stati generali• Le cause del disagio della professione medica nei riguardi delle professioni sanitarie ,ed in particolare verso quella infermieristica, risalgono già al 1934. Da Quotidiano sanita, venerdi 23 ottobre, Stati Generali del medico (Il ruolo del medico)
“In Italia la dominanza (in termini di duplice significato: tecnico-organizzativo e giuridico) del medico-chirurgo fu limitata per la prima volta dall’art. 99 del T.U. delle leggi sanitarie (R.D. 27 luglio 1934), mediante il riconoscimento legale «delle professioni ausiliarie di levatrice, assistente sanitaria e infermiera diplomata”

Si costituiva così la scala gerarchica degli operatori sanitari, posti su tre gradini ben distinti: le professioni principali, le professioni sanitarie ausiliarie, le arti ausiliarie delle professioni sanitarie.

..Mentre si discuteva che non possono essere le regioni a decidere l’individuazione di nuove competenze per la professione infermieristica , oggi, e per tutte le professioni sanitarie, domani, scavalcando prerogative di Parlamento, Ministero della Salute e MIUR,

Mentre si sosteneva che non possono essere le 42 Università italiane a decidere Lavoro e Professioni : l’offerta formativa va costruita non per soddisfare le ambizioni di una singola professione sanitaria, ma per dare risposte ai bisogni di salute della società, concordandole con tutte le professioni sanitarie.

“Ci viene sbattuto in faccia il comma 566 che limita le competenze del medico”.
Falso, riconosce quello che gli infermieri fanno tutti i giorni da sempre.

Un punto deve restare fermo non sia sottratta al medico alcuna prestazione nell’ambito della sanità e che siano riservate al medico le competenze relative alla diagnosi, alla leadership di ogni procedura assistenziale  e del governo clinico, alla relazione con il paziente (definita nell’ambito dell’informazione e del consenso/dissenso quali base dell’alleanza terapeutica), agli indirizzi di cura e ad ogni attività che esiga una “base cognitiva complessa”.
La responsabilità dei percorsi diagnostico terapeutici assistenziali del paziente è riservata esclusivamente al medico, mentre può essere delegata ad altri professionisti in autonomia gestionale la responsabilità di prestazioni all’interno di tali percorsi
in ogni organizzazione complessa la gerarchia è un elemento di sicurezza e di efficienza…”
Anche Per questo i medici italiani scenderanno in piazza il 28 novembre..

 

MA questo non lo dicono:Gli infermieri laureati responsabili dell’assistenza infermieristica, rispetto al passato, fanno la differenza nella riduzione della mortalità negli ospedali, con un risparmio in termini di vite umane ed economico per milioni di euro.

Uno staff infermieristico più preparato è associato con un minor numero di decessi: per ogni aumento del 10 per cento di infermieri con diplomi di laurea, diminuisce del 7 per cento il rischio di morte. Insomma, dove il loro livello formativo è più elevato si riduce significativamente il numero delle persone che muoiono durante il ricovero.
lo studio: un équipe di ricercatori guidati da Linda Aiken, della University of Pennsylvania School of Nursing di Philadelphia, e da Walter Sermeus dell’Università Cattolica di Lovanio, in Belgio, ha esaminato i dati delle dimissioni ospedaliere di quasi 500 mila pazienti di nove Paesi europei
Ebbene, ne è risultato che i pazienti dimessi da ospedali dove il 60 per cento degli infermieri era laureato e ciascuno di loro doveva prendersi cura di una media di sei pazienti presentavano un rischio inferiore di quasi un terzo di morire in ospedale rispetto a quelli ricoverati in strutture dove solo un terzo degli infermieri era laureato e ciascuno di loro doveva farsi carico mediamente di otto pazienti .

Mentre in europa e nel resto del mondo l’infermiere prescrive farmaci ,in italia ancora i medici sono nostalgici dell’ infermiere subalterno scomparso piu di 30 anni fa!

The following two tabs change content below.
alfio stiro
Alfio Alfredo Stiro nasce in Sicilia a Catania il 22/01/1970, consegue la laurea in infermieristica presso la facoltà di Medicina e Chirurgia di Catania e successivamente il Master in Management delle Professioni Sanitarie. Master in osteopatia posturale presso l'universita di Pisa dipartimento di endocrinologia e metabolismo,ortopedia e traumatologia,medicina del lavoro. E scuola di osteopatia belga, Belso.ha frequentato numerosi corsi sull'emergenza, in servizio presso l’U.O. di Pronto soccorso e Ps pediatrico. Azienda Cannizzaro per l'emergenza di catania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
Ultime notizie
NurseNews.eu

FP CGIL CISL FP UIL FPL hanno ottenuto una fondamentale vittoria.

👉 CGIL CISL UIL sfondano in Toscana. Ai professionisti della sanità un riconoscimento straordinario 🏅. 🏥 Anche in Puglia la Regione ...

Continua a leggere

Equiparare dei professionisti della salute, quali sono gli infermieri del SSN, alla mafia è da folli.

Equiparare dei professionisti della salute, quali sono gli infermieri del SSN, alla mafia è da folli.

Pertanto chiediamo alla federazione degli ordini degli infermieri di intervenire prontamente, con formale querela e relativa richiesta di un cospicuo ...

Continua a leggere

COVID 19,la proposta di Matteo Salvini:Nessuna responsabilità per il datore di lavoro se i sanitari lavorano senza DPI

Al Senato la proposta di Salvini: Nessuna responsabilità per le aziende ospedaliere che non hanno fornito i dispositivi individuali di protezione. Primo ...

Continua a leggere

Operatori Sanitari e Assicurazioni.La CISL FP e Il suo coordinamento professioni sanitarie tutela i suoi iscritti.

La Legge Gelli-Bianco 24/2017 ha ribadito l’obbligo dell’assicurazione per la Responsabilità Civile Professionale Medica estendendo questo obbligo a tutti gli ...

Continua a leggere

Covid 19:viaggia nell'aria fino a 2 mt e si trasmette con il respiro.

Il Covid 19 si muove e nell'aria con il respiro. Il virus SarsCov2 è stato riscontrato in campioni d'aria raccolti ...

Continua a leggere

Covid 19:Test sierologici ancora non affidabili

La posizione dell'associazione microbiologi clinici (Amcli), che in un documento lancia l'allarme I TEST sierologici, in grado di individuare se c'è ...

Continua a leggere

MEDICI E INFERMIERI APPLAUDONO GLI ADDETTI ALLE PULIZIE.

Non potremmo mai essere grati abbastanza a medici, infermieri e personale ausiliario specializzato di supporto ai reparti per il loro ...

Continua a leggere

Coronavirus:Mascherina chirurgica e FFP2, prestazioni a confronto e letteratura scientifica.

Quali sono i DPI adeguati a proteggere in maniera efficace l’Operatore Sanitario? Basta la mascherina chirurgica, o invece è necessario ...

Continua a leggere

Covid 19:il ruolo che gioca la vitamina D nella prevenzione delle polmoniti virali.

Uno studio dell'Università di Torino evidenzia il ruolo attivo del Calcitriolo nella prevenzione e nella migliore risposta a virus che ...

Continua a leggere

Coronavirus. Petriccioli (Cisl Fp), nostri colleghi testimonianza del valore dei servizi pubblici. Controllo su DPI e tamponi in tutta Italia

La Cisl Funzione Pubblica sostiene la campagna nazionale #IoRestoAcasa per combattere la diffusione del coronavirus. Lo fa tramite la pubblicazione, ...

Continua a leggere

Lettera alla redazione