua a leggere

infermiere 2

Dalla compilazione delle schede individuali sull’igiene personale al corso di formazione sull’orario di lavoro e la legge sul timbro del cartellino. Anche per andare in bagno a fare pipì. Sono stati questi gli argomenti principali su cui i lavoratori dell’Ulss 18 hanno discusso in assemblea con le organizzazioni sindacali. Stanchi di essere attaccati nonostante stiano garantendo il corretto funzionamento della macchina, andando anche oltre a quanto previsto da contratto, i lavoratori chiedono che venga messa fine alla confusione creata dal corso di formazione appena effettuato sull’orario di lavoro e che venga costruito un percorso chiaro e definito per andare a creare regole condivise che li aiutino a migliorare il servizio che viene erogato al cittadino

Continua a leggere

e76b19068b8a7b62bcd7955ba4e97874-300x180
A Mossa arriva l’infermiere di comunità
Con il taglio del nastro affidato all’assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, è stato inaugurato a Mossa l’ambulatorio dell’infermiere di comunità, attivando ufficialmente la possibilità per i cittadini di usufruire di un servizio prelievi con annesso un Centro unico di prenotazione.

Gli spazi, destinati a questa nuova offerta sanitaria nella località isontina, sono situati al piano terra del Municipio in via XXIV Maggio 59. Già stabiliti anche gli orari delle prestazioni, con prelievi in ambulatorio ai lunedì, mercoledì e venerdì dalle 7.45 alle 9, ricevimenti ai martedì tra le 10.30 e le 12, e servizi di assistenza domiciliare con prelievi e assistenza di diverso tipo durante tutti i giorni della settimana ad eccezione dei sabati e delle domeniche. L’infermiere di sanità, presente anche ieri alla cerimonia, sarà Nicoletta Venturoli.

Continua a leggere

Alfio Stiro
Post N4.0

È scoppiata una guerra politica in sicilia sul rinnovo degli incarichi dei manager della Sanità che [continua]

27 GIU – Gentile direttore, in verità il Minghetti non è bene informato perché le mansioni di cui pa [continua]

CATANIA – È attivo da alcune settimane e sta già riscontrando l’entusiasmo degli interessati lo spor [continua]

Gentile redazione di NurseNews.eu il 12 maggio si celebra la giornata internazionale dell’infermiere [continua]

“Entro fine mese i concorsi della sanità verranno sbloccati” Lo ha dichiarato pochi giorni fa’ l’Ass [continua]